lunedì 4 febbraio 2019

Speciale: 307 volte Francesco Totti (tutti i gol alla radio-terza parte)

#tuttoilcalcioblog












di Francesco Del Giudice
con la collaborazione di Stefano Stradotto

Terzo ed ultimo appuntamento con il nostro speciale che ci riporta a una grande bandiera del passato recente quale Francesco Totti, e alle voci radiofoniche che hanno narrato le sue gesta per Tutto il calcio minuto per minuto.



2009-10

L'ultima carrellata di gol e voci parte da una stagione che per la Roma si tinge quasi di tricolore, con lo scudetto che sfuma all'ultima giornata in un nuovo duello con l'Inter. Una stagione iniziata in modo controverso, con l'era Spalletti chiusa rovinosamente dopo appena due turni. Ma l'arrivo del testaccino Claudio Ranieri inaugura un'entusiasmante cavalcata che a poche giornate dalla fine porta la Roma a scavalcare quella che sarà poi l'Inter del Triplete: fatale la sconfitta interna con la Sampdoria del 25 aprile. Per Totti l'arrivo in panchina di Ranieri è comunque linfa vitale sia sotto il profilo tecnico sia per quanto riguarda quello umano, visto che con l'allenatore concittadino instaurerà un rapporto stretto di profonda stima ed affetto, assimilabile probabilmente solo a quello avuto con Carletto Mazzone nei primi anni di carriera.
E' in questa stagione, inoltre, che Totti ha la conferma che il suo nome resterà per sempre legato ai colori giallorossi: ottiene infatti dalla società garanzia ufficiale che al termine della carriera in campo ricoprirà una carica dirigenziale.

220-221 30.7.09 EUROPA LEAGUE ROMA-GENT 3-1 NON COPERTA
222-223-224 6.8.09 EUROPA LEAGUE GENT-ROMA 1-7  NON COPERTA
225-226 20.8.09 EUROPA LEAGUE KOSICE-ROMA 3-3  BISANTIS
227 23.8.09 GENOA-ROMA 3-2 DOTTO
228-229-230 27.8.09 EUROPA LEAGUE ROMA-KOSICE 7-1 BISANTIS
231-232 20.9.09 ROMA-FIORENTINA 3-1 ORLANDO
233 23.9.09 PALERMO-ROMA 3-3 GUELI
234-235 4.10.08 ROMA-NAPOLI 2-1 SCARAMUZZINO
236-237-238 22.11.09 ROMA-BARI 3-1  RAFFA
239 3.12.09 EUROPA LEAGUE ROMA-BASILEA 2-1 RAFFA
240 23.1.10 JUVENTUS-ROMA 1-2 DELFINO
241 25.4.10 ROMA-SAMPDORIA 1-2 DELFINO
242 1.5.10 PARMA-ROMA 1-2 DELFINO
243-244 9.5.10 ROMA-CAGLIARI 2-1 REPICE


2010-11

La classe di Totti, nonostante l'inesorabile trascorrere degli anni, non sembra conoscere appannamenti, così come l'ottima media realizzativa. Questo permette al capitano di continuare a tagliare traguardi prestigiosi, come quello delle 200 reti in serie A, pur in una stagione di squadra meno positiva della precedente.

245 3.11.10 CHAMPIONS LEAGUE BASILEA-ROMA 2-3 DELFINO
246 13.11.10 JUVENTUS-ROMA 1-1 BISANTIS
247 23.11.10 CHAMPIONS LEAGUE ROMA-BAYERN MONACO 3-2 DELFINO
248 28.11.10 PALERMO-ROMA 3-1 DELFINO
249 22.1.11 ROMA-CAGLIARI 3-0 DELFINO
250 20.2.11 GENOA-ROMA 4-3 DOTTO
251 27.2.11 ROMA-PARMA 2-2 DELFINO
252-253 13.3.11 ROMA-LAZIO 2-0  CUCCHI
254-255 20.3.11 FIORENTINA-ROMA 2-2 (IL PRIMO DEI DUE E' IL N. 200 IN SERIE A) DELFINO
256-257 9.4.11 UDINESE-ROMA 1-2  SCARAMUZZINO
258 16.4.11 ROMA-PALERMO 2-3 SCARAMUZZINO
259-260 1.5.11 BARI-ROMA 2-3 SCARAMUZZINO
261 22.5.11 ROMA-SAMPDORIA 3-1 REPICE


2011-12

Una serie di infortuni muscolari pregiudica tutta la prima parte della stagione di Totti, che così può tornare alla rete soltanto con il nuovo anno, nel mese di gennaio. Nonostante l'annata travagliata Totti sigla tre doppiette, con la seconda delle quali supererà Nordhal per numero di reti segnate in serie A con la stessa maglia.

262-263 8.1.12 ROMA-CHIEVO VERONA 2-0 DOTTO
264-265 21.1.12 ROMA-CESENA 5-1  BISANTIS
266 11.4.12 ROMA-UDINESE 3-1 DELFINO
267 25.4.12 ROMA-FIORENTINA 1-2 SCARAMUZZINO
268-269 5.5.12 ROMA-CATANIA 2-2  REPICE


2012-13

Chi aveva dato Totti per finito, o comunque in declino, dopo gli acciacchi della stagione precedente è costretto a ricredersi in questa annata nella quale il numero 10 giallorosso riprende per mano la squadra a suon di gol e prestazioni da leader. Ad inizio stagione giova senz'altro a Totti il ritrovare in panchina Zeman, con il quale il feeling era stato buono anche in occasione della prima esperienza insieme a fine anni '90; come allora, Totti dimostra peraltro di trovarsi bene anche con i particolari  metodi di preparazione fisica dello staff del boemo, tanto da tornare in piena efficienza dopo i problemi patiti nel 2011-12. Tutto ciò ovviamente a titolo personale, visto che la seconda avventura di Zeman a Trigoria non sarà positiva per gli obiettivi di squadra.

270 26.9.12 ROMA-SAMPDORIA 1-1 REPICE
271 21.10.12 GENOA-ROMA 2-4 DELFINO
272 31.10.12 PARMA-ROMA 3-2 BARCHIESI
273 4.11.12 ROMA-PALERMO 4-1 DOTTO
274-275 8.12.12 ROMA-FIORENTINA 4-2  REPICE
276 20.1.13 ROMA-INTER 1-1 SCARAMUZZINO
277 1.2.13 ROMA-CAGLIARI 2-4 BISANTIS
278 16.2.13 ROMA-JUVENTUS 1-0 SCARAMUZZINO
279 3.3.13 ROMA-GENOA 3-1 SCARAMUZZINO
280 17.3.13 ROMA-PARMA 2-0 DELFINO
281 8.4.13 ROMA-LAZIO 1-1 REPICE


2013-14

La Roma vive una stagione nuovamente di ottimo livello: l'approccio del tecnico francese Garcia con la piazza è eccellente, tanto che i giallorossi battono il record di 10 vittorie consecutive ad inizio campionato. La Roma chiuderà poi il campionato al secondo posto. Per Totti tornano a farsi vivi acciacchi muscolari, che ne limitano l'apporto realizzativo, pur non pregiudicando totalmente il suo contributo alla causa.

282 16.9.13 PARMA-ROMA 1-2 DELFINO
283-284 5.10.13 INTER-ROMA 0-3  REPICE
285 12.1.14 ROMA-GENOA 4-0 DELFINO
286 26.1.14 VERONA-ROMA 1-3 DELFINO
287 17.3.14 ROMA-UDINESE 3-2 DELFINO
288 2.4.14 ROMA-PARMA 4-2 DELFINO
289 4.5.14 CATANIA-ROMA 4-1 DOTTO


2014-15

La prima rete di questa nuova stagione coincide con un ulteriore primato per l'ormai eterno capitano della Roma: con il gol in casa del Manchester City diventa infatti il giocatore più anziano (38 anni e 3 giorni) ad aver realizzato una rete in Champions League. Record anagrafico che migliorerà poi nella stessa annata, in novembre a Mosca. Pochi giorni dopo il gol di Manchester, con la rete n° 291, contro la Juventus, supera una bandiera proprio dei bianconeri, Alex Del Piero, come miglior marcatore di sempre di una squadra italiana. La stagione giallorossa si chiuderà con un altro secondo posto.
Memorabile la doppietta nel derby con la quale Totti rimonta da solo la Lazio.

290 30.9.14 CHAMPIONS LEAGUE MANCHESTER CITY-ROMA 1-1 REPICE
291 5.10.14 JUVENTUS-ROMA 3-2 REPICE
292 18.10.14 ROMA-CHIEVO VERONA 3-0 REPICE
293 25.11.14 CHAMPIONS LEAGUE CSKA MOSCA-ROMA 1-1 REPICE
294-295 11.1.15 ROMA-LAZIO 2-2  CUCCHI
296 22.2.15 VERONA-ROMA 1-1 CUCCHI
297 19.4.15 ROMA-ATALANTA 1-1 CUCCHI
298 9.5.15 MILAN-ROMA 2-1 REPICE
299 31.5.15 ROMA-PALERMO 1-2 DELFINO




2015-16

Il canto del cigno comincia in questa stagione e coincide sia ovviamente con una minor efficienza fisica, ma anche con il ritorno a Roma di Luciano Spalletti in sostituzione di Garcia. Il rapporto tra i due è evidentemente minato da ruggini passate e per Totti la seconda convivenza con il tecnico toscano si trasforma in un calvario. Dopo l'ennesimo scontro Spalletti allontana perfino Totti da Trigoria. Nonostante le difficoltà extra-campo restano memorabili le partite di Bergamo e con il Torino nelle quali Totti entra e segna, portando la squadra al pareggio con l'Atalanta e addirittura alla vittoria con i granata realizzando una doppietta in due minuti, il primo gol dopo 22 secondi dal suo ingresso in campo, record personale come gol più veloce siglato. Con il rigore del 3-2 supera Roberto Baggio come numero di penalty trasformati in Serie A, 69.

300 20.9.15 ROMA-SASSUOLO 2-2 CUCCHI
301 17 4.16 ATALANTA-ROMA 3-3 BISANTIS
302-303 20.4.16 ROMA-TORINO 3-2  DELFINO
304 2.5.16 GENOA-ROMA 2-3 DOTTO




2016-17

Nonostante serpeggiasse la voce di un suo possibile ritiro già al termine della stagione precedente, Totti decide di andare avanti. La società americana avrebbe preferito il ritiro ed il passaggio in dirigenza, così anche Spalletti, confermato in panchina. Totti finisce quindi con il vivere un'ultima stagione da separato in casa, vedendo il campo per pochi minuti in ogni circostanza in cui viene inserito dalla panchina da uno Spalletti accusato di umiliare il capitano da gran parte della tifoseria. Fa in tempo in ottobre con l'Austria Vienna a toccare quota 100 presenze in competizioni Uefa e chiude con 619 gettoni in A, superando proprio con le ultime gare Javier Zanetti nella graduatoria di tutti i tempi, secondo solo a Paolo Maldini (verrà poi superato a sua volta da Buffon l'anno seguente). La carriera si chiude in gloria tra le lacrime di un intero popolo, avrebbe però senz'altro meritato miglior sorte a livello di rapporti umani all'interno dello spogliatoio nel cammino che lo conduceva al ritiro.

305 11.9.16 ROMA-SAMPDORIA 3-2 CUCCHI
306 25.9.16 TORINO-ROMA 3-1 DELFINO (N.250 ED ULTIMO IN SERIE A)
307 1.2.17 COPPA ITALIA ROMA-CESENA 2-1 FORTUNA





Chiudiamo con la classifica di tutti i radiocronisti, che conta diciotto nomi, come diciotto erano le squadre del campionato che segnò il debutto di Totti, avvenuto in una trasferta a Brescia collocata, pensate, in ultima posizione nella scaletta di quella puntata di Tutto il calcio.

DELFINO 63
CUCCHI 56
GENTILI-ORLANDO 34
REPICE 29
DOTTO 17
FORMA 15
BISANTIS 13
SCARAMUZZINO 11
RAFFA 9+1
DEL VECCHIO 4
COCO 3
FOGLIANESE, VERNA 2
BARCHIESI, CORSINI, FORTUNA, GUELI 1


PARTITA D'ESORDIO: 28.3.93 BRESCIA-ROMA ORLANDO
ULTIMA PARTITA: 28.5.17 ROMA-GENOA 3-2 REPICE


La voce principe delle prodezze tottiane è quella di Giulio Delfino, la cui carriera radiofonica ha avuto inizio appena un paio d'anni prima di quella calcistica del capitano giallorosso. Suoi gli annunci del primo e dell'ultimo gol in campionato. Piazza d'onore, a breve distanza, per Riccardo Cucchi, che a sua volta, segno del destino, ha chiuso la sua memorabile esperienza al microfono soli tre mesi prima della partita d'addio di Totti, di cui ha avuto modo di raccontare con continuità gli anni dell'ascesa e del massimo splendore. Sul podio due nomi ancora attivi in RAI, seppure ormai da anni non più nella famiglia della radio, dove hanno lasciato tracce tutt'oggi nitide: Bruno Gentili, alla cui voce si legano i gol del numero 10 romanista nelle grandi sfide serali, all'Olimpico e a San Siro, e Antonello Orlando, che curiosamente di Totti ha raccontato soprattutto due fasi, separate da alcuni anni: quella iniziale e quella della piena maturità agonistica. Sorprendentemente quinto colui che possiamo senza dubbio definire l'estimatore per antonomasia del fuoriclasse romanista, quel Francesco Repice che però, se includiamo le presenze da bordocampo e dalla tribuna stampa, sul podio sale eccome. Dell'ammirazione sconfinata di Repice per Totti è superfluo dire: rimarrà impresso il puntuale conteggio delle marcature, scattato dal 2009 e divenuto indelebile marchio di fabbrica, insieme alle dettagliate analisi delle giocate del “campione il cui viale non conosce tramonto”, nonché l'emozionata ed emozionante radiocronaca della gara del commiato. Ventiquattro anni Minuto per minuto, da Delfino a Fortuna. Iniziando dal secondo gol, potremmo dire da Foglianese a Fortuna: due nomi che ci portano a epoche diverse, dagli anni d'oro ai tempi d'oggi. In mezzo, pezzi di storia del calcio alla radio. Nel recuperare tutti i dati, fedelmente riportati nelle Scalette del passato i cui curatori, Fabio Stellato e Duca D'Aquila, ringraziamo sentitamente per il fondamentale contributo, nello scorrere date e nomi, nel ripercorrere questo quarto di secolo, la malinconia ha fatto breccia nel nostro animo, come quando abbiamo visto Totti salutare per l'ultima volta da giocatore il suo pubblico. Lo stesso sentimento che abbiamo provato quando hanno salutato i monumenti del nostro calcio, per cui a volte davvero il settimo giorno non ci sembra più domenica, ma mentre celebriamo gli eroi calcistici del passato recente si affaccia un altro sentimento: non già la speranza, ma la convinzione che sui campi della serie A stiano già sbocciando i campioni che domani faranno sognare i nostri stadi e le nostre piazze.


0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.