lunedì 30 novembre 2009
00:02

Highlights 14^ giornata di Serie A

Turno avaro di reti questo fine settimana. Sono 19 le reti messe a segno per un totale stagionale di 352 realizzazioni. Il fattore campo incide per ben 6 volte su dieci, due soli pareggi di cui un solo 0-0. Due sole le vittorie in trasferta, quelle della Roma a Bergamo e del Milan a Catania. In classifica proprio i rossoneri scavalcano la Juventus, ora al terzo posto, e si portano a -7 dei nerazzurri. Continua inoltre il momento d'oro per Cagliari e Bari a ridosso delle posizioni per l'Europa. Ma vediamo le partite nel dettaglio:

Atalanta-Roma 1-2: La Roma vince in rimonta a Bergamo. E' l'Atalanta però a giocare meglio nei primi minuti e a sbloccare con merito il parziale al 13° con Ceravolo. La Roma non riesce a sviluppare una buona manovra e soffre dopo lo svantaggio. Al 44° però Vucinic ristabilisce la parità. Nella ripresa i capitolini giocano decisamente meglio ed imbrigliano la manovra dei bergamaschi, leggermente sotto tono dopo la pausa. Al 64° Perrotta sigla la rete della vittoria per i giallorossi che non vincevano in trasferta dalla terza giornata. Per l'Atalanta secondo ko interno consecutivo.

Bari-Siena 2-1: E' un Bari decisamente sorprendente quello di Ventura. I pugliesi dopo lo svantaggio iniziale giocano un buon match e vincono con merito. Al 3°, come detto, vantaggio senese con Vergassola. Il Bari però non subisce il colpo e con buona determinazione costruisce le proprie manovre. Il Siena però, guidato dal neo-allenatore Malesani, chiude bene tutti gli spazi. Nella ripresa molto Bari che però pareggia solo al 78° con Masiello. Il Siena è tutto chiuso in difesa e la spinta barese diventa sempre più intensa nel finale di partita. Al 92° Greco fa esplodere di gioia il San Nicola siglando il gol della vittoria. Per il Bar terzo successo consecutivo, per il Siena terzo ko di fila.

Cagliari-Juventus 2-0: Dopo dieci anni il Cagliari batte la Juventus al Sant'Elia. Partita piacevole per tutti i novanta minuti. Nel primo tempo sostanziale equilibrio con un Cagliari ben messo in campo e con una Juventus opaca ed imprecisa in fase di impostazione. Al 30° Nenè rompe l'equilibrio con un spettacolare gol da fuori area con palla che si infila sotto la traversa. La Juventus si innervosisce e gioca male. Nella ripresa il Cagliari si difende e la Juventus prende il controllo del match e stringe i sardi nella propria metà campo, ma le occasioni sono poche. All'89° Matri in contropiede chiude il match. Per il Cagliari si tratta della quarta vittoria consecutiva in casa. La Juventus invece incassa il terzo ko stagionale e va a -8 dall'Inter.

Catania-Milan 0-2: Il Milan espugna il Massimino di Catania grazie ad una doppietta di Huntelaar in rete al 93° ed al 95°. Partita dai ritmi blandi. Nel primo tempo gioco spezzettato con il Milan più intraprendente ma lento e prevedibile. Nella ripresa il Catania mantiene un profilo basso e la partita viaggia su ritmi lenti. Negli ultimi 15 minuti la gara si anima. Il Milan colpisce la traversa con Ronaldinho. Nel finale poi la doppietta di Huntelaar regala al Milan il successo ed il secondo posto in classifica. Per il Catania terza sconfitta in casa della stagione.

Chievo Vr-Palermo 1-0: Partita che non regala particolari emozioni al Bentegodi, gara a tratti nervosa tra due squadre che hanno necessità di fare punti. Il Chievo si lascia preferire, ma il Palermo non sta di certo a guardare, anzi sfiora la rete in diverse occasioni. La rete della vittoria clivense porta il nome di Abbruscato che al 54° mette alle spalle di Sirigu. Nel finale gara nervosa per qualche fallo di troppo, ne fa le spese Liverani che al 91° viene espulso. Per il Palermo terza sconfitta esterna consecutiva ed esordio amaro in campionato per Delio Rossi. Il Chievo non vinceva in casa dalla quarta giornata. I clivensi in classifica scavalcano proprio i siciliani.

Genoa-Sampdoria 3-0: Il Genoa domina e vince il derby della Lanterna. Partita intensissima e con qualche eccessivo nervosismo in campo che però il sig. Rosetti controlla con abilità. Il Genoa sblocca il punteggio dopo 10 minuti con Milanetto su rigore. La Samp non reagisce ed il Genoa continua ad affondare i colpi. Ben il grifone due pali ed una traversa. Al 45° prima espulsione del match, ad andare sotto la doccia in anticipo è Biava. Nella ripresa il Genoa continua a dominare nonostante l'uomo in meno. Al 53° raddoppio siglato da M.Rossi. La partita si infiamma ed al 66° anche la Samp resta in dieci uomini. Al 75°, infine, Palladino sigla il tris per i rosso-blù. I blucerchiati finiranno in nove, espulso all'88° Cacciatore. Per il Genoa terzo successo di fila in casa, per i doriani invece si tratta del terzo ko fuori casa consecutivo.

Inter-Fiorentina 1-0: Bella partita a San Siro con due squadre che si affrontano per vincere. L'Inter di Mourinho gioca a fasi alterne e quando velocizza si rende pericolosa. La Fiorentina non è da meno, il pareggio forse sarebbe stato il risultato più giusto. La gara scende di ritmo nella parte centrale della ripresa ma nei dieci minuti finali accade di tutto. All'80° Gilardino colpisce il palo. All'85° Milito segna la rete della vittoria su rigore e porta i nerazzurri a +8 punti sulla Juventus, ottimo margine in vista dello scontro diretto. Per gli uomini di Mourinho ottavo risultato utile consecutivo. La Fiorentina, brillante in coppa, patisce la seconda sconfitta consecutiva.

Lazio-Bologna 0-0: Partita noiosa all'Olimpico. Le due squadre evidenziano i loro limiti tattici nonché un pessimo stato di forma. Il pareggio è il risultato più equo al termine di 90 minuti poco spettacolari. I biancocelesti provano a vincere il match ma sotto porta c'è molta imprecisione. Il Bologna chiude bene gli spazi e prova a giocare di rimessa. Il pari però alla fine accontenta i felsinei. La Lazio non vince dalla seconda giornata e torna a far punti in casa dopo le due sconfitte consecutive. Per il Bologna invece primo punto esterno dopo tre ko di fila.

Parma-Napoli 1-1: Partita divertente al Tardini. Le due squadre in un ottimo stato di forma si affrontano a viso aperto. Buona la prestazione del Napoli nei primi 45 minuti ed il gol di Denis al 32° ne è la conferma. Il Parma, che paga qualche assenza importante, però non demorde e cerca di riequilibrare da subito il match. Il Napoli però è ben messo in campo e riparti con veloci contropiedi. Il gol emiliano arriva solo all'86° grazie ad Amoruso che trasforma un calcio di rigore. Il Napoli finisce in dieci per l'espulsione di Contini. Per il Parma primo pareggio interno dopo le tre vittorie di fila. Il Napoli invece è al terzo pareggio consecutivo in campionato.

Udinese-Livorno 2-0: Al Friuli dura solo 29 minuti la partita del Livorno. I toscani iniziano bene la gara rispondendo con buone manovre agli attacchi dei friulani. Al 29° però l'Udinese passa in vantaggio con una magistrale punizione di Totò Di Natale. Gli uomini di Marino creano molte altre occasioni in quanto il Livorno dopo il gol va in confusione tattica. Al 38° Floro Flores sigla la rete del raddoppio. Il Livorno va ko. Nella ripresa in campo c'è solo l'Udinese che amministra il doppio vantaggio. Il Livorno è poca cosa. Per i friulani prima vittoria dopo due ko di fila; per i toscani invece terza sconfitta nelle ultime quattro partite.

Classifica dopo la 14^ giornata: Inter 35; Milan 28; Juventus 27; Sampdoria e Parma 24; Genoa 23; Cagliari 22; Fiorentina, Bari e Roma 21; Napoli 20; Chievo Vr e Udinese 18; Palermo 17; Bologna e Lazio 13; Atalanta e Livorno 12; Catania 9; Siena 6.

Prossimo turno, 15^ giornata 5-6/12/2009 ore 15.00: Bologna-Udinese, Fiorentina-Atalanta, Genoa-Parma, Juventus-Inter (5/12 ore 20.45), Livorno-Chievo Vr, Milan-Sampdoria (5/12 ore 18.00), Napoli-Bari, Palermo-Cagliari, Roma-Lazio (ore 20.45), Siena-Catania.

Gli highlights della Serie A torneranno lunedì prossimo. Buon calcio a tutti!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.