martedì 28 settembre 2010

Il punto sulla Lega Pro 07

di Daniele Mosconi

Prima divisione

Una giornata migliore in Lega pro non si poteva chiedere.Nel girone A succede di tutto,mentre nel B si sfiorano le comiche.
Girone A
Il big match della giornata si giocava allo"Zini"di Cremona dove i grigiorossi di Baroni ospitavano il lanciatissimo Lumezzane.Un derby da alta classifica che prometteva spettacolo.
Nel primo tempo le squadre si sono equivalse con i rossoblù bresciani che tenevano bene il campo.Nella ripresa Baroni striglia per bene i suoi e la Cremonese gioca meglio,assediando la porta difesa da Trini.Dai e dai,alla fine quando tutti ormai erano rassegnati ad un pareggio che non avrebbe scontentato nessuno,arriva il gol di Alberto Bianchi (per lui 3° gol stagionale)al 90°.
Una vera beffa per il Lumezzane che già sentiva suo il punto molto pesante sul campo di una delle favorite della stagione.Per i grigiorossi una vittoria di platino perchè permette di arrivare a 10 punti,ad un punto dalla capolista.In media con i programmi della società.Da annotare che dopo le 4 sberle interne contro la Spal,la difesa della Cremonese ha avuto uno scatto.Nelle 3 partite seguenti 2 gol fatti e 0 subiti.I dettami di un ex difensore quale è stato Baroni iniziano a dare i loro frutti.
La capolista Spal era impegnata contro una sorpresa del campionato,l'ostica Paganese.Campani che fuori casa sciupano tutto quello che di buono fanno in casa.Anche oggi escono sconfitti,nonostante nei primi 45 minuti ha tenuto bene il campo.Nel secondo tempo la Spal ha tirato fuori le grinfie e ha vinto con pieno merito,giocando in modo diverso dai primi 45 minuti.Il tecnico Notaristefano si dice soddisfatto della vittoria congratulandosi con i suoi ragazzi per la prova di squadra.2 punti di vantaggio sulle seconde non sono niente,ma aiutano ad affrontare la settimana lavorativa con più tranquillità.
Crisi nera per il Ravenna che oggi incassa la 2a sconfitta di seguito.Ma c'è da dire che il"Benelli"sta diventando per la squadra giallorossa un vero tabù visto che sono quasi 10 mesi che non vince in casa.La squadra di Esposito dopo un inizio incoraggiante si sta sfaldando.Un vero peccato perchè gli uomini ci sono,ma non possiamo applaudire la vittoria di un Sud Tirol che invece era partito malissimo.Dopo la sconfitta sul terreno amico contro la Salernitana,la squadra si Sebastiani ha capovolto il suo campionato iniziando a pareggiare sul campo del Verona,per poi vincere le ultime 2 partite.Hanno sofferto ma vinto grazie ad un gol su rigore di Romano.
La Salernitana è sempre più pazza,passateci il termine,prima vince contro la Paganese un derby spigoloso,poi perde in modo incredibile a Crema contro una Pergocrema che ha vinto con pieno merito.Oggi i granata di mister Breda avevano di fronte il Pavia.Squadra arcigna che gioca un buon calcio.C'erano delle insidie in questa partita perchè i lombardi sono stati capaci di pareggiare contro il Lumezzane,quindi andavano presi con le molle.Avvio sprint di Fava e compagni che in poco più di 40 minuti vanno sul 2-0.Dopo il riposo il Pavia accorcia le distanze,ma ci pensa un redivivo Fava,doppietta per lui oggi,si è fatto perdonare il rigore sbagliato settimana scorsa.
Pareggio a reti inviolate tra Reggiana e Verona.I veneti non riescono a uscire fuori dal tunnel in cui sono entrati.Finora una sola vittoria,troppo poco per chi è stato costruito per vincere il campionato a mani basse.Primo tempo in cui le squadre si sono equivalse,nella ripresa invece le squadre si adeguano,convinte che un punto a testa non è così disdicevole.Giannini avrà un'altra settimana di passione,pensando che Domenica avranno la Cremonese,in un match che può dare la svolta alla stagione gialloblù.Può essere anche l'ultima occasione per il"principe"perchè vedere il Verona all'ultimo posto fa veramente male.
Finisce l'imbattibilità della Pergocrema che perde di giustezza a Bassano.Iaconi dopo la brutta sconfitta,soprattutto per come è avvenuta,di Monza,voleva una reazione dai suoi ragazzi e l'ha trovata.Non era facile battere i lombardi,ma i veneti quest'anno nelle difficoltà si trovano alla meraviglia.La Pergocrema nel primo tempo colpisce un palo,domina ma non segna.Nella ripresa i veneti capiscono che il rischio di perdere è enorme e cambiano registro,trovando il gol con Crocetti ad un quarto d'ora dalla fine.Vittoria pesante per la squadra di Iaconi che così sale a quota 7 lontana un punto dalla zona calda.
Chiudono il girone la vittoria dell'Alessandria,che torna a vincere contro un Gubbio che comunque anche oggi,nonostante la sconfitta,ha giocato bene,non meritando la sconfitta.Per i ragazzi di Sarri è una vittoria che fa morale dopo un periodo in cui avevano fatto 1 punto in 3 partite.
Monza e Sorrento si dividono la posta,ma i rossoneri di Simonelli si devono mangiare le mani perchè dopo aver recuperato lo svantaggio ad opera di Fiuzzi con un gol su rigore di Paulinho,si scatenano e prendono 2 pali con Carlini e Paulinho.Sarebbe stata una beffa per un Monza che ha combattuto per uscire indenne.Suona strano l'esclusione di Samb.Ancora non si è capito perchè il giocatore sia stato escluso.
Lo Spezia del nuovo corso con Pane in panchina si prende un brodino caldo pareggiando contro il Como.I lariani se giocassero sempre fuori casa sarebbero nei posti di vertice del campionato.Anche oggi con Maah sono passati in vantaggio,raggiunti dal gol di Cesarini e se fossero stati più cinici,avrebbero rovinato l'esordio al nuovo tecnico ligure.Tutto sommato un pari che aiuta le 2 squadre che sanno che dovranno soffrire per raggiungere i loro obiettivi.

Girone B
Come dicevamo all'inizio dell'articolo,in questo girone siamo alle comiche.Non sappiamo come altro chiamarle.Il fatto:ieri si doveva disputare la partitissima tra Atletico Roma e Lanciano,ma questa non si è mai disputata perchè,udite udite,Considerato che da ulteriori accertamenti è risultato che per la gara in questione è stato interdetto l’accesso anche ai possessori della tessera del tifoso e ritenuto che la gara in oggetto non possa essere disputata in assenza totale di pubblico.
Avete capito cosa è successo?La partita era interdetta anche hai possessori della tessera del tifoso.Poi si leggono sermoni sui giornali sportivi dove i dirigenti della Lega Pro piangono miseria dicendo che questo campionato non attira investimenti.Chissà perchè,se lo chiedessero ogni tanto questi signoroni"faso tutto mi".
Torniamo alla nuda cronaca,registrando il cappotto della Lucchese che perde sonoramente a Gela.La squadra di mister Provenza sfodera una prestazione gagliarda,vincendo una partita che sulla carta era proibitiva,ma la squadra siciliana ci ha abituato quest'anno a prove sempre convincenti.Non sono stati da meno neanche oggi,con gol e spettacolo che hanno tramortito una Lucchese che ha subito in lungo e in largo il predominio biancazzurro.
Decidono la partita i gol di Stamilla Franciel (a segno dopo un digiuno durato un anno)e Bigazzi.Per la Lucchese c'è ora bisogno di dimenticare in fretta una partita nata male e finita peggio.
Il Cosenza aveva l'occasione per avvicinare l'Atletico Roma,ma di fronte ha trovato un Pisa che ha saputo contrastare bene gli attacchi dei silani.Il tecnico rossoblù a fine partita non era contento della prova dei suoi,ma a denti stretti accetta il verdetto del campo.Con quella di oggi sono 3 partite che il Cosenza non subisce gol.Dato importantissimo per chi vuol salire in B visto che i campionati non si vincono solo con chi fa i gol ma anche con chi non li subisce.Per i toscani un punto che fa morale in vista di tempi migliori.
Il Foggia imprevedibile di Zeman va a fare il colpaccio in casa della Juve Stabia.Alle vespe mancava Re Giorgio Corona e Maury,ma i rossoneri non hanno rubato nulla.Il presidente della Juve Stabia lamenta le decisioni cervellotiche a suo dire del direttore di gara.Queste polemiche lasciano il tempo che trovano perchè i 2 gol del Foggia sono nati da 2 errori grossolani della squadra gialloblù non di certo dall'arbitro.I satanelli di Zeman dopo qualche partita un po troppo scapestrata,nelle ultime 2 partite hanno subito un solo gol.Strano per una squadra di Zeman,ma questo vogliamo interpretarlo come un segnale di maturità di un tecnico che capisce i propri errori e corregge le cose.
Vittoria importantissima del Benevento in quel di Viareggio.Sanniti che dovevano fare a meno di Viola Pacciardi Carcione Pedrelli e Palermo,ma che con una prova d'orgoglio vincono sul difficile campo dei toscani.Esordiva Grauso (ex Mantova) a centrocampo e si è sentita la sua presenza,visto che ne ha beneficiato tutta la squadra.La partita non è stata bellissima,ma quest'oggi al Benevento stanno stretti i 3 punti che rilanciano la squadra di Cuttone per i piani alti della classifica.Decidono un autogol di Massoni,Marolda per i toscani e Clemente.
Ternana che batte il Barletta e fa un bel balzo in classifica.Le fere iniziano finalmente a segnare,sfruttando il ritorno di Tozzi Borsoi.Nelle ultime 3 partite la Ternana non ha subito gol facendone 3.Rimane l'amaro in bocca alla squadra di Sciannimanico che si batte bene ma non la butta mai dentro.Nei primi 45 minuti 2 buone occasioni per i biancorossi poi il crollo nella ripresa.In settimana è saltato il direttore sportivo Geria,questa settimana cosa accadrà?Il Barletta è ultimo con 1 punto e ha subito la 4a sconfitta consecutiva.Comincia a farsi pesante l'aria da quelle parti.
Aria nuova invece a Siracusa dove mister Ugolotti all'esordio vince contro una Nocerina che getta alle ortiche una grande opportunità.Gli aretusei non hanno rubato nulla,anzi hanno vinto con pieno merito.Una vittoria che regala entusiasmo perchè finora la squadra siciliana aveva raccolto pochissimo.Arrivano anche i primi gol che danno morale e fanno bene a tutto l'ambiente.Auteri,squalificato e in tribuna perde l'imbattibilità,ma la prova opaca della sua squadra merita una severa disamina,se veramente i molossi vogliono ambire ad un campionato di vertice.
Chiudiamo con Andria-Foligno.I pugliesi vincono con merito riscattando la sconfitta nei minuti finali del derby contro il Taranto.Riscatto avvenuto in pieno con una vittoria,la prima in casa in questa stagione,che regala a Papagni un'altra ottima prova dei suoi ragazzi.Foligno che dopo un inizio stupefacente adesso segna il passo,nelle ultime 2 partite 0 punti conquistati.

Seconda Divisione
Girone A
In questo girone ennesima vittoria della Feralpi Salò che vince sul non facile campo del Montichiari.Rastelli dopo l'esperienza di Castellammare di Stabia dove ha ottenuto la promozione al primo colpo vuol provare a dare il bis.
Primo tempo sofferto per gli ospiti con i locali che giocano veloce e in modo lineare ma la difesa regge bene agli attacchi.Da un contrasto perso nella trequarti avversaria,Sella parte palla al piede arrivando indisturbato nella meta campo avversaria,serve il pallone a Bracaletti una gran palla.Questi,che aveva seguito l'azione,scaglia un gran tiro dal limite dell'area e insacca alle spalle di Brignoli che fino ad allora non aveva fatto nessun intervento.E' il gol che decide la partita,perchè da quel momento in poi la Feralpi gestisce bene il vantaggio,anche in 10 quando viene espulso Collicchio per un fallo ingenuo.Prova di forza di una delle protagoniste del campionato.
Sorprendente vittoria del Savona sul campo del Rodengo Saiano che perde una grande occasione per restare solo in vetta.I liguri non hanno demeritato,ma la responsabilità della sconfitta va imputata tutta alla squadra di casa che sbaglia un rigore con Altobelli e prende un gol dal giovane argentino Bottiglieri quando mancavano 10 minuti alla fine del tempo.
Partita divertente e vietata ai deboli di cuore quella tra Pro Patria e Lecco.La squadra del presidente Tesoro passa in vantaggio con Ripa su rigore,poi arrivano 3 gol degli ospiti,tutti nei primi 45 minuti e sui bustocchi è il buio più totale.Qualunque squadra sotto 3-1 alla fine del primo tempo si sarebbe arresa ma non la Pro Patria che recupera e nel finale con Zanetti,doppietta per il difensore,vince un derby incredibile.
Arrivano le prime vittorie per Entella e Casale.
I liguri battono una Canavese che in meno di un quarto d'ora si trova sotto di 2 gol.A nulla vale il gol di Cristini nella ripresa.Gli azzurrostellati di Ciulli vincono la partita della vita contro i friulani della Sacilese con un gol di un figlio d'arte,Jacopo Zenga.Queste 2 vittorie possono regalare a queste formazioni una settimana dal morale alto per proseguire con più serenità i propri campionati.
Sconfitta,la 2a di seguito per la Sanremese che perde sul campo del Mezzocorona.Liguri avanti con Gagliolo ma quando ormai almeno il pareggio,arrivato per opera di Zanetti sembrava cosa fatta,arriva la doccia fredda con il gol di Florean a pochi istanti dal fischio finale.Ligure che nelle ultime 3 partite hanno fatto un solo punto.
Pareggi per 1-1 tra Renate e Tritium e Sambonifacese e Valenzana.

Girone B
In questo girone continua la favola del Carpi che ieri nel big match contro l'Aquila vincono per 1-0 staccando la Carrarese di 2 punti.E' servito un rigore di Malatesta alla mezz'ora del primo tempo per avere la meglio degli abruzzesi.Nella ripresa la squadra allenata da Sottili gestisce bene,favorita anche dall'espulsione di Falconieri.Ormai i romagnoli sono una piacevole realtà.Domenica al"Cabassi" contro la Sangiovannese,se vincono,possono davvero iniziare a sognare ad occhi aperti per un possibile ritorno in 1a Divisione da dove mancano da 10 anni.
Rallenta la Carrarese che non va oltre l'1-1 sul campo del Chieti.Neroverdi locali che soprendono con il loro calcio veloce i gialloblù.Gol di Buttazzoni a fine primo tempo che interrompe l'imbattibilità di Gazzoli;nella ripresa gli ospiti attaccano a testa bassa e trovano il pareggio con Vigiani.
Perde la propria imbattibilità il Prato che si arrende nel derby contro la Sangiovannese.I valdarnesi venivano da 2 sconfitte consecutive mentre gli ospiti venivano da 2 pareggi in extremis.Chi di gol nel finale ferisce di gol nel finale perisce,infatti il gol decisivo arriva a pochi istanti dalla fine della partita.Vittoria che serve alla squadra di Fraschetti per rilanciarsi in campionato.
Sale ai piani alti del campionato la Giacomense che batte la sempre più ultima Villacidrese.Pronti via e dopo 2 minuti Castaldo segna il gol che decide il match.Dopo 3 pareggi consecutivi la squadra estense torna a vincere e si issa lassù tra le grandi.
Nel l'incontro tra deluse,Giulianova-Crociati Noceto,hanno la meglio i locali per 2-1.Addona per gli ospiti sugli sviluppi di un corner fa tremare lo stadio colpendo una traversa.Primo tempo inguardabile dei giallorossi locali che subiscono per logica conseguenza il gol di Mora sugli sviluppi di un calcio piazzato.
Nella ripresa dopo che La Cagnina non sfrutta una buona occasione per chiudere il match,i locali cambiano marcia e iniziano ad attaccare.I gol di Morga e il rigore di Schneider chiudono un match che i giuliesi sono riusciti a raddrizzare con tante difficoltà.Domenica prossima a San Marino vedremo quanto è importante la vittoria di ieri.
Nel derby tra Fano e San Marino ne esce fuori un pareggio,che scontenta tutti.I padroni di casa nonostante la classifica deficitaria fanno una partita gagliarda.Fiera degli orrori nei gol fatti,non tanto per la bellezza delle reti ma per gli errori che le 2 difese compiono nel subirli.Occasione sprecata per i titani che potevano con questa vittoria tornare nelle zone di vertice del campionato.Di certo i 2 tecnici dovranno registrare le rispettive retroguardie.
Poggibonsi-Celano 1-0 decide un gol di Alteri,ma la squadra di Firicano ha giocato la più brutta partita dall'inizio del campionato.
Gavorrano-Bellaria un 1-1 che in fin dei conti accontenta entrambe.

Girone C
La marcia del Brindisi non conosce ostacoli.Ieri nell'incontro di cartello contro la Vigor Lamezia,autentica sorpresa del campionato,a buon ragione possiamo dire perchè la Vigor vista ieri è sicuramente una squadra quadrata,che se non avesse sbagliato nella ripresa il rigore del 2-0 con Mangiapane a quest'ora staremmo parlando di un'altra partita.
Pugliesi che continuano a soffrire ma vincono.Anche ieri la partita è stata bella vivace con azioni da entrambe le parti,ma come spesso capita nel calcio,dal possibile 0-2 si passa in un amen al 2-1 per i locali.Il pareggio del cecchino Ceccarelli,5 su 5 finora per la punta pugliese,spiana la strada alla squadra di Florimbi.I lametini accusano il doppio colpo e subiscono il gol della vittoria con Lispi.
Nell'altro incontro clou della giornata il Latina lanciatissimo,ospitava il Trapani.Era un incontro tra neo promosse che stanno facendo un campionato al di sopra delle proprie aspettative di inizio stagione.
Un pareggio sostanzialmente giusto che permette ad entrambe di continuare a rimanere imbattute.
Risale lentamente il Catanzaro che conquista un punto contro il Matera.Partita brutta e condizionata dalle condizioni atmosferiche che hanno reso difficile la manovra offensiva per entrambe.
Torna alla vittoria,sfruttando il fattore"Partenio"l'Avellino che batte di giustezza l'Isola Liri con un rotondo 3-0 grazie ai gol di Licciardi Scandurra e Panatteri.Si rilanciano così le ambizioni degli irpini che ambiscono sempre a vincere il campionato.
Il Melfi vince sul campo della Vibonese.Locali che ancora non riescono a cogliere la prima vittoria stagionale,ma contro un solido Melfi era dura vincere ieri.
Nel derby campano ha la meglio la Normanna che vince con un gol di Mattera a pochi minuti dalla fine.Per la squadra di D'Arrigo altra sconfitta esterna che non pregiudica però il suo buon campionato.
Arriva la prima vittoria in un campionato professionistico per il Fondi di mister Liquidato che soffre tantissimo sul campo del Milazzo,ma riesce lo stesso ad avere la meglio sui locali.Siciliani che collezionano la bellezza di 17 calci d'angolo a 0 ma non riescono a cavare un ragno dal buco.Per mister Venuto inizia a scottare la panchina,anche se i dirigenti rossoazzurri smentiscono che il tecnico sia in discussione.
Chiudiamo la nostra carrellata con la vittoria del Pomezia a Campobasso.I molisani hanno giocato davvero male,perdendo meritatamente contro un Pomezia molto organizzato che coglie i frutti con il gol di Morbidelli a fine primo tempo.

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.