giovedì 26 luglio 2012

Pensieri Olimpici: Autogol a gioco fermo



di Fabio Stellato

I tanto attesi giochi Olimpici di Londra si aprono con un clamoroso autogol del comitato organizzatore che ha creato un incidente diplomatico senza precedenti; il fattaccio è avvenuto sul finire della  prima giornata del torneo femminile di calcio (che si è aperto oggi a dispetto dell cerimonia inauguarale che sarà solo venerdi), nell'immediato prepartita di Colombia - Corea del Nord, prevista alle 20.45 all'Hampden Park di Glasglow, quando sui maxischermi dello stadio è apparsa la bandiera della Corea Del Sud accanto alla foto delle giocatrici della Corea Del Nord. Un episodio che non è andato giu alle calciatrici asiatiche che si sono rifiutate di scendere in campo fino a quando non sarebbe stata messa la loro bandiera, costringendo cosi gli organizzatori a posticipare la partita alle 21:50.
E' innegabile il fatto che l'accaduto lascia aperti molti dubbi sulla tanto decantata efficienza inglese, che avrebbe preparato come nessuno mai in precedenza questo appuntamento Olimpico; sicuramente la notizia domani sarà riportata su tutti gli organi di stampa, ed in molti casi sarà presentata con toni forse eccessivi.
Noi ci poniamo una sola domanda, che poi ne richiama un'altra: l'addetto al maxischermo che ha materialmente commesso l'errore aveva  un mnimo di competenza sportivo-geografica oppure è uno che nella vita ha tutt'altri interessi? E ancora il comitato organizzatore si è circondato, almeno per i ruoli nevralgici,  di persone in possesso di un'eccellente cultura sportiva? Non possiamo che augurarci di si, con la speranza che l'episodio di stasera rimanga isolato.
Buona Olimpiade a tutti, a chi le fa, a chi le guarda e a chi le organizza!!!!!

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Una gaffe decisamente grave, soprattutto considerando che il paese nordcoreano è molto suscettibile. Comunque è bello vedere stadi non vuoti per il calcio femminile.

Mario Aiello

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.