lunedì 19 aprile 2010
07:28

Highlights 34^ giornata di Serie A

Quattro turni al termine della massima serie. Giochi sempre aperti in ogni parte della classifica. Per lo scudetto resta tutto invariato, la Roma vince nel derby e l'Inter batte la Juventus. I capitolini mantengono un punto di vantaggio dui nerazzurri. Perde terreno invece il Milan fermato a Genova dalla Sampdoria. I rossoneri sono ora a -7 punti dalla vetta. La Sampdoria invece resta sola al quarto posto approfittando del pareggio del Palermo a Cagliari. I siciliani ed il Napoli, che ha vinto a Bari, adesso occupano i due posti disponibili per l'Europa League. Al momento fuori dall'Europa la Juventus che resta un punto dietro al Napoli. Alle spalle della Juventus risale il Genoa che espugna il Tardini di Parma. In zona retrocessione, sempre ultimo il Livorno che ora a dieci punti di distacco dal Bologna quartultimo. I livornesi già domenica prossima potrebbero retrocedere in B. Torna a sperare invece l'Atalanta che, battendo la Fiorentina in casa e sfruttando il pari del Bologna a Udine, si riavvicina ai felsinei, il distacco è di soli due punti. Sempre critica la posizione della Lazio che vede scendere a 3 punti il vantaggio sul terzultimo posto. In questo turno messe a segno 31 reti, per un totale stagionale di 880 realizzazioni. Quattro i successi interni, tre i pareggi ed altrettante vittorie esterne (quelle del Napoli a Bari, del Genoa a Parma e della Roma nel derby, i giallorossi per calendario erano in trasferta). La partita con più reti è stata quella del Tardini: Parma-Genoa finita 2-3. Vediamo tutte le partite in dettaglio…….

Atalanta-Fiorentina 2-1: l'Atalanta batte la Fiorentina e approfittando del pari del Bologna ad Udine torna a sperare nella salvezza, il distacco dai felsinei ora è di soli due punti. Al 6' i bergamaschi passano in vantaggio con Ferreira Pinto. La Fiorentina è spenta e stenta nella manovra. Nella ripresa l'Atalanta cerca la rete del raddoppio che arriverà al 68' con Tiribocchi. La Fiorentina, ridotta in dieci per l'espulsione di Gobbi al 56', regisce d'orgoglio ed al 75' con Montolivo prova a riaprire il match. Nel finale però i nerazzurri controllano il possesso palla e portano a casa la quarta vittoria interna consecutiva. Per la Fiorentina invece un solo punto nelle ultime tre trasferte e zona Europa che dista ora sei punti.

Bari-Napoli 1-2: il Napoli, trascinato da un super Lavezzi, crede ancora nell'Europa che conta e passa a Bari. Al 28' passano in vantaggio i partenopei con Lavezzi che lascia partire un tiro violento da fuori area. Il Bari non riesce ad entrare in partita e fatica. Il Napoli invece gioca con ordine e nella ripresa al 57' raddoppia ancora con il bomber argentino. Il Bari prova a riaprire il match con Almiron al 75' ma il punteggio non cambierà più. Per il Bari terzo ko di fila, la seconda sconfitta interna consecutiva. Il Napoli torna a vincere fuori casa dopo cinque trasferte nelle quali aveva raccolto solo tre punti. I partenopei ora sono a -5 punti dal quarto posto.
  
Cagliari-Palermo 2-2: partita piacevole al Sant'Elia in un bel pomeriggio primaverile. Le due squadre giocano senza troppi tatticismi e creano diverse occasioni. Al 28' Cossu porta in vantaggio i sardi. La partita è aperta ma le due squadre peccano in precisione in fase di impostazione. Nella ripresa il Palermo prova a spingere di più ma non riesce a capitalizzare le occasioni. Nel finale la gara diventa bellissima, all'87' Jeda raddoppia e pensa di aver chiuso il match. Il Palermo però tira fuori l'orgoglio e all'88' accorcia le distanze con Miccoli. Nei minuti di recupero poi Hernandez, al 95' minuto, pareggia per i siciliani. Per il Cagliari solo due punti nelle ultime quattro partite interne. Il Palermo invece raccoglie il secondo punto nelle ultime quattro gare esterne. La Champions adesso dista due punti.
 
Catania-Siena 2-2: il Catania cerca punti salvezza contro il Siena che invece vuole mantenere vive le speranze salvezza. All'11' Maxi Lopez porta in vantaggio gli etnei ma il Siena resta in partita. In avvio di ripresa poi la partita si infiamma, al 49' arriva il pareggio senese con Maccarone ma un minuto dopo il Catania torna in vantaggio con Biagianti. Il Siena però non demorde e al 69' agguanta di nuovo il pareggio con Vergassola. I toscani restano pericolosi e sfiorano il colpaccio. Gli etnei alla fine si accontentano del pari che permette loro di raggiungere quota 40 punti, la salvezza è solo virtuale. Il Siena torna a far punti in trasferta dopo due ko di fila fuori casa. Per i siciliani invece secondo pareggio di fila.

Chievo Vr-Livorno 2-0: il Chievo batte il Livorno e porta a casa tre punti fondamentali per la salvezza. I clivensi infatti tornano al successo dopo sette turni e si portano a quota 41 punti in classifica. Il Livorno invece resta all'ultimo posto in classifica. La partita è nelle mani del Chievo che al 28' passa in vantaggio con Pellissier. Il Livorno accenna la reazione ma senza creare grossi pericoli. Nella ripresa i livornesi giocano meglio del Chievo che pensa ad amministrare il prezioso vantaggio. All'88' però arriva la rete del raddoppio siglata da Abbruscato che chiude la partita. Il Chievo è virtualmente salvo. Per il Livorno la salvezza ormai è quasi impossibile.
 
Inter-Juventus 2-0: l'Inter batte la Juventus e si aggiudica il cosiddetto Derby d'Italia. Al Meazza è la Juve però ad iniziare meglio la gara. I nerazzurri però nel corso dei minuti crescono e cominciano a creare diverse occasioni. Al 37' episodio chiave del match, viene espulso Sissoko. Nella ripresa la Juventus si mantiene ordinata e non lascia spazi all'Inter. Al 75' però arriva la rete del vantaggio interista siglata da Maicon. I bianconeri accennano una timida reazione ma al 93' Eto'o chiude definitivamente la partita siglando il raddoppio. Per l'Inter si tratta del terzo successo interno consecutivo. Per la Juventus invece quarto ko esterno di fila e obiettivo del quarto posto sempre a rischio.

Lazio-Roma 1-2: la Roma si aggiudica il derby della capitale e resta in vetta alla classifica con un punto di vantaggio sull'Inter. Partita dal ritmo lento nella prima frazione. La Lazio al 14' passa in vantaggio con la rete di Rocchi. La Roma non riesce a reagire con grinta e i biancocelesti amministrano con ordine il prezioso vantaggio. Nella ripresa la Roma cambia ritmo e gioco. Al 47' però è la Lazio ad avere una grossa opportunità per raddoppiare ma Floccari si fa parare un rigore da Julio Sergio. I giallorossi crescono e al 53' pareggiano su calcio di rigore con Vucinic. Il montenegrino dopo dieci minuti si ripete e sigla la rete della vittoria con una strepitosa punizione da fuori area. La Lazio resta a tre punti del terzultimo posto ed incassa la settima sconfitta interna in campionato. Per la Roma invece sesta vittoria consecutiva e primato salvo.

Parma-Genoa 2-3: colpo esterno del Genoa che al Tardini coglie il terzo successo esterno della stagione. La partita è piacevole. Al 33' Palacio porta in vantaggio i genovesi. Gli emiliani faticano ed al 51' subiscono la seconda rete. Il Parma però al 59' torna in partita con la rete Zaccardo e tre minuti dopo pareggia con Bojinov. La partita è bellissima con molte occasioni da ambo le parti. Il Genoa però torna spinge con maggiore intensità e al 73' Fatic sigla la rete del sorpasso. I genovesi tornano al successo dopo cinque turni. Per il Parma invece quarto ko interno in campionato.

Sampdoria-Milan 2-1: la Sampdoria batte il Milan e, approfittando del pareggio del Palermo a Cagliari, si porta al quarto posto in classifica. Sono i rossoneri però a giocare meglio e a passare in vantaggio al 20' con Borriello. La Samp fatica e non riesce a concretizzare azioni degne di nota. Nella ripresa al 53' espulso Bonera per fallo in area di rigore, sul rigore seguente Cassano ristabilisce la parità nel conto delle reti. La Samp ci crede ma il Milan non demorde nonostante l'uomo in meno. Nel finale però arriva la rete del successo blucerchiato ad opera di Pazzini. Per la Sampdoria terza vittoria consecutiva, la seconda di fila in casa. Il Milan invece incassa la quarta sconfitta esterna della stagione, per i rossoneri soli tre punti nelle ultime tre trasferte.

Udinese-Bologna 1-1: il Bologna si illude ma nel finale viene gelato dal solito gol di Totò Di Natale. Al 3' i felsinei sono in vantaggio grazie ad un incredibile autogol di Zapata. L'Udinese sbanda per il gol a freddo e non riesce ad essere lucido. Il Bologna però non ne approfitta. Nella ripresa i friulani tornano a spingere ma le occasioni non arrivano. I rossoblù invece difendono con ordine il prezioso vantaggio. Nel finale però arriva la rete friulana con Di Natale. Per l'Udinese un punto prezioso in chiave salvezza. Il Bologna invece torna a far punti dopo cinque sconfitte di fila ma il suo vantaggio sulla terzultima scende da 4 a 2 punti di vantaggio.
             
Classifica dopo la 34^ giornata: Roma 71; Inter 70; Milan 64; Sampdoria 57; Palermo 55; Napoli 52; Juventus 51; Genoa 48; Fiorentina e Parma 46; Bari 43; Cagliari e Chievo Vr 41; Catania 40; Udinese 39; Lazio 37; Bologna 36; Atalanta 34; Siena 30; Livorno 26.
  
Prossimo turno, 35^ giornata 24-25/4/2010 ore 15.00: Bologna-Parma, Fiorentina-Chievo Vr, Genoa-Lazio, Inter-Atalanta (24/4 ore 18.00), Juventus-Bari, Livorno-Catania, Napoli-Cagliari, Palermo-Milan (24/4 ore 20.45), Roma-Sampdoria (ore 20.45), Udinese-Siena.

Appuntamento a lunedì prossimo, buona settimana a tutti!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.