domenica 27 giugno 2010

Il pagellone mondiale 16

Gentili lettori ben ritrovati, mentre i nostri azzurri hanno fatto rientro in Italia, il mondiale va avanti con i primi due ottavi: Uruguay-Corea del Sud 2-1, Ghana-Usa 2-1 dopo i tempi supplementari. Venerdì 2 luglio Uruguay e Ghana cercheranno la gloria nei quarti di finale.
Oggi grandissima attesa per la super sfida tra Germania e Inghiterra (ore 16:00), mentre alle 20:30 sarà la volta di Argentina-Messico, se il sabato è trascorso con nomi di secondo piano la domenica non deluderà con 3 grandi in campo.
Buona lettura...Zuma!
 Il primo quarto di finale sarà Urugauy-Ghana, una sfida non certo pronosticabile alla vigilia ma a causa di incroci “strani” nel tabellone ecco che una di queste due sarà semifinalista. Tutta l'Africa farà il tifo per le stelle nere ghanesi unica squadra in rappresentanza del continente, è la terza nazionale africana che accede ai quarti dopo il Camerun e il Senegal, ma quest'anno ha un valore più importante vista l'organizzazione dei mondiali per la prima volta in Africa. Il GHANA (7+) ha vinto meritatamente contro gli USA (5+) per 2-1 dopo i tempi supplementari, 120' tirati, sofferti, con la speranza di continuare a cavalcare un sogno. I ghanesi sono partiti forte passandoooo in vantaggio al 5' quando Clark (4) ha perso banalmente palla a centrocampo dando il via libera a Kevin Prince Boateng (7+) che ,al termine di una sgroppata centrale, ha battuto Howard.

Per una mezzora buona gli Usa non si sono mai visti in campo, hanno accusato il colpo dello svantaggio senza riuscire a reagire con una squadra troppo sfilacciataa e Donovan in ombra, prima dell'intervallo qualche segnale di risveglio mentre i ghanesi hanno fatto leva sulla loro velocità e sul fisico. Nella ripresa è apparso chiaro il mutamento degli statunitensi, in questo mondiale hanno dimostrato di saper reagire sempre nei secondi 45', dentro Feilhaber subito pericoloso, poi Dempsey si è guadagnato un rigore netto trasformato da Donovan (5,5) per l'1-1. Dopo il pareggio la gara si è portata avanti sino al 90' con qualche occasione da una parte e dell'altra con Kingson (6,5) protagonista e gli attaccanti a stelle e strisce troppo spreconi. Si va ai giusti supplementari sbloccati da una grandissima rete di Asamoah Gyan (7,5) che ha sfruttato un lancio dalle retrovie che ha scoperchiato centrocampo e difesa arrivando tra i piedi dell'ex Modena e Udinese che ha preso il tempo a Bocanegra (5) battendo a rete. A quel punto a nulla sono valsi i tentativi disperati degli statunitensi che abbandonano il mondiale davanti a Clinton, ci saremmo aspettati la vittoria degli uomini di Bradley, ma sono stati troppi gli errori in difesa e in generale della squadra, non sono emerse le individualità delle scorse partite, si è interrotto il sogno americano.
Prosegue quello ghanese e africano, Gyan è il vero protagonista di questa squadra, potenza, fisico, velocità,precisione, il lavoro di questi anni ha portato i suoi frutti, nel 2006 arrivò agli ottavi, ora è già ai quarti ma non è finita qui...

Nel primo ottavo l'URUGUAY (6,5) ha battuto una buona COREA DEL SUD (5,5) per 2-1. Gli asiatici hanno iniziato molto bene la gara colpendo un palo con Park Chu Young (7-) l'uomo in assoluto più pericoloso degli asiatici. La gara si è sbloccata grazie a un clamoroso svarione del portiere coreano Jung Sung Ryong (4), che sul cross basso di Forlan dalla sinistra ha mancato completamente la palla, difesa ferma, palla dalla parte opposta con Suarez libero di depositare facilmente in rete per l'1-0.
I sud americani hanno abbassato il ritmo,mantenendo il possesso palla con i coreani pericolosi di rimessa. Nella ripresa è arrivato l'inevitabile e meritato pareggio con Lee Cung Yong (6,5) che ha beffato Lugano (5) e Muslera (5-). A 10' dal termine, quando ormai si prefiguravano i supplementari, è arrivato il vantaggio della “celeste” con Suarez (8) autore di una rete meravigliosa, destro a giro fatto partire da sinistra dopo aver saltato l'uomo, palo e rete di rara bellezza e precisione che vale il 2-1 e la qualificazione ai quarti. La Corea in tutti i modi ha cercato di pareggiare, troppe le occasioni sprecate, i 120' sarebbero stati giusti ma è stato un mondiale assai positivo per gli asiatici trascinati dai due Park.

Venerdì la sfida tra le due sorprese Uruguay-Ghana, partita dal pronostico aperto, sulla carta il maggior tasso tecnico è quello dei sud americani che hanno subito solo una rete e che possono contare su un grande attacco, ma fino a oggi l'abbiamo vista affrontare avversari modesti. Il Ghana farà leva sulla velocità e sul fisico, con quella buona dose di entusiasmo e tutto un continente a fare il tifo per loro. Chi vincerà potrà dire di aver vinto il suo mondiale, in semifinale una delle due potrebbe trovare Brasile o Olanda per cui l'approdo tra le prime 4 sarebbe da considerarsi un risultato eccellente.

Oggi è domenica e come ogni domenica che si rispetti non può mancare il grande calcio, beh non mancherà, alle 16:00 a Bloemfontein super sfida tra Germania e Inghilterra, una sorta di finale anticipata, gli inglesi arrivati secondi pagano dazio collocandosi nella parte terribile del tabellone, chi andrà avanti dovrebbe affrontare l'Argentina e in caso di semifinale potrebbe esserci la Spagna.
Le due nazioni sono rivali, non solo per motivi calcistici ma per cause storiche. E' una sfida molto sentita e questo potrebbe influire sull'andamento di una partita che si attende poco spettacolare e molto nervosa, i tedeschi stanno bene fisicamente e giocano meglio, lo hanno dimostrato nella prima fase che invece ha deluso molto gli inglesi capaci di qualificarsi solo all'ultima giornata e per secondi nonostante un gruppo abbordabile (c'è chi ha fatto peggio!).
Gli uomini di Capello non hanno mostrato un buon gioco, la manovra è apparsa molto lenta, poche le conclusioni a rete, un attacco sterile che ha segnato solo 2 volte , Rooney ancora a secco sembra non avere feeling con i compagni di reparto Defoe, Crouch, Heskey, inoltre l'asso dello united non è al top della forma. La difesa è una garanzia con solo una rete subita (papera di Green) e può contare sul solito Terry. Però dopo la qualificazione la mente potrebbe essersi liberata da quella paura e quel terrore di uscire al primo turno e di conseguenza andare incontro a critiche pesantissime mai viste prima. Le squadre di Capello fanno leva sul carattere, sulla fisicità, sul cinismo e sulla spietatezza sotto porta che però è mancata, solo contro la Slovenia la squadra è stata famelica come la vuole Capello che pretende sempre il massimo dai suoi.
La Germania ha impressionato tutti nella prima partita contro l'Australia, oltre che per il punteggio di 4-0 per un insolito bel gioco ripetuto anche contro la Serbia nonostante la sconfitta mentre contro il Ghana è stato fatto un passo indietro. Se abbiamo detto come gli inglesi abbiamo una grandeeeee fame e tanto caratterpanzerrrrr non sono da meno, alla fine arrivano sempre in fondo, possono contare su un mix di giocatori esperti come Lahm e Klose e tanti giovani come la sorpresa Ozil, Mueller, Podolski (giovane esperto), il punto debole è la difesa.
Noi facciamo il pronostico, passerà la Germania, c'è chi pronostica i rigori, staremo a vedere ma è certo che per una grande questo mondiale sarà molto deludente.

Alle 20:30 al Soccer City di Johannesburg sarà la volta di Argentina-Messico, Maradona punta i quarti contro Germania o Inghilterra, la formazione tricolor vuole vendicare l'eliminazione del 2006 sempre agli ottavi con rete di Maxi Rodriguez ai supplementari.
Non c'è dubbio come gli argentini siano stati i migliori fino a questo punto del torneo e quindi grandi favoriti, siamo in attesa della prima rete di Messi che però ha giocato bene aiutando tanto i compagni, agirà con Tevez e Higuain, in difesa dovrebbe rientrare titolare Samuel,intanto Maradona ha lanciato messaggiii d'amore al Napoli, se mai un giorno dovesse allenare in Italia il suo impatto mediatico sarebbe superiore anche a quello di Mourinho, non passa giorno che non attacca Pelè, la FIFA, gli arbitri e i giornalisti che giustamente lo avevancriticatoto durante le qualificazioni.
Il Messico va tenuto d'occhio, i suoi punti forti sono l'attacco e la velocità, più volte abbiamo detto come la difesa argentina si sia lasciata andare a qualche errore di troppo anche se ha subito solo una rete. Salvo sorprese dovrebbe andare avanti la formazione argentina capace di segnare in tutti i modi grazie alle diverse soluzioni a disposizione ma come si sa la palla è rotonda e si gioca 11 contro 11.

A domani Waka Waka!

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.