domenica 20 giugno 2010

Il pagellone mondiale 09

Gentili lettori ben ritrovati, primi verdetti mondiali con la qualificazione dell'Olanda agli ottavi dopo aver battuto il Giappone per 1-0 e grazie alla sconfitta del Camerun (2-1) contro la Danimarca che taglia fuori i leoni d'Africa. Nel gruppo D comanda il Ghana che ha pareggiato contro l'Australia (1-1). Oggi alle 16:00 grande attesa per la seconda partita dell'Italia obbligata a vincere contro la modesta Nuova Zelanda, forza azzurri, buona lettura e zuma!!
Primi verdetti dal Sud Africa con la qualificazione matematica agli ottavi dell'Olanda e eliminazione ufficiale del Camerun di Eto'ò. Si giocheranno il restante posto Danimarca e Giappone che si sfideranno Giovedì sera.
L'OLANDA (6,5) ha battuto per 1-0 il GIAPPONE (5+), con un po' di sofferenza rispetto alle attese, la formazione olandese non ha ancora mostrato quello spettacolo tipico dei tulipani ma appare una squadra molto più cinica che bada al risultato mettendo in secondo piano il gioco. D'altronde l'Olanda negli anni ha pagato proprio l'ossessione dello spettacolo a tutti i costi, ma in questi casi basta una serata storta per andare a casa invece abituarsi ad essere anche un po' cinici è assai importante nel calcio.
Bisogna dire che i giapponesi hanno fatto le barricate che siamo abituati a vedere in questi ultimi giorni così la manovra olandese si è spenta non appena ci si avvicinava all'area avversaria. Il primo tempo è stato avaro di emozioni, la ripresa si è aperta con la rete di Sneijder (6,5) con una conclusione dalla distanza sulla quale ha le sue responsabilità il portiere Kawashima (5=). A questo punto il tema della partita è cambiato con i nipponici avanti alla ricerca del pareggio, Okubo (6) è il più pericoloso ma anche impreciso, l'Olanda però non ha sfruttato gli spazi a disposizione e ha rischiato di subire il pareggio ma alla fine fa festa con gli ottavi in tasca.

Chi piange è il CAMERUN (5,5) che non ha meritato la sconfitta contro una buona DANIMARCA (7=), la partita è stata ricca di emozioni e di occasioni da una parte e dall'altra con il pari che sarebbe stato il risultato più giusto. I leoni d'Africa dominano la prima parte del mach trovando la rete di Eto'ò (7), seguiranno diverse occasioni mancate dagli uomini di Le Guen, la Danimarca esce e trova il pari con Bendtner (6,5) sull'assistenza di Rommedahl, i danesi hanno avuto l'occasione del clamoroso 1-2 fallita però da Tomasson, ma anche il Camerun ha di che rammaricarsi per il palo colpito da Eto'ò, insomma il primo tempo è stato molto spettacolare e di marca africana ma allo stesso tempo sono state troppe le occasioni sciupate per chiudere la partita. Nella ripresa è arrivato il vantaggio della Danimarca con Rommedahl (7,5) finta, tiro e palla in rete che va ad aggiungersi all'assist del pareggio. Il Camerun non si è perso d'animo cercando subito di pareggiare ma Sorensen (7,5) ha parato tutto, i danesi hanno sfruttato gli spazi ma non le occasioni per chiudere l'incontro, terminato tra gli assalti dei leoni d'Africa che in questo mondiale non hanno ruggito.
La situazione nel girone è molto interessante, con Olandesi qualificati e camerunensi tagliati fuori, assume una grande importanza Giappone-Danimarca di giovedì 24 (20:30), chi vincerà andrà agli ottavi, in caso di parità passerebbero i giapponesi in virtù della miglior differenza reti, (0 a -1), per cui per i nipponici l'occasione è ghiotta ma la Danimarca è superiore tecnicamente. Questa partita ci auguriamo ci interessi da vicino, poiché la seconda di questo gruppo (E) sfiderà la prima del gruppo degli azzurri (F), se l'Italia dovesse arrivare prima sarebbe meglio affrontare il Giappone che è inferiore, ma non di molto, alla Danimarca a noi ancora indigesta.

Invece nel gruppo D la situazione è incerta, dopo il pareggio tra GHANA (6+) e AUSTRALIA (5+), la partita ha riservato diverse emozioni, gli australiani chiamati al riscatto dopo la debacle contro la Germania passano per primi in vantaggio: punizione di Bresciano con Kingson (4,5) che non trattiene regalando la rete a Holman (6,5). Il Ghana ha subito reagito trovando un rigore che segna la svolta della partita, il nostro Roberto Rosetti (7) vede un fallo di braccio di Kewell (5-) e per lui scatta il rosso e il rigore per il Ghana trasformato da Gyan (7,5) autore di una prova soddisfacente, molta velocità e tecnica di spessore. Nonostante la superiorità ha colpito la sterilità offensiva degli africani che anzi hanno rischiato grosso durante un finale concitato con gli australiani alla ricerca della vittoria.
Nel girone il Ghana è primo con 4 puniti, seguono Serbia e Germania a quota 3 mentre chiude a un punto l'Australia, la prossima sfida vedrà incrociarsi Germania e Ghana ragion per cui gli africani rischiano l'eliminazione con la Serbia favorita dal fatto di giocare contro una modesta Australia.

Ma oggi le nostre attenzioni saranno tutte per l'Italia che alle ore 16:00 a Nelspruit affronterà la Nuova Zelanda, dopo il pari contro il Paraguay non possiamo più sbagliare, dobbiamo fare sei punti e passare per primi questo gruppo per evitare l'Olanda, per evitare la Spagna in un eventuale quarto e per il solo fatto che chiudere secondi o ancor più dietro un girone del genere sarebbe vergognoso.
Siamo sicuri di battere la Nuova Zelanda, e ci mancherebbe altro, ma non bisogna commettere l'errore di giocare con una certa spavalderia ma bisognerà giocare da Italia, come sappiamo fare senza complicarci la vita. I neozelandesi sono poca roba anche se sono bravini sulle palle alte data la loro altezza, inoltre sono bravi a sfruttare le palle inattive ma non dobbiamo certo preoccuparci anche se ultimamente le sorprese non sono mancate per cui come detto prima niente spavalderia ma andare e giocare decisi. Servono i goal alla nostra nazionale, gli attaccanti sono diverse partite che incontrano difficoltà, bisogna saper tirare di più e con convinzione, poi molto dipende dall'apporto del centrocampo ma anche da chi viene schierato davanti e in questo senso le parole di Lippi stonano un po': “ dovremmo giocare palla a terra perché loro sono alti” però i rumors danno Gilardino e Iaquinta titolari quindi ci sorge naturale un dubbio: e allora perché Di Natale in panchina? Saremmo fissati con l'attaccante dell'Udinese ma riteniamo che sia indispensabile soprattutto in una gara come quella di oggi, è bravissimo nel saltare l'uomo, vede la porta, è il nostro uomo più fantasioso per cui ci affidiamo al buon senso di Marcello.
Il giorno dopo la partita contro il paraguay abbiamo tutti parlato di cambi ma invece se escludiamo quello forzato Buffon-Marchetti, verranno riproposti tutti gli altri quindi: Marchetti in porta, in difesa da destra verso sinistra Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Criscito, a centrocampo De Rossi e Montolivo interni con Pepe a destra e Marchisio a sinstra con Gila e Iaquinta in attacco. Diciamolo subito che non ci convnce proprio, avremmo preferito Maggio per Zambrotta, Camoranesi per Marchiso con conseguente spostamento a sinistra di Pepe e poi in attacco Di Natale con Pazzini al quale sarebbe giusto dare una chance.
Lippi è fissato con Marchisio il quale è un giocatore molto bravo se schierato nel suo ruolo, potrebbe giocare interno nel 4-4-2 o mezzo sinistro in un 4-3-3 ma fargli fare l'ala sinistra con possibilità di inserirsi alla Perrotta non è il suo ruolo per cui meglio Camoranesi con Pepe a sinistra e così in fase di attacco sarebbe un 4-3-3, poi Marchisio potrebbe giocare nella formazione ipotizzata ma a patto che il modulo sia il 4-3-3. Alle 16:00 tutte le chiacchere staranno a zero ma solo per 2 ore poi tutti noi allenatori della Nazionale torneremmo a parlare, speriamo in positivo, FORZA AZZURRI!!.

Alle 13:30 si giocherà Slovacchia-Paraguay, gara che ci interessa da vicino mentre alle 20:30 scenderà in campo il Brasile contro la Costa d'Avorio. Piccola chiosa per Anelka (0) giustamente esonerato e cacciato dal ritiro, oggi ritornerà a casa ( i suoi compagni ritorneranno mercoledì!!), le sue offese a Domenech sono inaccettabili, ve bene che il c.t. ha sbagliato tutto, che non lo sopportano più ma arrivare a dire certe parole è sinonimo di maleducazione e di volgarità, può passare un “vaffa”, ma quello che ha detto è troppo pesante per cui la decisione è stata giustissima. Lo spogliatoio è completamente spaccato, contro il c.t. il quale è meritevole di critiche ma il tutto non deve sconfinare in offese personali. A domani..Waka Waka!!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.