lunedì 12 aprile 2010
07:35

Highlights 33^ giornata di Serie A

La trentatreesima giornata porta una grossa novità nel campionato italiano, la Roma , approffitando del pari dell'Inter a Firenze, si porta al comando della classifica con un punto di vantaggio sui nerazzurri e quattro sul Milan che non va oltre il 2-2 in casa contro il Catania. Per il quarto posto poi restano immutate le distanze tra Palermo, Sampdoria e Juventus con le prime due squadre che mantengono un vantaggio di tre punti sui bianconeri. In coda successi importanti per la Lazio a Bologna e dell'Udinese a Livorno. Vince anche il Siena contro il Bari, i senesi sperano ancora nella salvezza. In questo turno messe a segno 34 reti, per un totale di 849 gol in stagione. Cinque i successi interni, due pareggi e tre vittorie esterne, quelle del Parma a napoli, della Lazio a Bologna e dell'Udinese a Livorno. Ben tre le partite con più gol in questa giornata: 5 reti infatti messe a segno in Napoli-Parma (2-3), Bologna-Lazio (2-3) e Siena-Bari (3-2). Ed ecco le partite in dettaglio……..

Bologna-Lazio 2-3: incredibile rimonta della Lazio al Dall'Ara. Gli uomini di Reja vanno in svantaggio di due gol ma nella seconda parte di gara ribaltano il punteggio. Al 12' Guana e al 16' Portanova siglano le due reti felsinei dopo un inizio spumeggiante dei rossoblù. La Lazio però non si abbatte e al 44' con Mauri riapre la partita. Nella ripresa il Bologna crolla e viene fuori la Lazio. Al 63' Diaz segna la rete del pareggio, mentre conque minuti più tardi arriva il sorpasso ad opera di Rocchi. Il Bologna paga il colpo e la Lazio alla fine porta a casa la terza vittoria nelle ultime cinque gare, allontanando a sei punti il terz'ultimo posto. Per il Bologna invece quinto ko di fila e soli quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Fiorentina-Inter 2-2: al Franchi gara vibrante soprattutto nella seconda parte della ripresa. Nel primo tempo è la Fiorentina a giocare meglio in avvio e gli uomini di Prandelli all'11' passano in vantaggio con la rete di Keirrison. L'Inter appare distratta e poco convinta, la stessa manovra è lenta. La Fiorentina invece controlla la partita ma non riesce a rendersi molto pericolosa. Nella ripresa l'Inter prova ad alzare il baricentro ed al 74' perviene al pareggio con Milito. La gara sale di ritmo. All'80' Eto'o porta in vantaggio i nerazzurri gelando il pubblico sugli spalti. Ma la Fiorentina non ci sta e due minuti più tardi pareggia con Krolpdrup. Le due squadre alla fine si accontentano del pari. Per la Fiorentina è il secondo pareggio di fila, mentre l'Inter raccoglie il secondo punto nelle ultime quattro trasferte.

Juventus-Cagliari 1-0: seconda vittoria consecutiva interna per la Juventus che all'Olimpico supera un buon Cagliari. I bianconeri fanno un buon possesso palla ma in avvio stentano ad arrivare alla conclusione. E' il Cagliari invece a sfiorare il vantaggio ma la traversa salva la porta di Buffon. Al 35' però Chiellini scavalca con un pallonetto di testa Marchetti e porta in vantaggio la Juventus. Nella ripresa il Cagliari prova a creare pericoli ma la difesa bianconera fa sempre buona guardia e porta a casa con merito tre punti importanti in chiave Europa. Per il Cagliari invece sesta sconfitta nelle ultime otto partite, in cui i sardi hanno ottenuto due pareggi e sei sconfitte.

Livorno-Udinese 0-2: l'Udinese archivia la pratica livornese in 35 minuti. I friulani all'8' minuto passano in vantaggio con Sanchez. Il Livorno accenna la reazione ma senza creare grossi pericoli alla porta friulana. L'Udinese aspetta gli avversari ed al 35' raddoppia con Di Natale che di fatto chiude il match. Nella ripresa l'Udinese amministra il vantaggio e frena le inoffensive azioni dei toscani. Per il Livorno ottavo ko interno in stagione ed ultimo posto solitario in classifica. L'Udinese invece guadagna punti pesanti in chiave salvezza, ora il terz'ultimo posto dista 7 punti.

Milan-Catania 2-2: al Meazza il Catania frena la rimonta del Milan ai danni dell'Inter. I siciliani giocano senza timori ed al 12' passano in vantaggio con Maxi Lopez. I rossoneri sbandano ed il Catania ne approfitta, al 43' infatti arriva il raddoppio con Ricchiuti. Nella ripresa il Milan prova a riaprire l'incontro e trova in avvio di secondo tempo il gol con Borriello. I rossoneri si gettano in avanti ma trovano il muro difensivo catanese ben disposto. All'80' però arriva il pari ancora ad opera di Borriello. Nel finale forcing milanista ma il punteggio non cambierà. Per il Milan terzo pareggio consecutivo e fallito aggancio all'Inter; per il Catania invece prezioso punto in chiave salvezza, la quota quaranta punti è vicinissima.

Napoli-Parma 2-3: pomeriggio bellissimo al San Paolo grazie ad una partita molto vivace. Il Napoli parte subito in attacco ed al 3' con Quagliarella è già in vantaggio. La reazione del Parma è timida e poco concreta ed i partenopei riescono ad amminisitrare il gioco. Nella ripresa i parmensi crescono ed al 63' pervengono al pareggio con Antonelli. Dopo appena cinque minuti arriva il sorpasso dei giallo-blù, questa volta la rete viene realizzata da Lucarelli Alessandro. Il Napoli però torna a pressare ed al 78' con il solito dirompente Hamsik rimette in parità il parziale. I campani si gettano tutti in avanti alla ricerca del gol della vittoria ma è il Parma a colpire in contropiede. All'87' infatti arriva il 2-3 siglato da Jimenez. Nel finale espulsi Quagliarella e Mazzarri per proteste. Il Napoli patisce la seconda sconfitta interna nelle ultime quattro gare al San Paolo. Il Parma invece si riavvicina alla zona Europa League centrando di fatto la terza vittoria esterna in campionato.

Palermo-Chievo Vr 3-1: il Palermo parte in sordina al Barbera ma alla lunga viene fuori e vince con merito. I rosanero partono bene ma è il Chievo a passare in vantaggio per primo. Al 18' De Paula porta in vantaggio i clivensi. I siciliani però si riorganizzano subito ed al 28' pareggiano con Pastore. Passano appena dieci minuti ed il Palermo si porta in vantaggio grazie ad un penalty trasformato da Miccoli. Nella ripresa poi il Palermo amministra il vantaggio, mentre il Chievo non riesce a creare vere palle gol. Al 53' Miccoli poi con un potente tiro chiude definitivamente i conti. I siciliani restano al quarto posto, a quota 54 punti, e centrano il dodicesimo successo interno in stagione. Per il Chievo invece un solo punto nelle ultime quattro trasferte.

Roma-Atalanta 2-1: la Roma batte l'Atalanta e si porta al comando della classifica dopo una lunga e faticosa rimonta ai danni dell'Inter. Gli uomini di Ranieri sono molto decisi a vincere la partita ed al 12' vanno in vantaggio con Vucinic. La Roma gioca bene ed al 27' Cassetti raddoppia. La partita sembra chiusa, anche perché i bergamaschi sembrano ormai domati, ma al 53' Tiribocchi la riapre siglando il 2-1. L'Atalanta spinge alla ricerca del pari ma tutte le conclusioni vengono neutralizzate da Julio Sergio. Nel finale la Roma poi sfiora il gol del ko. Alla fine il punteggio con cambierà più e per la Roma è primo posto. Per i giallorossi inoltre si tratta della quinta vittoria consecutiva e del ventitreesimo risultato utile consecutivo. Per l'Atalanta invece quarto ko di fila in trasferta.

Sampdoria-Genoa 1-0: la Sampdoria si aggiudica il derby della lanterna e resta agganciata al quarto posto in compagnia del Palermo. Partita nervosa nei primi minuti con molti contrasti e nervosismo in campo. Al 23' arriva la rete della vittoria doriana siglata da Cassano. Il Genoa non riesce ad esprimersi al meglio e la Samp fa buona densità in campo e copre tutti gli spazi possibili. Nella ripresa la gara rimane aperta ma il Genoa non si rende mai pericoloso. Per la Samp alla fine seconda vittoria consecutiva. Il Genoa invece torna a perdere dopo tre pareggi consecutivi e forse dice addio ai sogni europei.

Siena-Bari 3-2: il Siena crede ancora nella salvezza. I senesi vanno sotto per ben due volte ed alla fine vincono l'incontro mandando in delirio il pubblico del Franchi. Il Bari al 13' si porta in vantaggio con Rivas ma il Siena tiene duro ed al 18' pareggia con Ghezzal. La gara è bella ed al 22' arriva il nuovo vantaggio pugliese con Castillo. Il Siena cala un po’ di ritmo e alla pausa va negli spogliatoi sull'1-2. Nella ripresa i senesi si rianimano e in quattro minuti cambiano il volto della partita: al 62' Ghezzal ed al 66' Rosi capovolgono il punteggio. Il Siena con questi tre punti spera sempre nella salvezza ma il Bologna dista ancora sei punti. Per il Bari invece seconda sconfitta consecutiva.
            
Classifica dopo la 33^ giornata: Roma 68; Inter 67; Milan 64; Palermo e Sampdoria 54; Juventus 51; Napoli 49; Fiorentina e Parma 46; Genoa 45; Bari 43; Cagliari 40; Catania 39; Chievo Vr e Udinese 38; Lazio 37; Bologna 35; Atalanta 31; Siena 29; Livorno 26.
  
Prossimo turno, 34^ giornata 16-17-18/4/2010 ore 15.00: Atalanta-Fiorentina, Bari-Napoli, Cagliari-Palermo, Catania-Siena, Chievo Vr-Livorno (17/4 ore 18.00), Inter-Juventus (16/4 ore 20.45), Lazio-Roma (ore 20.45), Parma-Genoa, Sampdoria-Milan, Udinese-Bologna.

Appuntamento a lunedì prossimo, buona settimana a tutti!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.