sabato 27 marzo 2010

Il calcio dà i numeri A - 14

Amici ed amiche di Tutto Il Calcio Blog benvenuti ad una nuova edizione della nostra rubrica introduttiva alle partite di campionato che ci attendono questo weekend. Dopo l'antipasto della B presentata ieri, oggi eccoci alla presentazione statistica delle partite della trentunesima giornata di Serie A. Una trentunesima giornata che, complice il quarto di finale di Champion's che vede i Campioni d'Italia dell'Inter, unica rappresentante assoluta italiana, giocarsi l'andata già mercoledì col CSKA Mosca in casa, propone subito alle ore 18.00 lo scontro dell'anno, stando alla classifica e alla recente tradizione che le ha viste sempre lottare assieme per il tricolore (e per la Coppa Italia: attenzione, la finale del 5 maggio potrebbe vederle in lizza...) con l'unica eccezione dello scorso campionato: Roma - Inter. I nerazzurri a quota 63 fanno visita agli ormai storici rivali, ormai attestatisi a -4 dopo una rimonta straordinaria da -14 e il cambio d'allenatore alla seconda giornata. In coppia con la Roma (in realtà terza per gli scontri diretti sfavorevoli) ci sarebbe anche il Milan che però, dopo aver mancato il sorpasso domenica scorsa in casa col Napoli, perdendo a Parma sono scivolati di ulteriori tre punti e, se non dovessero vincere nemmeno domani sera nel posticipo con una Lazio che appare in ripresa, direbbero probabilmente addio ad ogni speranza di scudetto. Turni casalinghi per tutti i pretendenti al quarto posto, ma sono partite tutt'altro che scontate: il Napoli ospita il Catania a cui piace scherzare con le grandi; la Juventus ospita la pericolante Atalanta, che però sembra in ripresa e, viste le condizioni ormai visibilmente disastrose dei bianconeri, parte quantomai favorita; occhio anche a Sampdoria - Cagliari e Siena - Genoa, con i padroni di casa che sperano ancora nel miracolo; mentre la partita più abbordabile per le pretendenti al quarto posto sembra avercela il Palermo, che dopo la super-mega beffa di Marassi ospita questa sera il Bologna. Ma andiamo con la presentazione completa di tutte le partite e le statistiche.
Anticipi di oggi

Roma - Inter (ore 18.00) Negli ultimi tre campionati la sfida dell'Olimpico è stata appannaggio dei nerazzurri, che non escono sconfitti dal 7 marzo del 2004 (4-1 per i giallorossi, in piena lotta per il titolo con il Milan). L'ultima volta che si giocò alle 18.00 fu il 29 settembre 2007 (1-4, reti di Ibrahimovic su rigore, poi Perrotta, Crespo, Cruz e Cordoba); quattro reti i nerazzurri le hanno rifilate anche il 19 ottobre 2008 (2 Ibrahimovic, poi Stankovic e Obinna). Tra i pareggi più recenti si segnala il 3-3 del 3 ottobre 2004, con i nerazzurri che conducevano 1-3 all'inizio della ripresa: i media considerano quella la sfida-madre di quella che è la grande classicissima della storia recente del calcio italiano. All'andata è finita 1-1: vantaggio giallorosso di Vucinic e pareggio di Eto'o: un tassello ancora impercettibile della rimonta giallorossa.
Arbitro: Morganti. Andata: Inter - Roma 1-1. Precedenti in serie A: vittorie Roma 29, vittorie Inter 27, pareggi 20. Ultima sfida in A: Roma - Inter 0-4 (2008/09).

Palermo - Bologna (ore 20.45) E' datata addirittura 25 novembre 1934 l'unica vittoria felsinea nell'attuale Stadio Renzo Barbera di Palermo in Serie A. Lo scorso 19 aprile 2009 straripante 4-1 rosanero. All'andata una doppietta di Zalayeta e un gol di Di Vaio firmarono il 3-1 per i rossoblù al Dall'Ara.
Arbitro: Russo. Andata: Bologna - Palermo 3-1. Precedenti in serie A: vittorie Palermo 11, vittorie Bologna 1, pareggi 7. Ultima sfida in A: Palermo - Bologna 4-1 (2008/09).

Partite di domani (ore 15.00)

Chievo - Parma La X nel derby gialloblù non è mai uscita: finora la situazione è di 4 successi a 2 per i veronesi. La vittoria più larga tuttavia è del Parma, vincente per 4-0 il 16 marzo del 2003 (del 4 aprile 2004 l'altro successo, quello più recente, per 2-0). L'ultima volta decise Pellissier: correva il 6 maggio 2007. All'andata 2-0 per gli emiliani.
Arbitro: Doveri. Andata: Parma - Chievo 2-0. Precedenti in serie A: vittorie Chievo 4, vittorie Parma 2, pareggi 0. Ultima sfida in A: Chievo - Parma 1-0 (2006/07).

Fiorentina - Udinese L'ultimo dei cinque successi friuliani è recente ed è datato 11 novembre 2007 (1-2, reti di Quagliarella, Di Natale e momentaneo pareggio viola di Pazzini). Spettacolare il 4-2 viola del 23 novembre 2008. Nel 2004/05 l'ultimo pari: 2-2. All'andata decise Vargas con una punizione da posizione molto decentrata, ma carica d'effetto.
Arbitro: Gava. Andata: Udinese - Fiorentina 0-1. Precedenti in serie A: vittorie Fiorentina 18, vittorie Udinese 5, pareggi 10. Ultima sfida in A: Fiorentina - Udinese 4-2.

Juventus - Atalanta In un periodo decisamente nero per i bianconeri, il sogno orobico per la ricerca di una difficile salvezza è ritrovare un successo che nella Torino bianconera manca dall'8 ottobre 1989. Poi solo successi bianconeri fino al 2-2 del 17 maggio 2009 che ha spinto definitivamente la dirigenza bianconera ad esonerare Claudio Ranieri. All'andata illusorio 5-2 per gli uomini allora di Ciro Ferrara.
Arbitro: Gervasoni. Andata: Atalanta - Juventus 2-5. Precedenti in serie A: vittorie Juventus 30, vittorie Atalanta 4, pareggi 14. Ultima sfida in A: Juventus - Atalanta 2-2 (2008/09).

Livorno - Bari La sfida manca in serie A addirittura dal 29 maggio 1949, con l'Italia da poco sconvolta dalla Tragedia di Superga. In un campionato già deciso, vinse il Livorno per 1-0. Pugliesi comunque mai in grado di vincere all'Ardenza nella massima serie: il massimo che ha concesso il Livorno sono tre punti frutto di altrettanti pareggi, l'ultimo datato 1° febbraio 1948. In B i confronti sono comunque più frequenti e l'ultimo è dello scorso campionato: 17 febbraio 2009, 1-1. All'andata pugliesi vincenti di misura.
Arbitro: Saccani. Andata: Bari - Livorno 1-0. Precedenti in serie A: vittorie Livorno 4, vittorie Bari 0, pareggi 3. Ultima sfida in A: Livorno - Bari 1-0 (1948/49).

Napoli - Catania Napoli sempre vincente in A con i siciliani, con l'eccezione della sfida dell'8 gennaio 1961 (0-1). In realtà l'ultima vittoria siciliana al San Paolo è più recente ed è avvenuta nella B del 2003/04 (2-3). L'11 gennaio 2009 risolse Maggio, dopo che Hamsik aveva fallito un calcio di rigore. All'andata reti bianche.
Arbitro: Valeri. Andata: Catania - Napoli 0-0. Precedenti in serie A: vittorie Napoli 7, vittorie Catania 1, pareggi 0. Ultima sfida in A: Napoli - Catania 1-0 (2008/09).

Sampdoria - Cagliari Sfida dominata dai pareggi: ben 16 in 25 confronti totali! Non ha fatto eccezione la sfida dello scorso anno (26 aprile 2009): spettacolare 3-3, con le prime due reti in Serie A dell'allora esordiente doriano Marilungo, rimontate dai centri di Matri, Acquafresca e Conti; ci pensò Cassano all'88' a fissare il pareggio definitivo. In fatto di vittorie la situazione è di 5-4 per i padroni di casa: l'ultimo risultato diverso dalla X è il 4-1 per i padroni di casa del 5 gennaio 1997. All'andata 2-0 isolano.
Arbitro: Banti. Andata: Cagliari - Sampdoria 2-0. Precedenti in serie A: vittorie Sampdoria 5, vittorie Cagliari 4, pareggi 16. Ultima sfida in A: Sampdoria - Cagliari 3-3 (2008/09).

Siena - Genoa Sfida che in A è appena alla terza edizione: la prima risale al 2007/08 e fu 0-1, mentre non ci furono gol in quella del 1° marzo 2009. All'andata spettacolare 4-2 per i liguri.
Arbitro: Orsato. Andata: Genoa - Siena 4-2. Precedenti in serie A: vittorie Siena 0, vittorie Genoa 1, pareggi 1. Ultima sfida in A: Siena - Genoa 0-0 (2008/09).

Posticipo di domani

Milan - Lazio (ore 20.45) Biancocelesti senza vittorie in serie A allo Stadio Meazza versione rossonera dal 3 settembre 1989, quando un certo Paolo Maldini infilò la propria porta da metacampo in una delle poche topiche della sua straordinaria carriera. Poi, per i romani, le soddisfazioni sono arrivate solo dalla Coppa Italia (1-2 sia nel 2003/04 che nel 2008/09: Lazio vincitrice del trofeo in tutti e due i casi). Il 21 settembre 2008 decisero Seedorf, Zambrotta, Pato e Kakà; inutile il momentaneo 1-1 laziale di Mauro Zarate. L'ultimo pareggio è invece del 1° febbraio 2008: 1-1, vantaggio laziale di Bianchi e pareggio di Rocchi. All'andata 2-1 per i rossoneri.
Arbitro: Tagliavento. Andata: Lazio - Milan 1-2. Precedenti in serie A: vittorie Milan 39, vittorie Lazio 9, pareggi 18. Ultima sfida in A: Milan - Lazio 4-1 (2008/09).

E con il posticipo di San Siro finisce la nostra consueta carellata dei numeri. L'appuntamento con i Campionati Italiani di Serie A e B è come sempre fissato al prossimo weekend (venerdì la presentazione della B, sabato quella della Serie A), mentre la nostra rubrica torna martedì con la presentazione dei quarti di finale di Champion's League. Dalla redazione di Tutto Il Calcio Blog l'augurio di un sereno weekend calcistico.
Mario Aiello

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.