domenica 17 maggio 2020

Tutte le regioni minuto per minuto - Molise (12)

#tuttoilcalcioblog













di Alessandro Atti

In questo numero delle Regioni Minuto per Minuto ci occupiamo di una regione che ha dato alla redazione sportiva solo due corrispondenti.
Per cominciare direi che c’è veramente poco da spiegare sulla figura di Riccardo Cucchi. Cucchi è entrato in Rai proprio alla sede di Campobasso.
Nel suo librO Radiogol racconta tra l’altro che: "Dal 15 dicembre 79 era partita l’informazione regionale del Tg3…. Il primo numero del nostro telegiornale fu diffuso in bianco e nero da una regia allestita in una roulotte parcheggiata davanti alla redazione (ricavata in un appartamento tra condomini che impegnavano l'ascensore con le borse della spesa)".
Nel giugno 2018 Riccardo Cucchi torna alla sede molisana e si racconta a Buongiorno Regione Molise con tanto di accenno finale al termine dell’ultimo campionato che ha visto la Lazio sconfitta in uno spareggio Champions dall'Inter
https://www.facebook.com/tgrmolise/videos/1734922209919588/

Dato che in questa rubrica si parla di regioni vorrei soffermarmi sulla grande interazione con le sedi regionali che ha caratterizzato il suo periodo da caporedattore. Il cronista regionale conosce meglio di chiunque altro la quotidianità delle squadre della propria regione.
E' il caso, giusto per fare un nome, di Umberto Avallone che Cucchi non cestinò dopo due cronache calcistiche non eccelse ma che negli anni seguenti, complice l’abbandono forzato di Raffa e Forma, provò come seconda voce in anticipi e posticipi.
Con lui i radiocronisti regionali se necessario uscivano anche dalla propria regione di competenza e non era infrequente che gli toccassero radiocronache integrali.
Brughini, come già detto, era di casa al Manuzzi di Cesena, così come non era raro trovare Tarcisio Mazzeo a San Siro oppure al Dall’Ara e quanti altri esempi potrei fare.
Solo la Lombardia, oltre al Lazio, non avevano un corrispondente di riferimento.
Chiudo questa parte con il saluto che gli ha rivolto Francesco Repice il giorno della sua ultima radiocronaca, incentrato sul significato dell’essere capo.  



La prossima voce ha iniziato non con il calcio ma con il basket. Suo era il compito di anticipare la giornata di basket all’interno di Anteprima Sport (trasmissione in onda la domenica alle ore 12 su Radio 2) condotta prima da Mario Giobbe poi da Giancarlo Mingoli e infine da Enrico Ameri (quando da pensionato aveva abbandonato le radiocronache di campionato). Sto parlando di Mauro Carafa che debuttò in Tutto il Calcio sul finire della stagione 91-92 per una partita di serie C, Barletta-Perugia.
Tra il 2000 e il 2002 Carafa fu provato come nuova voce fissa della B oltre che come bordocampista. A tal proposito vi riproponiamo il racconto di un bordocampo molto particolare che lui stesso ci fece nel 2014 pochi giorni prima di Pasqua.


Il 5 maggio 2002 Carafa fu inviato a seguire Roma-Torino insieme a Giulio Delfino. Se la Roma avesse vinto lo scudetto sarebbe stato lui a intervistare i campioni d’Italia. Chissà se sarebbe finito inzuppato d'acqua come capitò a Bisantis a Udine?
Concludiamo questa puntata con un breve estratto dai festeggiamenti per i 58 anni di Tutto il calcio dove Carafa racconta di una persona transitata per pochi mesi dalla sede molisana.
(dal minuto 20.30)

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.