#Euro2024

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

VENERDI' 21 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:30-17:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 SLOVACCHIA - UCRAINA
ore 17:50-20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 18:00 POLONIA - AUSTRIA
ore 20:50-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 OLANDA - FRANCIA 
Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

SABATO 22 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:00 Sabato Sport
ore 14:45-17:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 GEORGIA - REPUBBLICA CECA
*ore 16:00 F1 - GP Spagna - Prove
ore 17:50-20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 18:00 TURCHIA - PORTOGALLO
ore 20:15-23:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 BELGIO - ROMANIA
Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

DOMENICA 23 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:00-19:00 Domenica Sport
*ore 15:00 F1 - GP Spagna - Gara
ore 19:15-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 SVIZZERA-GERMANIA e SCOZIA-UNGHERIA

Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

#TICBemozioni

sabato 3 ottobre 2009

Aspettando Sud Africa 2010

Cari lettori, come già anticipato la scorsa settimana, in questo numero di "Aspettando Sud Africa 2010" rivisiteremo il 2° mondiale di calcio che ebbe luogo in Italia dal 27 Maggio al 10 Giugno 1934. La coppa fu vinta dall'Italia che in finale sconfisse la Cecoslovacchia per 2-1. Ripercorriamo gli avvenimenti principali di quel mondiale.
Nell'Ottobre del 1932, a Stoccolma, la FIFA accolse la richiesta del governo italiano di Benito Mussolini ed affidò l'organizzazione dei mondiali di calcio all'Italia, l'altra candidata era la Svezia. Per Mussolini fu l'occasione anche per una buona propaganda politica, in quanto da sempre incentivava lo sport, e l'occasione era veramente importante per la nazione. Le città scelte per ospitare l'evento furono otto: Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Torino e Trieste.

Oltre ad essere il primo campionato del mondo ad essere disputato in Europa, fu il primo anche in cui si disputarono le qualificazioni alla fase finale. Alla fase di qualificazione prese parte anche l'Italia che sconfisse la Grecia, a Milano, con il punteggio di 4-0.

Alla fase finale presero parte 16 nazioni: 12 europee, 3 americane ed 1 africana, l'Egitto. Nessuna squadra extra-europea superò gli ottavi. L'Uruguay, campione in carica, rifiutò di partecipare per gli avvenimenti accaduti nel 1930 quando l'Italia e molte nazionali europee non parteciparono apportando come scusa le costose spese di viaggio.

Lo svolgimento del torneo non fu molto tranquillo in quanto serpeggiava la voce di un clima favorevole all'Italia. Questo clima era sicuramente dovuto anche alla politica internazionale del tempo. Molti si lamentarono per le scelte discutibili degli arbitri che per tutti favorivano la Nazionale azzurra allenata allora da Vittorio Pozzo. I dubbi di favoritismo verso l'Italia erano tali che il c.t. dell'Austria Hugo Meisl, prima della semifinale, dichiarò: "Temo l'Italia, ma temo molto di più l'arbitro". In realtà però nelle partite del torneo in questione e poi durante le Olimpiadi del 1936 (oro azzurro a Berlino) e del mondiale del 1938 venne fuori tutta la qualità della nostra Nazionale composta allora da molti giocatori della Juventus che in quegli anni dominò il campionato italiano con 5 successi consecutivi. L'Italia comunque non era partita con il favore del pronostico, anche perché a quei tempi il calcio, in Italia, non era seguito con quella passione che esplose dal dopoguerra in poi.

L'incasso totale della manifestazione fu di oltre un milione e mezzo di lire di allora. La sera stessa della vittoria, i giocatori ricevettero un premio finale di 20.000 lire a testa.

Ecco le partecipanti: Argentina, Austria, Belgio, Brasile, Cecoslovacchia, Egitto, Francia, Germania, Italia, Olanda, Romania, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Ed ecco i risultati del torneo con gare ad eliminazione diretta:
Ottavi di finale (27/5): Italia-Stati Uniti 7-1, Spagna-Brasile 3-1, Ungheria-Egitto 4-2, Austria-Francia 3-2, Cecoslovacchia-Romania 2-1, Svizzera-Olanda 3-2, Svezia-Argentina 3-2, Germania-Belgio 5-2.

Quarti di finale, (31/5 e 1/6): Italia-Spagna 1-1 dts (ripetizione il 1/6 1-0), Ungheria-Austria 1-2, Cecoslovacchia-Svizzera 3-2, Svezia-Germania 1-2.

Semifinali, (3/6): Italia-Austria 1-0, Cecoslovacchia-Germania 3-1.

Finale 3° posto, 7 Giugno a Napoli: Germania-Austria 3-2.

Finale, 10 Giugno a Roma: Italia-Cecoslovacchia 2-1.
Ecco l'Italia per la prima volta Campione del Mondo: Combi, Monzeglio, Allemandi, Ferraris, Monti, Bertolini, Guaita, Meazza, Schiavo, Ferrari, Orsi. Allenatore: Vittorio Pozzo

Capocannoniere del torneo: Oldrich Nejedly (Cecoslovacchia) con 5 reti.
Marcatori azzurri: 4 reti Angelo Schiavio, 3 reti Raimundo Orsi, 2 reti Giovanni Ferrari e Giuseppe Meazza.

Per questa settimana è tutto, "Aspettando Sud Africa 2010" Vi da appuntamento a sabato prossimo con le vicende della terza edizione dei mondiali di calcio, disputati in Francia nel 1938. Alla prossima settimana!

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV