sabato 26 giugno 2010

Il pagellone mondiale 15

Gentili lettori ben ritrovati, ieri si è conclusa la prima fase con i gruppi G e H, questi i risultati e i verdetti: (G) Brasile-Portogallo 0-0, passano entrambe, Costa d'Avorio-Nord Corea 3-0. Nel gruppo H, Spagna-Cile 2-1, passano entrambe, Svizzera-Honduras 0-0.
Oggi via agli ottavi, questa la composizione : Uruguay-Corea del Sud, Usa-Ghana, Germania-Inghilterra, Argentina-Messico, Olanda-Slovacchia, Brasile-Cile, Paraguay-Giappone, Spagna-Portogallo. Ci saranno alcune sfide di grande rilievo e altre un pò scadenti almeno sulla carta.
Ritorneremmo a parlare velocemente degli azzurri, inoltre daremmo i voti al mondiale delle 16 squadre eliminate. Buona lettura...Zuma!

Ci saremmo aspettati grande spettacolo da Brasile-Portogallo e invece ne è uscito fuori uno scialbo 0-0. Avevamo voglia di divertirci dopo tante partite noiose e invece questa è stata una delle più brutte. Alla fine fischi per tutti, Brasile (5) primo che affronterà il Cile, Portogallo (5) secondo che affronterà la Spagna.
Le occasioni da rete sono state pochissime, il primo tempo è stato molto nervoso con il direttore di gara che non ha saputo tenere in mano la partita. Archundia (4) non ha espulso Juan (5) reo di aver toccato la palla con la mano, altro intervento meritevole del rosso è quello di Pepe per un entrata durissima nei confronti di Felipe Melo autore del cross per Nilmar (6,5) la cui conclusione si è spenta sul palo con la complicità di Eduardo. Il Brasile ha fatto la partita, pericoloso Luis Fabiano di testa, tutto qui il primo tempo con ben 7 ammoniti. Nella ripresa clamorosa occasione mancata dal Portogallo con Raul Meireles, servito da Ronaldo che elude Lucio, si fa parare la conclusione a botta sicura da un reattivo Julio Cesar (6,5). Poi più nulla, forse un pareggio concordato che porta le due squadre agli ottavi, questa volta ha deluso Cristiano Ronaldo (5,5), impresentabile Julio Baptista (4,5). Età di fatto che il Portogallo chiude con 7 reti fatte e nessuna subita, il Brasile è piaciuto solo contro la Costa d'Avorio per cui ogni giudizio è sospeso.

La COSTA D'AVORIO (7,5) ci ha creduto sino alla fine facendo fuori la NORD COREA (4), risultato netto, 3-0 ma eliminazione per gli uomini di Eriksson, la CDA è stata sfortunata nel momento del sorteggio, la qualità c'è ma Brasile e Portogallo le sono superiori. Agli ivoriani sarebbe servita una goleada e la contemporanea sconfitta del Portogallo, praticamente impossibile. Per i coreani poco da dire, li abbiamo visti difendersi solo contro il Brasile.

La SPAGNA (7+) scaccia la paura e battendo il CILE (5,5) accede agli ottavi con il primo posto che sembrava impossibile dopo la sconfitta contro la Svizzera. La roja ha fatto un passo indietro dal punto di vista del gioco rispetto alla gara contro il modesto Honduras, ma la prestazione è più che positiva. Il Cile reduce da due vittorie si presenta con una formazione a trazione anteriore che non teme la Spagna, e infatti i primi minuti sono appannaggio della squadra di Bielsa, ma al 24' Bravo (4) (solo nel nome), esce inutilmente su Torres ben oltre l'area con Villa che non si fa sfuggire l'occasione per scagliare il tiro dalla distanza e palla in rete a porta vuota. E' il goal che sblocca la partita, il raddoppio arriva al culmine di un azione in linea da far vedere nella scuole calcio e anche ai giocatori dell'Italia, Iniesta-Torres-Iniesta-Villa-Iniesta-Rete!. Chi ama il calcio non può non apprezzare queste giocate, Iniesta (7,5) e Xavi (7+) sono eleganti, geniali, perfetti, due geometri del pallone. Nell'azione del 2-0 l'arbitro ravvede un fallo di Estrada su Torres che non c'è, Rodriguez (4) caccia il cileno senza motivo e senza pietà. Tutti abbiamo pensato al tracollo del Cile che nonostante l'inferiorità numerica reagisce alla grande trovando la rete del 2-1 ad inizio ripresa, e che rete! Destro a giro dal limite da parte di Millar (7+) con deviazione di Piqué. Il 2-1 costringe la Spagna a non scoprire il fianco al temibile contropiede cileno e così da maestri del palleggio, gli iberici addormentano il gioco, alla fine sarà melina aspettando notizie sulla Svizzera. Passano entrambe, giusto così, da ammirare il cammino del Cile che purtroppo si troverà il Brasile, mentre la Spagna sarà impegnata nel derby della penisola iberica contro il Portogallo di C. Ronaldo. Con giocatori come Xavi, Iniesta, Villa (7+) e tanti altri, gli spagnoli potranno andare molto avanti, sono caduti alla prima ma hanno reagito da grande squadra, da campioni d'Europa, non come altri!. Piuttosto l'unica nota stonata è Torres (5-) che ancora non ingrana, viene da un infortunio per cui la sua condizione non è ottimale ma potrebbe migliorare con i giorni.
Il Cile deve si ringraziare la Svizzera ma soprattutto se stessa per questo grande mondiale, è una delle poche che ha messo in mostra un calcio gradevole grazie a un attacco di qualità capitanato da Sanchez (6,5) anche ieri tra i migliori. Chissà che non sorprendano i brasiliani...

La SVIZZERA (3) si deve mangiare le mani per l'incredibile occasione gettata al vento, vincendo 2-0 contro il modesto HONDURAS (6) sarebbe arrivata la qualificazione che nemmeno il più pessimista avrebbe messo in dubbio dopo la vittoria contro la Spagna che resterà l'unica cosa da ricordare. Brutta partita, troppa tensione, troppa paura di uscire che ha favorito gli honduregni che hanno creato le occasioni più nitide abbandonando il torneo senza segnare nemmeno una rete.

A questo punto terminata la terza giornata facciamo una breve riflessione, sono uscite le due finaliste del mondiale 2006 evidentemente troppo legate ai giocatori di quel mondiale, chi doveva rispondere sul campo lo ha fatto senza paura come Inghilterra, Germania e Spagna. Le squadre del continente americano sono andate avanti, soprattutto quelle latine che inoltre hanno espresso il miglior calcio evidentemente avvantaggiate da un clima consono e dall'altura. L'unica squadra africana è il Ghana, tutto il continente spera in loro, spazio anche per le asiatiche con Giappone e Corea del Sud, ma non mancano le sorprese come la Slovacchia.

Giudizi sulla terza giornata:
MIGLIOR SQUADRA : SLOVACCHIA
PEGGIOR SQUADRA: ITALIA & FRANCIA
MONDIAL ONE: DONOVAN (USA)
MONDIAL FLOP : LIPPI & DOMENECH
MONDIAL GOAL: OZIL (GER)

Da oggi daremmo anche i voti a tutte le squadre eliminate, il voto riguarda il mondiale di queste nazionali nel suo complesso.

Sud Africa (7): più di così non poteva fare, vittoria storica con la Francia.
Francia (0) : no comment!
Grecia (4): calcio vecchio e antico.
Nigeria (4): poca roba!
Slovenia (6,5): era qualificata, sfortunata!
Algeria (5-): poca tecnica, zero reti ma blocca l'Inghilterra.
Australia (4,5): poteva fare di più, difesa imbarazzante.
Serbia (4): solo la vittoria con la Germania, per il resto penosa.
N.Zelanda (7,5): 3 pareggi, ha vinto il mondiale!
Italia (1): vergognosa, caproni del mondo!
Danimarca (3): che delusione!
Camerun (4): inesistente.
Costa d'Avorio (5,5): girone troppo duro.
Nord Corea (4) siamo generosi, 12 reti subite.
Svizzera (3,5): suicidio totale, almeno ha vinto contro la Spagna.
Honduras (4): C'erano anche loro??

Torniamo velocemente a parlare dell'Italia, ieri conferenze stampa di Abete e Cannavaro, due copioni preparati. C'è chi chiede le dimissioni del presidente federale che sarebbero legittime, tutti hanno fallito Abete compreso. Perché non ha chiesto a Lippi spiegazioni su certe convocazioni?, perché non sono state adottate politiche di sviluppo dei vivai come negli altri paesi?, perché sotto la sua gestione abbiamo perso due europei arrivando dietro a Ucraina/Polonia e Turchia?, perché dal punto di vista politico si è fatto sentire poco?. Abete dovrebbe rispondere a queste domande piuttosto che dire le solite frasi di circostanza. Siamo d'accordo con lui quando ha spiegato di non rinnegare la scelta di Lippi, dobbiamo essere onesti e ricordare che fummo quasi tutti convinti del suo ritorno, abbiamo massacrato Donadoni e oggi è troppo facile dire che lui ha fatto meglio di Lippi quando però nel 2008 giudicammo insufficiente il suo biennio azzurro. Un po' di coerenza!

Oggi via agli ottavi, alle 16:00 Uruguay-Corea del Sud, alle 20:30 Usa-Ghana. Una di queste 4 è sicura semifinalista, non il massimo per lo spettacolo!. A domani Waka Waka!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.