Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it
YOUTUBE


lunedì 22 aprile 2013
15:01

La Radio-Pagella 2012-2013 Puntata 36

di Francesco Furlan

Vincitore di giornata: Emanuele Dotto. Reduce da un paio di prestazioni francamente non scintillanti (specie il derby genovese della scorsa settimana), Dotto si è ampiamente riscattato in questo week-end. Merito va anche sicuramente al fatto che gli sia toccata la partita più pirotecnica del pomeriggio, con un’alternanza di emozioni le più diverse, da lui raccontata con ottimo ritmo e lessico (come sempre) appropriato. Oltretutto prende anche un paio di gol in diretta con molta precisione, cosa che non sempre gli riesce. Briosa anche la conduzione della puntata di “Sabato Sport”, con un unico rammarico: non si prende (o non gli viene concesso) molto spazio durante l’intervista alla Carlucci, cosa che espone l’attempata ma ancora piacente show-girl alle banalità in serie del sempre più spoetizzante Notari.

Top
Riccardo Cucchi: assieme a Dotto è il protagonista della puntata pomeridiana. Gli tocca anche più spazio rispetto al collega, cosa che sfrutta da par suo, con la solita cronaca di alto livello. Molto bene anche nella lettura tattica della partita e nel racconto del caotico finale. Vediamo adesso se gli toccherà l’annuncio-scudetto già nella gara di domenica prossima o se bisognerà pazientare ancora per una settimana.

Antonio Lopez: lo hanno già sottolineato parecchi frequentatori del muro: la sua esperienza a Tutto il Calcio è piuttosto breve, ma sembra già un autentico veterano. Cronaca eccellente, ritmo sostenuto, voce gradevole (un po’ da cronista d’altri tempi): anche sabato il derby calabrese è stato raccontato in modo davvero impeccabile. Un altro eccellente prodotto, ancorché un po’ tardivo, della grande tradizione “radiocronistica” calabrese. Auspicandone un massiccio utilizzo anche nel finale di stagione, ci auguriamo di aver trovato un degno successore del grande Tonino Raffa.

Ettore De Lorenzo/Pierpaolo Rivalta: nominato il solito, eccellente Barchiesi, va detto che la puntata di Tuttobasket di ieri si è retta molto bene (nonostante in collegamento ci fossero solo tre campi: strano, vista anche l’assenza della pallavolo) anche grazie alle prestazioni dei due regionali, impegnati in altrettanti derby. Non avevo dubbi sulla prestazione di De Lorenzo, che spesso riesce ad essere coinvolgente anche in partite scontate. Ne avevo (e non pochi), invece, sulla prestazione di Rivalta, che, al contrario, è riuscito a farsi contagiare dall’atmosfera da derby ed è rimasto su ottimi livelli di ritmo per tutta la durata della trasmissione. Fra l’altro, c’è anche il rischio concreto che, vista la posizione di classifica delle due squadre marchigiane e l’eliminazione della Lube Macerata, quella di ieri sia stata la sua ultima cronaca stagionale. Se così fosse, ha senz’altro chiuso in bellezza. Fra l’altro, il calendario della Lega pallacanestro dà le ultime due giornate in contemporanea alle ore venti di domenica; tuttavia ieri Pancrazi non ha accennato al fatto che quella che avevamo ascoltato avrebbe potuto essere l’ultima puntata di Tuttobasket. Qualche appassionato di palla a spicchi ha per caso notizie più precise ?

Flop
Paolo Zauli/Nico Forletta: ieri sera avrebbero davvero potuto essere la personificazione degli “amici importuni” della parabola evangelica. Sull’intempestività di certe uscite di Zauli mi sono già pronunciato e non vale la pena di ripetersi. Ieri sera però, l’ha fatta più grossa del solito, dando la linea Repice quando Juventus-Milan era già iniziata: se capitasse una cosa del genere su Radiotre prima dell’inizio di un concerto, il colpevole verrebbe degradato con ignominia (anche se, in effetti, perdere i primi cinque secondi della Quinta di Beethoven non è la stessa cosa che perdere i primi cinque secondi di una qualsivoglia partita di calcio). Decisamente da dimenticare anche la serata di Forletta, pasticcione al massimo sulla partenza (dove peraltro ha tenuto la linea per un tempo spropositato) e non molto migliore in tutti i suoi interventi. Rivedibili entrambi.

Niki Pandolfini: dopo tante prestazioni di alto livello (da prima e da seconda voce), giornata un po’ così per Pandolfini che evidentemente, come anche altri colleghi, “sente” un po’troppo l’atmosfera da derby. Prestazione assai sottotono, soprattutto nel racconto della partita, anche se effettivamente al Massimino non si è assistito ad un match che entrerà nella storia del calcio. In ogni caso, nessuna mancanza da matita blu, solo una giornata non eccezionale.

Chiudo con un altro paio di citazioni, innanzitutto per un Fortuna più che soddisfacente (speriamo che la buona prova di ieri sia di buon auspicio per il finale di stagione, dove verosimilmente verrà utilizzato in modo piuttosto massiccio anche in serie A) e poi per Umberto Avallone, la cui auto-ironia e simpatia nell’intervista concessa al nostro Massimo mi ha davvero colpito (ho anche appreso che, oltre al resto, è anche stato un collega…di fischietto!). Il buon Umberto ha anche lanciato la sfida con un contro-domandone a proposito della sua squadra del cuore. Mi lancio nel pronostico: secondo me Umberto Avallone è interista.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Pancrazi non ci sarà più dal prossimo anno, pare che la Martellini condurrà sia la pallavolo sia la pallacanestro

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.