mercoledì 6 novembre 2013

Napoli 1989-90 - Fatal Verona

Torna il best of, il mix di pillole pescate dal passato, di TiCB.

Questa rubrica propone infatti alcuni pezzi di storia di Tutto il calcio grazie alla collaborazione con il canale You Tube di Marco d'Alessandro MXMCLASSIC.

Quello che vi proponiamo oggi non è un annuncio scudetto ma uno dei momenti più avvincenti dell' ultimo ventennio: la seconda fatal Verona per il Milan che cade al Bentegodi alla penultima di campionato e "cede" il titolo al Napoli di Maradona
L'avvio della stagione, che si sarebbe conclusa con gli attesissimi Mondiali casalinghi del 1990 fu sconvolto da un evento drammatico: il 3 settembre, poco dopo il termine delle gare della seconda giornata l'ex giocatore della Juventus Gaetano Scirea, scelto da Zoff come vice alla guida tecnica del club bianconero, morì in un incidente in Polonia dove stava recandosi per visionare la gara di una squadra che la Juventus avrebbe dovuto affrontare in Coppa UEFA. Proprio la Juventus, assieme alla Roma, all'Inter e al Napoli, fu protagonista di una bagarre in vetta alla classifica che arrivò ad una svolta il 17 settembre: grazie ad una grande prestazione del rientrante Maradona, il Napoli sconfisse in rimonta la Fiorentina ed assunse il comando solitario della classifica. Ottenendo risultati positivi negli scontri diretti (tra cui il 2-0 inflitto all'Inter, 3-1 ai danni della Roma e un secco 3-0 contro i rossoneri), i partenopei si laurearono campioni d'inverno con un turno di anticipo, il 17 dicembre. La giornata successiva si sfiorò nuovamente il dramma nel match tra Roma e Bologna: il difensore giallorosso Lionello Manfredonia fu colpito da un arresto cardiaco durante la gara e, prontamente soccorso, si salvò venendo costretto ad abbandonare l'attività agonistica. Con 19 reti, l'olandese Marco van Basten vinse il titolo di capocannoniere del torneo. Con l'inizio del girone di ritorno il Napoli accusò un lieve calo di rendimento permettendo un recupero da parte delle milanesi. In particolare il Milan, con una serie di risultati utili conseguiti nel periodo invernale, si accreditò come principale inseguitore dei partenopei, arrivando ad agganciarli grazie al 3-0 ottenuto nello scontro diretto casalingo dell'11 febbraio per poi piazzare il sorpasso la settimana successiva, approfittando del rovescio del Napoli contro l'Inter. I rossoneri mantennero la guida del campionato fino all'8 aprile, quando si verificarono due episodi controversi che permisero l'aggancio da parte dei napoletani: mentre il Milan pareggiò a Bologna in un match su cui pesò un gol dei rossoblu, non visto dall'arbitro, il Napoli a Bergamo vinse a tavolino a causa del ferimento di Alemão da una monetina scagliata dagli spalti. Sette giorni dopo i rossoneri caddero in rimonta contro un pericolante Verona, nel corso del quale furono comminate tre espulsioni (tra cui van Basten) ai danni dei milanisti: vincendo per 4-2 a Bologna il Napoli prese definitivamente il comando della classifica e, il 29 aprile, si assicurarono definitivamente il loro secondo titolo nazionale grazie ad un gol segnato dallo stopper Baroni in apertura del match casalingo contro la Lazio. Sul fondo della classifica fece sensazione la caduta del Verona a cinque anni dalla vittoria del titolo nazionale: dopo aver passato gran parte del torneo tra l'ultima e la penultima posizione, gli scaligeri inanellarono una serie di risultati utili consecutivi che li riportarono in corsa per la salvezza, arrendendosi infine nello scontro diretto dell'ultima giornata con il Cesena. Ad accompagnare i veneti nella discesa in seconda divisione furono le neopromosse Udinese e Cremonese, assieme ad un Ascoli già tagliato fuori con un turno di anticipo. In maggio, i successi del Milan e della Sampdoria nelle coppe europee allargarono una zona UEFA già ampliata dal successo della Juventus in Coppa Italia: tali eventi regalarono all'Atalanta e al Bologna l'accesso alla terza competizione europea e permisero alla Serie A di stabilire il record europeo di otto squadre qualificate ad una competizione UEFA, tre delle quali erano le detentrici delle rispettive manifestazioni.

Ma ecco il momento saliente
Campionato di Serie A 1989-90
33a Giornata - Verona-Milan 2-1 e Bologna-Napoli 2-4
22 Aprile 1990
Radiocronaca di Enrico Ameri e Sandro Ciotti


Ecco la nostra collezione speciale
06 Roma 1982-1983
01 Verona 1984-1985
03 Napoli 1989-1990 - 08 Fatal Verona
02 Sampdoria 1990-1991
04 Milan 1992-1993
07 Juventus 1994-1995
05 Milan 1998-1999


Noi torniamo fra due settimane
-->

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.