mercoledì 23 giugno 2010

Il pagellone mondiale 12

Gentili lettori ben ritrovati, si sono chiusi i primi due gruppi, A e B, questi i riusultati e i verdetti : Sud Africa -Francia 2-1, Uruguay-Messico 1-0, si qualificano Uruguay e Messico, fuori la Francia in modo indegno. Nel B, Argentina-Grecia 2-0, Nigeria-Corea del Sud 2-2, vanno avanti Argentina e Corea. Agli ottavi Maradona affronterà il Messico mentre l'Uruguay sfiderà la Corea. Il pagellone odierno darà ampio spazio alla disfatta francese senza dimenticare l'ennesima polemica innescata dalla politica italiana. Oggi prova di maturità non solo per gli studenti ma anche per l'Inghilterra e la Germania. Buona lettura..Zuma!
Eliminazione doveva essere ed eliminazione è stata per la FRANCIA (0) alla quale non possiamo dare di più perché la sua coppa del mondo è stata disastrosa, vergognosa, non c'è proprio nulla da salvare. I vice campioni del mondo hanno perso anche l'ultima partita contro il Sud Africa il che accentua l'indecorosa comparsa nel continente africano. Mai come oggi i tifosi possono urlare : che ci siete andati a fare?, questo gruppo ha mancato di rispetto a una Nazione intera dalle forti tradizioni calcistiche, sappiamo tutti quanto siano attesi i mondiali, ben quattro anni per poi vedere uno schifo totale, le aspettative sulla squadra non erano alte come nel 2006 ma, mai e poi mai avremmo pensato di veder uscire i francesi al primo turno come nel 2002, questa è una squadra che sarebbe potuta arrivare benissimo almeno fino ai quarti, tra le prime 8. I numeri sono inquietanti : un punto su 9, 0 vittorie, un pari e 2 sconfitte, una sola rete all'attivo e quattro al passivo,altre squadra nettamente inferiori hanno fatto meglio, alcune usciranno ma non come i francesi, nessuno come loro, ma in fondo da italiani siamo contenti perché la rivalità c'è sempre stata, accentuata dai recenti casi come la riconsegna della coppa al Sud Africa con Viera testimone d'eccezione come se fosse lui il campione uscente, Blatter sarà deluso per i suoi amici, e poi anche l'assegnazione di euro2016 non ci è andata giù a causa della gaffe di un giocatore transalpino “ci avevano avvisato ieri della vittoria”. E poi c'è tutta la soddisfazione per il Trap, quanto avrà gufato e goduto, ricorderete come la sua Irlanda fu defraudata di un mondiale che avrebbe meritato ma la mano galeotta di Henry e l'incompetenza dell'arbitro hanno regalato ai francesi una gita in Africa, la fortuna prima o poi volta le spalle, è andata bene nei mesi scorsi ma gli ultimi arrivati saranno i primi a salire sull'aereo di ritorno,giustizia è stata fatta!.
Ma quali sono i motivi di questa disfatta? La colpa è di tutti ma in particolare di un uomo, tale Raymond Domenech (s.v., lo 0 si offenderebbe!) il padrone unico di questa nazionale,un uomo che di calcio ne capisce ben poco altrimenti non lascerebbe a casa giocatori del calibro di Benzema, Nasri e Ben Arfa, l'ormai ex c.t. ha spaccato lo spogliatoio che è inevitabilmente esploso, ha cambiato il capitano pochi giorni prima del mondiale, ha sbagliato completamente le scelte tattiche cambiando continuamente formazione con scelte impopolari ma evidentemente suggerite dagli astri che lo ispirano tanto da avergli sconsigliato i giocatori scorpione, di cui qualche giorno fa vi abbiamo fatto una lista, è convinto di aver perso il mondiale per il rigore di Trezeguet finito sulla traversa proprio perché scorpione. Ma come si fa a guidare una nazionale così prestigiosa in questo modo? Non è un caso che tutti ne parlino male, dai giocatori agli ex che hanno avuto la sfortuna di farsi allenare da lui, in Francia lo stanno massacrando ma lui non è il tipo che si pone problemi perché si è preso la licenza di mandare a quel paese mezza sala stampa, è l'antipatico per eccellenza (altro che Mou), per giunta gran cafone e maleducato per come si è comportato con Parreira negandoli la stretta di mano, non c'è nessuna eliminazione o nervosismo che possa giustificare un episodio del genere che esula dal campo ma che dovrebbe far parte dell'educazione e del buon senso. Domenech in questi dieci giorni ci è sembrato un uomo rassegnato, forse ha avuto il presagio della debacle, quasi menefreghista, senza un minimo di spirito battagliero ha lasciato affondare la nave consapevole del suo addio già scritto, la sua è stata una lenta discesa fino a toccare il fondo, anche a euro 2008 arrivò l'eliminazione al primo turno, la qualificazione ottenuta per mano e grazia ricevuta non potevano essere casualità, evidentemente tutti si sono fidati dell'esperienza di 4 anni fa ma si sono sbagliati. Noi abbiamo criticato il c.t. ma i giocatori non sono da meno, liti interne allo spogliatoio, lacrime di coccodrillo, documenti firmati per non allenarsi, giocatori volgari e maleducati, staff inadeguato e tante delusioni come Ribery (2) che non si è mai visto se si esclude l'assist a Malouda forse l'unico a salvarsi, dicevamo di Ribery che era la vera stella di questa nazionale, la prima donna ma che con le donne ci è andato per divertirsi in modo eccessivo finendo più sulle pagine delle cronaca che dello sport. Hanno deluso tanto anche Gourcuff (3), Gallas a tratti imbarazzante (3), Anelka (1),Evra, Abidal, Lloris, Govou, insomma proprio tutti mentre Henry lo abbiamo visto poco o nulla.
A Blanc, che riteniamo un signor allenatore, il compito di resettare e ripartire da zero, il suo compito non sarà facile, dovrà ricompattare lo spogliatoio, dare un'anima alla squadra, imporle rigidità e educazione, non dovrà fare nulla che riguardi lo stile di Domenech che ci mancherà a noi italiani, perché in fondo abbiamo vinto il mondiale contro la sua Francia, l'abbiamo fatta fuori agli europei e abbiamo goduto per l'eliminazione che potrebbe capitare anche a noi ma mai come loro, dunque au revoir Raymond!!

Abbandona il torneo anche il SUD AFRICA (7,5) che fino alla fine ha cullato il sogno della qualificazione, a nulla è valsa la vittoria sulla Francia per 2-1 con reti di Khumalo (7), e Mphela (7) che ha colpito anche un palo, positiva la prova di Tshabalala (6,5) autore di un mondiale da ricordare. I padroni di casa hanno chiuso con 4 punti insieme al Messico ma ha deciso la differenza reti e lo 0-3 contro l'Uruguay ha fatto la differenza. Peccato, ci è dispiaciuto tantissimo per i “Bafana Bafana”, ci siamo affezionati a loro perché nei confronti dei deboli si ha sempre un occhio di riguardo, secondo noi hanno fatto un gran mondiale con la vittoria sulla Francia da ricordare nella storia. Per la prima volta la formazione padrona di casa non ha superato la prima fase ma più di così non si poteva fare, troppo poveri tecnicamente per poter andare avanti e sperare di imitare la Corea del Sud 2002. Ci siamo commossi al triplice fischio vedendo il mesto addio dei sud africani, la delusione dei giocatori e dei tifosi era palpabile ma è svanita nel giro di poche ore, si sono resi conto che non c'erano le possibilità per andare avanti e dunque via alla festa con le immancabili vuvuzelas.

Vanno avanti l'URUGUAY (7,5) e il MESSICO (5), la celeste di Tabarez ha battuto la formazione centro-americana per 1-0 smentendo le ipotesi di biscotto, anche se è stata gara amichevole per un po', le cose sono cambiate quando è arrivata la notizia del crollo francese. A quel punto le due squadre, che hanno sottovalutato il SDA, sicure della qualificazione hanno deciso di giocarsi il primo posto per evitare l'Argentina. Ha segnato Suarez e alla fine Uruguay primo che chiude con 0 reti al passivo e con molte possibilità di arrivare in semifinale qualora non dovesse trovarsi l'Inghilterra ai quarti, i sud americani sono proprio una bella squadra con un attacco forte e dalla difesa solida. Il Messico si troverà l'ARGENTINA (7) come nel mondiale tedesco di 4 anni fa che vide prevalere l'albiceleste che ieri ha battuto la GRECIA (4,5) per 2-0 con le reti di Demichelis (6,5) e Palermo (6,5), il difensore del Bayern è sicuramente più forte in attacco che in difesa che continua a essere il reparto più debole nonostante abbia subito solo una rete. Maradona ha fatto turnover lasciando in panchina Tevez e Higuain, schierando Aguero e Milito (5) che ha deluso un po' tutti, mentre è titolare inamovibile Leo Messi (6,5) autore di una prova opaca per buona parte dell'incontro salvo riscattarsi nel finale quando sono arrivate le reti, ha provato a segnare in tutti i modi, prima o poi arriverà. Questa Argentina fa paura, in questo momento è la favorita n°1,l'attacco è spaventoso, inoltre Maradona è molto importante dal punto di vista della gestione del gruppo e delle motivazioni. Poca cosa la Grecia di Rehhagel troppo difensivista, davanti si è fatta vedere raramente e in modo timido.
Invece è passata la COREA DEL SUD (6,5) che ha pareggiato contro la NIGERIA (6-) per 2-2, gli africani chiudono ultimi nel girone mentre i coreani sono la vera sorpresa del gruppo, agli ottavi sfideranno l'Uruguay con l'obbiettivo di stupire ancora.

Chiudiamo accennando all'ennesima polemica innescata dai politici contro l'Italia, il leader della Lega Nord Umberto Bossi ha gettato ombre sulla partita di giovedì “ l'Italia si comprerà la gara contro la Slovacchia, il prossimo anno in serie A ci saranno 2,3 slovacchi”. La Figc ha risposto immediatamente e in modo seccato, noi diciamo che certi personaggi disgustano, la mamma degli imbecilli è sempre incinta!. I politici pensassero ai problemi reali del paese piuttosto che continuare a dire scemenze, e poi la Lega tifa contro per cui non capiamo tutte queste ripetute attenzioni da parte degli esponenti del “carroccio” nei confronti degli azzurri. Come ha detto De Rossi un giorno guferemo Padania, già un giorno...

Oggi alle 16:00 pomeriggio di fuoco per Capello e la sua Inghilterra obbligati a vincere contro la Slovenia anche perché gli Usa sfideranno l'Algeria. Alle 20:30 match verità anche per la Germania che affronterà il Ghana mentre la Serbia sfiderà l'Australia, insomma ci aspetta un'altra giornata ricca di calcio e di conti vari per le qualificazioni. A domani Waka Waka!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.