martedì 22 giugno 2010

Il calcio dà i numeri Mondiale - Episodio 12

Amici e amiche (spero siate in tante) di tuttoilcalcioblog.it, bentornati di nuovo alla lettura dei numeri del Mondiale. Con i successi di Cile e Spagna nel gruppo H, la cui situazione è ora molto particolare, si è chiusa la seconda giornata della fase a gironi della Coppa del Mondo 2010. Oggi incomincia la terza, con una novità: fine delle gare programmate alle ore 13.30, da ora e fino ai quarti di finale si gioca solo alle 16.00 e alle 20.00; per tutta la terza giornata, le gare di ogni girone saranno in contemporanea. A -2 dal decisivo Slovacchia - Italia, oggi aprono il gruppo A (gare alle 16.00: quasi sicura l'eliminazione dei padroni di casa del Sudafrica e della Francia) e il gruppo B (gare alle 20.30, con l'Argentina quasi agli ottavi). Andiamo a conoscere i numeri delle quattro partite in programma: più in basso, troverete tutte le combinazioni possibili delle qualificate girone per girone e squadra per squadra, da oggi fino alla fine della fase a gironi. Una sezione da non perdere.
Francia - Sudafrica (Gruppo A, Bloemfontien, ore 16.00) Dentro - fuori per entrambe, ma in realtà sono già con un piede e mezzo a casa: la Francia dilaniata dalle rivalità interne e il Sudafrica padrone di casa sono costrette a vincere segnando molto, sperando che Messico e Uruguay non si vogliano troppo bene. Un solo precedente ai Mondiali, curiosamente quando i padroni di casa erano i francesi: 12/06/98, 3-0 a Marsiglia.
Arbitro: Ruiz (COLOMBIA). Precedenti ai Mondiali: vittorie Francia 1, vittorie Sudafrica 0, pareggi 0. Ultima sfida ai Mondiali: Francia - Sudafrica 3-0 (Francia 1998).

Messico - Uruguay (Gruppo A, Rustenburg, ore 16.00) Un solo precedente ai Mondiali, a Londra, il 19 luglio 1966: fu 0-0. Un risultato che qualificherebbe entrambe se si ripetesse oggi...
Arbitro: Kassai (UNGHERIA). Precedenti ai Mondiali: vittorie Messico 0, vittorie Uruguay 0, pareggi 1. Ultima sfida ai Mondiali: Messico - Uruguay 0-0 (Inghilterra 1966).

Nigeria - Corea del Sud (Gruppo B, Durban, ore 20.30) Prima sfida tra le due compagini in Coppa del Mondo: la Nigeria cerca una qualificazione molto complicata, la Sud Corea con un punto potrebbe centrare la prima qualificazione agli ottavi lontano da casa.
Arbitro: Benquerença (PORTOGALLO).  Nessun precedente ai Mondiali.

Grecia - Argentina (Gruppo B, Polokwane, ore 20.30) Un solo precedente ai Mondiali, ma storico: correva il 21 giugno 1994 e si giocava a Boston, quando l'Albiceleste si impose per 4-0 con tripletta di Batistuta e un gol di Maradona, la cui corsa davanti alle telecamere con un disumano urlo e gli occhi spiritati fece il giro del mondo. Fu l'ultima rete di Diego Maradona, attuale ct dell'Argentina, con la maglia della nazionale.
Arbitro: Irmatov (UZBEKISTAN). Precedenti ai Mondiali: vittorie Grecia 0, vittorie Argentina 1, pareggi 0. Ultima sfida ai Mondiali: Argentina - Grecia 4-0 (Stati Uniti 1994).

E ora, un riepilogo della situazione dei gironi A e B, che oggi determinano le loro qualificate.

GRUPPO A La situazione vede l'Uruguay e il Messico a pari punti a quota 4, Francia e Sudafrica a pari punti a quota 1. Le ultime due sfide vedono sfidarsi proprio le prime e le ultime classificate. L'Uruguay ha una differenza reti di +3, avendo realizzato tre gol e subendone nessuno; il Messico ha una differenza reti di +2 avendo segnato sempre tre gol, ma subendo una rete. Pertanto, Uruguay (primo) e Messico (secondo) si qualificano se pareggiano, ma non è detto che facciano il biscotto perché hanno un largo vantaggio in differenza reti su Francia e Sudafrica, e ciò potrebbe spingerli a giocarsela per evitare l'incrocio con l'Argentina. La Francia vice-campione del Mondo ha -2 di differenza reti, ossia quattro punti meno del Messico; il Sudafrica padrone di casa ha -3 di differenza reti: la loro qualificazione è molto complicata. Nelle combinazioni più semplici, i transalpini si qualificano se battono il Sudafrica per 3-0 e dall'altro campo arrivi uno di questi due risultati: l'Uruguay batte il Messico 2-0 (in modo da avere una differenza reti di +1 sui centroamericani) oppure il Messico batte l'Uruguay 3-0 (in questo modo i francesi avranno +1 di differenza reti sui sudamericani. Il Sudafrica per qualificarsi deve realizzare sempre tre gol, ma deve sperare che Uruguay - Messico finisca 3-0 oppure Messico - Uruguay finisca 4-0. Se i punteggi minimi di Messico - Uruguay fossero quelli considerati nel caso della Francia, i gol dei padroni di casa che li qualifichino devono essere quattro senza subirne.

GRUPPO B  La situazione vede l'Argentina in testa con 6 punti, seguita da Corea del Sud e Grecia con 3 punti e dalla Nigeria a 0 punti. Le ultime partite sono Grecia - Argentina e Nigeria - Sud Corea: matematicamente, tutto è possibile. Può avvenire sia un arrivo a pari punti a quota sei di Argentina, Grecia e Sud Corea (quindi gli uomini di Maradona non sono matematicamente qualificati) sia un arrivo a pari punti a quota tre di Nigeria, Grecia e Sud Corea (quindi gli africani sono formalmente in gioco). Si potrebbe giocare tutto sulla differenza reti, ed è lì che l'Argentina ha un vantaggio largo: non solo ha un bel +4, ma è anche l'unica delle quattro all'attivo (la Sud Corea e la Grecia sono a -1 e la Nigeria a -2). L'Argentina si qualifica dunque, oltre naturalmente in caso di vittoria o pareggio con gli ellenici, anche in caso di sconfitta limitata ai due gol di scarto: in caso di 0-3, è qualificata se la Sud Corea non supera la Nigeria per più di 2-0. Qualsiasi risultato superiore la potrebbe clamorosamente eliminare dal torneo. Più facile capire la situazione di Sud Corea, Grecia e Nigeria: ai coreani per qualificarsi serve una vittoria sulla Nigeria e sperare che la Grecia non vinca oppure vinca segnando gli stessi gol o meno gol di loro; si qualificano anche se pareggiano e la Grecia non vince oppure se perde con la Nigeria con non più di un gol di scarto e anche la Grecia perda. Alla Grecia per qualificarsi serve una vittoria segnando almeno un gol in più della Sud Corea, oppure sperando che i coreani non vincano; in caso di pareggio, devono sperare che la Corea del Sud perda, mentre in caso di sconfitta sarebbe eliminata in tutti i casi. La Nigeria per agguantare la qualificazione deve battere la Corea del Sud per 2-0 e sperare in una sconfitta della Grecia con la nazionale Albiceleste.

Insomma... è tutto un rompicapo. Noi ci vediamo domani con le situazioni, altrettanto intricate, del gruppo C e del gruppo D, con Inghilterra e Germania a rischio. Buon divertimento da tuttoilcalcioblog.it.
Mario Aiello

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.