lunedì 26 aprile 2010

Il pagellone 07

Gentili lettori ritorna il pagellone, la rubrica che da i voti al campionato. La 35^ di A è stata caratterizzata dalla  sconfitta della Roma contro la Samp e che lancia l'Inter in testa a +2 sui giallorossi. Il quarto posto andrà alla Samp o al Palermo mentre c'è stato il primo verdetto con la retrocessione del Livorno in serie B. Vittorie pesanti per Bologna e Lazio mentre Milan e Fiorentina sono in caduta libera. Buona lettura!

Pazzo campionato! Nel nome e di fatto. Nel nome di chi molto probabilmente lo ha chiuso e nei fatti poichè a 3 giornate dal termine si ribalta la situazione in vetta alla classifica con l'Inter nuovamente padrona. La ROMA (5,5) lascia il trono sconfitta dalla SAMPDORIA (7) e così dopo 24 risultati utili consecutivi  in campionato ferma la sua corsa, interrompendo un sogno cavalcato per mesi e che nelle ultime settimane aveva toccato per mano, accarezzato, sperato, mai dicendolo in pubblico. E' incredibile come questa partita sia terminata 2-1 per gli ospiti, dopo un primo tempo maestoso dei giallorossi che sembravano lanciati verso l'ennesima vittoria. Nella ripresa il pari di Pazzini ha spaventato l'11 di Ranieri che ha messo in campo tutto il potenziale offensivo a sua disposizione per cercare di vincere, facendo il ragionamento che perdendo o pareggiando sarebbe stata la stessa cosa in negativo. I giallorossi agli assalti finali stavano per compiere l'ennesimo miracolo quando un pazzo di nome Gianpaolo ha gelato un Olimpico bellissimo, i tifosi sono stati il 12° uomo in campo e alla fine hanno lasciato partire uno scrosciante applauso, nessuna critica ma solo un grazie ai propri ragazzi. La Roma nelle ultime partite era stata baciata dalla fortuna che ieri le si è rivoltata contro, a onor di cronaca è bene dire che Damato ha negato 2 rigori netti ai giallorossi che possiamo paragonare a Toto Cotugno, eterni secondi.
Chi ride è l'INTER (8) la quale liquida l'ATALANTA (5=) che ha giocato solo nei primi 10' ma poi i campioni d'Italia hanno fatto sul serio archiviando ben presto la pratica, nonostante il turn over e il Barcellona nella testa, chiunque giochi ( vedi Mariga) sa essere competitivo e decisivo, un'altra prova di grande forza da parte dei neroazzurri alla faccia di BALOTELLI (0) sul quale non spendiamo nemmeno una parola dato che sarebbe una perdita di tempo e preferiamo sottolineare il ritorno al goal di Chivu, il condottiere rumeno che con il suo caschetto ha dato un calcio alla paura.
A questo punto tutto è nelle mani dell'Inter, vicinissima al titolo come da pronostico, domenica ci sarà la Lazio all'Olimpico ma i biancocelesti sono praticamente salvi e in virtù del gemellaggio e della rivalità con la Roma, potrebbero avere un impatto al match molto soft, la Roma sarà di scena a Parma nell'anticipo e qui bisogna vedere se i giallorossi avranno un cedimento psicologico. Tutto è ancora possibile, una vittoria della Roma e il pari dell'Inter porterebbero a questa situazione: entrambe a quota 74 con i lupi avanti negli scontri diretti. Insomma è chiaro che la parola fine al campionato si scriverà domenica sera dato che le ultime due giornate sono da 6 punti per entrambe. Lazio-Inter come nel 2002 allora era il 5 maggio, domenica sarà il 2.

Anche nella lotta al quarto posto ci sono 2 punti a separare Samp e PALERMO ( 8,5 LA MIGLIORE), blucerchiati a quota 60, rosanero a 58 con lo scontro diretto da giocare al Barbera il 9 maggio alla penultima. Entrambe meriterebbero di andare ai preliminari perchè giocano bene e con poco budget a disposizione le società hanno creato due squadre competitive. La samp è favorita, ieri è stata cinica è attenta a sfruttare gli spazi concessi dalla Roma, con un grande Pazzini, il 4-4-2 di Del Neri è solido e fa leva sulla spinta dalla fasce. Il Palermo ha giocato alla grande contro il Milan, trascinata da super Miccoli ma tutta la squadra manovra assai bene sfruttando i micidiali contropiede. I rosanero in casa sono molto forti ma la Samp, come ha dimostrato ieri, può tenere testa a chiunque come nelle prime giornate. Domenica il Livorno andrà a Genova mentre il Siena ospiterà il Palermo, quindi 3 punti per entrambe prima della finalissima da cardiopalma.

La vittoria della Samp ha spezzato i sogni della JUVENTUS (7,5 FINALMENTE!) e del NAPOLI (5,5) per loro la consolazione di un posto in Europa League. I bianconeri hanno fatto fuori il BARI (4) con un netto 3-0 che ha visto Iaquinta protagonista mentre i partenopei hanno deluso contro un buon CAGLIARI (6).
Male il MILAN (4=) zeppo di infortuni e ormai senza nessuna ambizione, bisogna pensare al futuro e ripartire con un progetto serio e a lungo termine. Malissimo la FIORENTINA ( 3 LA PEGGIORE) che perde in casa contro un CHIEVO (7,5) ormai salvo, certo la fortuna non è stata amica dei viola costretti ai 3 cambi dopo mezzora, ma non si possono fare certe brutte figure davanti al pubblico amico.

In coda abbiamo il primo verdetto con la retrocessione del LIVORNO ( 6 politico per la vittoria), l'augurio è che possa ritornare presto in A, a Spinelli consigliamo di parlare meno e di lasciare tranquilli quelli che lavorano sul campo. Per il SIENA (3+) la B dovrebbe arrivare domenica, mentre il BOLOGNA (8-) conquista 3 punti pesantissimi portandosi a quota 39 a +5 sull'Atalanta, e domenica a Bergamo ci sarà la super sfida tra le due con gli orobici costretti alla vittoria. Conquistano la salvezza la LAZIO (7) che riscatta la sconfitta nel derby e l'UDINESE (7,5) che mette in mostra i suoi gioielli Di Natale e Pepe pronti a partire in Sud Africa.

Chiudiamo augurando all'Inter il passaggio del turno verso la finale di Madrid, mercoledì il Camp Nou sarà una bolgia, ma la sensazione è che i giocatori e i tifosi del barça abbiano paura e cerchino di esorcizzarla promettendo cattiveria per tentare la remontada. A Barcellona fanno sapere di attendere l'Inter, bene i neroazzurri devono andarci volentieri sapendo di essere i favoriti, senza paura, dovranno aggredire gli spazi e non farsi schiacciare dai blaugrana. L'Inter ha imparato come si fa  e ha in testa una pazza idea...

SPECIAL ONE: PAZZINI (8) la sua doppietta è di una pesantezza inaudita perchè rafforza il 4° posto della sua squadra, togliendo di mezzo Juve e Napoli, e poi spezza l'incantesimo della Roma facendo un regalo all'Inter. Il ragazzo ha un grande senso del goal con la speranza che se lo porti anche in Sud Africa..

SPECIAL FLOP : ODDO (4) si fa fregare come nulla nell'azione che porta alla rete di Hernandez, guarda impotente Miccoli che segna il 3-1. E poi tanti altri errori in fase difensiva, lui è il simbolo del disastro di Palermo, ma il voto va esteso ai suoi compagni di reparto.

SPECIAL GOAL: MAXI LOPEZ: il suo è un goal pazzesco, una rovesciata da cinetecca, di quelle che non ti escono nemmeno alla play station. Un'altra soddisfazione per il biondo di Catania autore 4 mesi ad altissimo livello. Complimenti!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.