martedì 31 agosto 2010

Il pagellone 03 Spettacolo Milan, per le altre falsa partenza.

Gentili lettori ben ritrovati, ritorna il pagellone la rubrica che da i voti al campionato, finalmente è iniziato e come al solito la "prima" riserva delle sorprese e ben tre delle quattro contendenti al titolo hanno steccato. Pareggi per Inter e Roma, sconfitta per la Juve mentre il Milan lancia segnali con un netto 4-0 sul Lecce.

E' doveroso partire dai campioni d'Italia dell'INTER (5+) che non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 contro un ottimo BOLOGNA (6,5) che non ha subito più di tanto il clamoroso esonero del povero Colomba. Nel primo tempo i rossoblu hanno creato seri pericoli alla porta nerazzurra grazie alle giocate di Gimenez mentre l'Inter ha proseguito la partita di venerdì. Tutt'altra musica nella ripresa con il Bologna stanco che ha ceduto campo all'avversario capace di creare tante occasioni da rete senza riuscire a bucare l'ottimo Viviano (7,5), Eto'ò ci ha provato in più di una circostanza, sfortunato in occasione della traversa, mentre Milito (5) è apparso anche ieri fuori forma così come Sneijder. I due innesti Coutinho e Biabiany non hanno cambiato la partita anche perché non all'altezza e questo potrebbe indurre la società a fare uno sforzo di mercato nella giornata odierna.
Nelle tre partite stagionali l'Inter non è piaciuta, sono stati fatti passi avanti rispetto alla gara di Montecarlo ma questa non è la vera Inter, è come se avesse smarrito quel carattere, quella forza che in più di una circostanza le ha consentito di vincere prima di entrare in campo. Evidentemente la concentrazione non è alta come nella passata stagione, vuoi perché si è vinto tutto, vuoi perché non c'è più un certo Mourinho a toccare le corde giuste. La difesa in queste tre gare ha latitato non poco dando la possibilità agli avversari di presentarsi spesso in area, è innegabile come Benitez abbia bisogno di tempo ragion per cui queste due settimane di sosta cadono come la manna dal cielo. Per gli interisti scaramantici il risultato di ieri è da vedere in modo positivo poiché per la quarta volta consecutiva i nerazzurri hanno pareggiato la prima, nelle precedenti tre stagioni era arrivato il titolo...

Titolo che cercherà di conquistare il MILAN (8,5) che si è presentato a Zlatan Ibrahimovic con un netto 4-0 nei confronti di un LECCE (3) a dir poco disastroso in difesa. Troppo facile si potrebbe pensare, intanto i rossoneri hanno lanciato la sfida con un Pato (8) in grandissima forma al pari di Ronaldinho (7+), è logico pensare che con Ibra in campo le difese avversarie dovranno faticare non poco per contenere le offensive milaniste. Appare chiaro come il Milan necessiti di avversari di livello per poter misurare il suo effettivo valore, anche lo scorso anno i rossoneri iniziarono vincendo a Siena salvo prendere quattro schiaffi dai cugini la giornata seguente, ma quest'anno sembra proprio diverso grazie all'arrivo di Ibra, senza il quale il Milan avrebbe faticato a lottare per il titolo, ma si sa Zlatan è in grado di cambiare completamente la cifra tecnica di una squadra, un fuoriclasse assoluto capace di vincere le partite da solo così come gli scudetti, in Italia ha sempre vinto il tricolore (almeno sul campo), chi di dovere faccia gli scongiuri..Complimenti a Galliani per l'operazione costata soli 24mln ,se pensiamo a quanto lo aveva preso il barça dall'Inter, beh Galliani si sarà fatto una grossa risata dopo aver "fregato" Rosell. Consentiteci una citazione per l'eterno Pippo Inzaghi (10 tutta la vita!)

La JUVENTUS (4) inizia il campionato così come aveva finito quello precedente : perdendo! Questa volta è stato il BARI (8) ha fare del male ai bianconeri di Del Neri completamente rinnovati dal progetto messo in atto da Marotta, acquisti e cessioni hanno caratterizzato l'estate bianconera e oggi dovrebbe arrivare Borriello per una Juve sempre più italiana. La sconfitta può avere delle attenuanti : il Bari è una formazione di tutto rispetto che al San Nicola è fortissima, la juve essendo nuova sia nei giocatori che nell'allenatore necessita del tempo per amalgamarsi, basti pensare che Quagliarella ha giocato subito titolare senza allenarsi con i compagni. La base del tecnico friulano è il solito 4-4-2 con Krasic (5) e Pepe sulle fasce mentre Melo e Marchisio (4,5) non hanno inciso, la Juve ha mostrato crepe anche in difesa soprattutto per colpa di un inguardabile De Ceglie, i bianconeri non sono mai entrati in partita al contrario di un Bari che ha messo in mostra la solita corsa sulle fasce, bellissima la rete di Donati (8) con un sinistro al limite dell'area finito all'incrocio del palo opposto, le premesse per un'altra stagione da protagonista ci sono tutte, mentre la Juve è chiamata a ritornare in Champions League con una squadra che potenzialmente potrebbe arrivare terza ma la gara di ieri ha detto che c'è tanto da lavorare, i nomi non bastano.

La sorpresa principale della giornata è stata la ROMA (5) che non è andata oltre un delundentissimo 0-0 contro il neo promosso CESENA (6,5) capace di strappare un punto allo Stadio Olimpico. I giallorossi hanno mostrato un evidente ritardo di condizione, la solita sufficienza sotto porta con Vucinic (4,5) e Menez che ancora una volta hanno fallito diverse occasioni, l'unico che è sembrato in palla è stato il capitano Totti che ancora una volta ha smentito quanti lo vedono come occasionale o finito. Alla squadra di Ranieri manca un centravanti di sfondamento, lasciato andare Toni è arrivato Adriano che si è infortunato accentuando i dubbi sulla sua utilità alla causa giallorossa. La Roma ha mostrato delle crepe in difesa concedendo spazi che il Cesena non ha sfruttato per la poca qualità dei suoi giocatori, come è possibile concedere diversi contropiede a una neo promossa, per giunta in casa?. Inoltre ancora una volta è riaffiorato quel solito nervosismo, la Roma non cambia mai e l'umilta non fa ancora parte del dna giallorosso, sarà molto difficile ripetere la stagione passata. Complimenti a nonno Antonioli (7,5) che alla veneranda età di 41 anni ha abbassato la serracinesca alla propria porta dando modo ai suoi di partire benissimo in serie A, fra due settimane la prova di fuoco al Manuzzi contro il Milan.

Per quello che riguarda le altre, pari spettacolare tra FIORENTINA (6,5) e NAPOLI (6+) finita 1-1, clamoroso errore della terna arbitrale guidata da Gervasoni (3) che ha convalidato la rete di Cavani senza che la palla fosse entrata in rete. Bene la SAMPDORIA (7) contro una LAZIO (5+) sfortunata e ingenua, benino il PALERMO (6+) contro il CAGLIARI (6+) di Bisoli, ottimo l'avvio di GENOA (7+), PARMA (7,5) con un grande Giovinco (7,5) e CHIEVO (7), bocciate UDINESE(5), BRESCIA (4,5) e CATANIA (5).

MIGLIOR SQUADRA : MILAN
PEGGIOR SQUADRA: LECCE
SPECIAL ONE: PATO (MIL)
SPECIAL FLOP : DE CEGLIE (JUV)
SPECIAL GOAL: DONATI (BAR)

Appuntamento a lunedì prossimo per parlare della Nazionale che giocherà in Estonia. Buona settimana.

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Palinsesto #Radio1Sport