venerdì 26 giugno 2020

Speciale Amarcord: Gli esordi di Tonino Raffa in "Tutto il calcio"

#tuttoilcalcioblog





di Tonino Raffa

La mia prima radiocronaca INTERA in "Tutto il calcio" risale al 26  maggio del 1985. Commentai Lecce-Campobasso , finita sul punteggio di due a due con pareggio agguantato in rimonta dalla squadra di casa, guidata da Eugenio Fascetti e lanciatissima verso la serie A. Partita molto combattuta. Ricordo lo stadio gremito in ogni ordine di posti. Era il Lecce di Miggiano, Alberto e Stefano Di Chiara, Miceli e Paciocco. Fece un'ottima figura la squadra molisana nelle cui file, se non ricordo male, c'erano elementi di qualità come Goretti, Maestripieri, Perrone, Oscar Tacchi
Ma il mio vero esordio in "Tutto il calcio" era avvenuto tre anni prima, come "spalla" di Enrico Ameri, in Catanzaro - Juventus del 16 maggio 1982. In precedenza avevo fatto interventi-flash in diretta per semplici aggiornamenti nella prima parte di "domenica sport" (che andava in onda sulla seconda rete) in occasione di qualche gara di serie C inserita in schedina. 
Perché di Catanzaro-Juventus serbo il ricordo più nitido? Era l'ultima di campionato, decisiva per l'assegnazione dello scudetto. Vinse la Juve per uno a zero con rigore trasformato da Brady nella ripresa e conquistò il titolo perché la sua rivale diretta, la Fiorentina, fu fermata a Cagliari sullo zero a zero. Mi impressionò molto Brady. Due giorni prima la Juventus aveva annunciato l'acquisto di Platini e si capì subito, visto che si potevano tesserare solo due stranieri, che proprio l'irlandese avrebbe dovuto fargli posto. 
Quando l'arbitro assegnò il rigore, Brady piazzò la palla sul dischetto e trasformò con freddezza e precisione, regalando lo scudetto alla squadra che lo aveva praticamente congedato.  Una dimostrazione di stile e di professionalità a prova di bomba. 
A fine partita in sala interviste,  avvicinai  Paolo Rossi. Era rientrato da due turni, dopo aver scontato la lunga squalifica per la vicenda del calcio scommesse. A microfono spento Rossi ammise di non essere sicuro della convocazione da parte di Bearzot in vista dei mondiali di Spagna. Quella intervista, invece, fu profetica. Il commissario tecnico non solo si ricordò di lui, ma l'Italia vinse il "Mundial", Rossi fu il capocannoniere e nel dicembre di quell'anno si aggiudicò pure il pallone d'oro. Cominciò in quella domenica la mia lunga amicizia con Enrico Ameri, al quale ho poi fatto la spalla in numerose occasioni per le interviste dal primo campo della trasmissione. Una esperienza unica, molto formativa, della quale ne vado ancora orgoglioso. Ecco perché è sempre scolpito dentro di me il ricordo di quella di partita di Catanzaro. Uno scudetto in volata commentato con Ameri, Brady e Paolo Rossi : tre grandi nomi di un calcio romantico che non c'è più.
In quella domenica, in "Tutto il calcio",  ci fu un solo intervento mio nella ripresa, non chiamato da Bortoluzzi, ma sollecitato da Ameri in un momento in cui aveva la linea lui. Fu una emozione anche quella. Il resto andò tutto in "Domenica sport" sulla seconda rete.



Allora riascoltiamo gli esordi di Tonino Raffa, che ringraziamo per aver condiviso con noi il suo ricordo in merito, nel montaggio di Fabio Stellato

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.