sabato 27 aprile 2013

Il campionato dei cronisti 2012-2013 30

di Alessandro Atti
Innanzitutto una premessa: nel preparare la classifica non ho considerato il risultato di Genoa-Atalanta dato che la partita non è stata raccontata se non con brevissimi flash all' interno della maratona elettorale condotta da Francesco Graziani e Carlo Albertazzi (quest’ ultimo già conduttore di Sabato Sport).
Diventa quindi definitiva la situazione del campionato di serie A oltre che quella di serie B per Tarcisio Mazzeo che si ferma a 37 convocazioni, solo Giuseppe Bisantis ne ha di più anche se la situazione è in evoluzione. Infatti se Cucchi e Repice saranno presenti almeno una volta in tutti i turni di A ancora da giocare,  arriveranno a sorpassare il cronista genovese e cosi farà anche Scaramuzzino, se sarà impegnato nel prossimo turno(l’ ultimo prima del Giro d’Italia).
Tornando a Mazzeo notiamo sempre il basso numero di pareggi raccontati appena 7 pari al 18,9% con una media di poco più di due gol a partita e poco meno di 2 punti a radiocronaca. Come già detto, con la partenza del Giro d’Italia, il prossimo sarà l’ ultimo week-end calcistico per gli inviati alla corsa rosa: vediamo quindi di analizzare i numeri dei due. Così come il suo concittadino anche ad Emanuele Dotto si può attribuire una scarsa propensione al segno X ancora meno di Mazzeo. Sono stati appena 4 su 25 convocazioni in serie A (11,4%). Appena 13 sono state le sue convocazioni in Serie b abbastanza equamente distribuite tra i tre segni. Passando a Giovanni Scaramuzzino, convocato in 37 occasioni, si nota una scarsa propensione alla vittoria esterna (solo due occasioni). Il dato acquisisce valore se lo si aggrega a quello della Serie B dove in 9 convocazioni Scaramuzzino non ha mai raccontato vittorie esterne.

Ecco le classifiche aggiornate

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.