lunedì 26 aprile 2010
08:08

Highlights 35^ giornata di Serie A

Siamo giunti alla trentacinquesima giornata di Serie A ed il campionato rimane sempre avvicente, sorpassi e controsorpassi in classifica. Andiamo con ordine. L'Inter torna in vetta grazie al successo interno sull'Atalanta e al contemporaneo ko interno della Roma contro la Sampdoria. Gli uomini di Ranieri erano imbattutti dall'undicesimo turno. Alle loro spalle il Milan contro il Palermo che continua ad alimentare i suoi sogni Champion's ma la Samp non molla e coglie una vittoria pesante, come detto sopra, e resta al quarto posto. La Juventus vince in casa con il Bari e scavalca il Napoli che stecca in casa contro il Cagliari. Europa invece più lontana per Genoa e Fiorentina che perdono in casa rispettivamente contro Lazio e Chievo. I laziali conquistano tre punti d'oro in chiave salvezza visti anche i successi di Udinese e Bologna contro Siena e Parma. Retrocede invece matematicamente il Livorno nonostante la vittoria sul Catania per 3-1. Quasi retrocesso invece il Siena, spera invece ancora l'Atalanta che ha 5 punti di ritardo dal Bologna. In questo turno messe a segno 31 reti per un totale di 911 gol in campionato. Vediamo ora nel dettaglio tutte le partite…….

Bologna-Parma 2-1: vittoria salvezza del Bologna contro il Parma di Guidolin. I felsinei giocano una buona partita ma all'inizio soffrono il gioco dei parmensi che al 23' passano in vantaggio con Biabiany. Il Bologna però non si demoralizza e, sfruttando anche la superiorità numerica (espulso Zaccardo al 29'), al 38' perviene al pari con Di Vaio. Nella ripresa la partita resta piacevole con il Bologna più propositivo. Di Vaio al 50' infatti ribalta il punteggio. Nel finale di gara i felsinei controllano la partita nonostante l'inferiorità numerica, Mudingayi infatti esce all'80' per infortunio ma non può essere sostituito poiché i rossoblù avevano già esaurito i cambi. Il Bologna torna a vincere in casa dopo due ko consecutivi al Dall'Ara, la salvezza sembra vicina. Per il Parma invece secodo ko di fila e probabilmente fine dei sogni per un posto in Europa League.

Fiorentina-Chievo Vr 0-2: vittoria a sorpresa del Chievo a Firenze. I clivensi giocano una gara tatticamente perfetta e grazie anche alle prodezze di Sorrentino, che para un rigore a Vargas al 51', porta a casa il sesto successo esterno in classifica. La Fiorentina è imprecisa in fase di impostazione e non riesce a creare veri pericoli. Nella ripresa al 54' arriva il vantaggio dei clivensi con Pellissier. I viola provano a recuperare il punteggio ma al 75' subiscono la seconda rete ad opera di Sardo. I viola non vincono da quattro turni e sono alla seconda sconfitta di fila. Gli uomini di Prandelli vedono lontana la qualificazione alla prossima Europa League. Il Chievo invece si gode una tranquilla posizione a metà classifica.

Genoa-Lazio 1-2: vittoria in chiave salvezza per la Lazio di Reja. I biancocelesti guadagnano tre punti d'oro e adesso hanno sei punti di vantaggio sull'Atalanta terzultima in classifica. Il Genoa inizia bene il match e già all'8' è in vantaggio con Palacio. Gli uomini di Gasperini però calano sul piano del gioco e la Lazio viene fuori. Infatti al 25' con Dias e al 32' con Floccari ribaltano il punteggio. Nella ripresa la gara si fa nervosa e ne pagano le conseguenze prima il tecnico laziale Reja, espulso al 65', e poi il genovese Bocchetti al 70'. Nel finale la Lazio congela la partita e centra la seconda vittoria esterna consecutiva, per i laziali 10 punti nelle ultime quattro partite esterne. Il Genoa invece è alla terza sconfitta interna, il distacco dall'Europa League ora è di cinque lunghezze.

Inter-Atalanta 3-1: l'Inter replica il risultato della sfida contro il Barcellona ma l'avversario è decisamente inferiore rispetto a martedì. Gli uomini di Mourinho sbagliano l'approccio alla partita e al 5' vanno in svantaggio per la rete di Tiribocchi che gela il pubblico del Meazza. L'Inter però inizia a giocare e al 24' pareggia con Milito. Al 35' poi arriva la rete del vantaggio con Mariga che di fatto mette in discesa il match per i nerazzurri. Nella ripresa l'Inter crea molto ma le punte sciupano altrettanto. L'Atalanta prova a restare in partita ma al 78' Chivu sigla la rete del ko. Per l'Inter quarta vittoria consecutiva in casa. L'Atalanta invece incassa la quinta sconfitta consecutiva in trasferta.

Juventus-Bari 3-0: dopo un lungo periodo la Juventus torna a vincere convincendo anche sul piano della manovra e dell'intesità di gioco. I bianconeri partono bene ma è il Bari ad avere le occasioni migliori nei primi minuti, per il resto la gara è un monologo bianconero. Del Piero e compagni spingono ma le occasioni sono poche in quanto il Bari copre bene gli spazi. Nella ripresa la Juventus cresce e si gioca solo nella metà campo pugliese. Al 53' i bianconeri vanno in vantaggio con Iaquinta, entrato nella ripresa. Al 69' poi arriva il raddoppio con Alex Del Piero su calcio di rigore. Il Bari non reagisce e i piemontesi dilagano, all'86' arriva la terza rete ancora con Iaquinta. Per la Juventus si tratta della terza vittoria in casa consecutiva. Il Bari invece è alla quarta sconfitta di fila.

Livorno-Catania 3-1: il Livorno da questo turno è matematicamente retrocesso in Serie B ma gli amaranto disputano lo stesso una partita generosa. Il Catania invece è inaprezzabile sotto ogni profilo. Nel primo tempo la gara rimane in sostanziale equilibrio ma sono i livornesi a giocare meglio. Nella ripresa al 50' Lucarelli su rigore sigla il vantaggio. Dopo dieci minuti è Bellucci a raddoppiare e sei minuti più tardi Bergvold sigla il tris. Gli etnei sono battuti ma prima del fischio finale Maxi Lopez regala un gol fantastico in rovesciata, da conservare negli annali del calcio della massima serie. Il Livorno torna a vincere dopo 15 turni, per i toscani quinta vittoria interna. Il Catania, ormai quasi salvo, incassa la seconda sconfitta nelle ultime tre trasferte, in queste raccolto un solo punto. 
 
Napoli-Cagliari 0-0: pareggio che accontenta solo il Cagliari, il Napoli invece perde una grossa occasione per restare in corsa per il quarto posto in classifica, utile per l'accesso ai preliminari di Champion's. E' il Napoli a condurre il gioco ma senza creare grandi occasioni da rete. Il Cagliari si oppone senza mai scoprirsi e alla fine la parità è sostanzialmente giusta. Per il Napoli si tratta dell'ottavo pareggio interno in stagione. Il Cagliari invece centra il secondo pareggio consecutivo, per i sardi due soli punti nelle ultime quattro trasferte. 

Palermo-Milan 3-1: Palermo stratosferico al Barbera. I rosanero mettono in campo una prestazione degna dell'atmosfera magica, da Champion's, che si respira nel capoluogo siciliano. Gli uomini di Rossi partono subito bene e all'8' vanno in vantaggio con Bovo. Il Milan è poca cosa e al 19' subisce il raddoppio ad opera di Hernandez che sfrutta una disattenzione in fase difensiva dei rossoneri. Il Milan prova a venire fuori solo nel finale di tempo. Nella ripresa gli uomini di Leonardo cominciano bene e al 55' accorciano le distanze con Seedorf. I rossoneri sembrano rivitalizzati dalla rete ma al 67' Miccoli con un gol fantastico fa esplodere di gioia il pubblico sugli spalti per il 3-1 finale. Per il Palermo, che resta imbattuto in casa dal 1° Marzo 2009, è il terzo successo consecutivo tra le mura amiche. Il Milan invece è alla terza sconfitta nelle ultime quattro trasferte.

Roma-Sampdoria 1-2: colpo esterno della Sampdoria all'Olimpico di Roma. I blucerchiati con questo successo impediscono alla Roma di rimanere in testa alla classifica ma soprattutto si confermano al quarto posto in classifica utile per l'accesso ai preliminari di Champion's. La gara è equilibrata in avvio ma al 14' Totti porta in vantaggio i giallorossi. La Samp non riesce ad attaccare con continuità e la Roma amministra la partita. Nella ripresa la gara si fa ancora più interessante con le due squadre molto propositive. Al 52' arriva il pareggio dei genovesi con Pazzini. Gli uomini di Ranieri continuano a pressare ma la difesa blucerchiata copre tutti gli spazi. Nel finale forcing della Roma ma è la Samp ad andare in rete ancora con Pazzini all'85', sull'Olimpico cala il silenzio. Con questo trionfo i genovesi sono alla quarta vittoria consecutiva. Per la Roma invece è la fine della striscia positiva di risultati utili che durava dall'undicesima giornata di andata, per i giallorossi terzo ko interno in stagione, l'Inter adesso dista due punti.

Udinese-Siena 4-1: basta solo un punto adesso ai friulani per la matematica salvezza. Al Friuli l'Udinese gioca una buona partita ma nella prima frazione soffre contro un tenace Siena. Al 18' Pepe porta in vantaggio i padroni di casa. Il Siena però è vivace e al 40' pareggia con Calaiò. Gli uomini di Marino però sono determinati e tornano in vantaggio al 42' ancora con Pepe. Nella ripresa però il Siena perde terreno e l'Udinese chiude la partita. Prima va in rete Sanchez al 61', poi è la volta di Di Natale all'81' che sigla il poker friulano. Per l'Udinese 10 punti nelle ultime quattro partite. Il Siena invece è alla terza sconfitta nelle ultime quattro gare fuori casa. 
             
Classifica dopo la 35^ giornata: Inter 73; Roma 71; Milan 64; Sampdoria 60; Palermo 58; Juventus 54; Napoli 53; Genoa 48; Fiorentina e Parma 46; Chievo Vr 44; Bari 43; Cagliari e Udinese 42; Catania e Lazio 40; Bologna 39; Atalanta 34; Siena 30; Livorno 29. (Livorno retrocesso in Serie B)
  
Prossimo turno, 36^ giornata 1-2/5/2010 ore 15.00: Atalanta-Bologna, Bari-Genoa, Cagliari-Udinese, Catania-Juventus, Chievo Vr-Napoli, Lazio-Inter (ore 20.45), Milan-Fiorentina (1/5 ore 20.45), Parma-Roma (1/5 ore 18.00), Sampdoria-Livorno, Siena-Palermo.

Appuntamento a lunedì prossimo, buona settimana a tutti!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.