venerdì 30 ottobre 2009
13:18

Highlights 10^ giornata di Serie A

Sono 34 le reti di questo turno infrasettimanale di Serie A, record di gol in una giornata. Il totale stagionale di realizzazioni sale a quota 251 reti. Ben 7 le vittorie interne, 1 solo pareggio (scoppiettante 2-2 tra Napoli e Milan), 2 le vittorie in trasferta: quella del Chievo a Catania ed il clamoroso successo del Cagliari all'Olimpico contro la Lazio. Turno spettacolare con partite veramente piacevoli, ben 6 le reti a Torino ed 8 al Meazza. In classifica la Juventus torna al secondo posto, sorprendente il quarto posto del Parma. In coda vittorie importanti per Bologna, contro il Siena, e per il Livorno, contro l'Atalanta. Ma vediamo nel dettaglio le partite:

Bologna-Siena 2-1: Primo successo per Colomba sulla panchina del Bologna. I felsinei giocano una buona partita e vincono con merito su un Siena che mette in campo una prestazione altalenante nel corso dei 90 minuti. Il Bologna parte molto bene ed al 16° si porta in vantaggio con Adailton che sigla una fantastica rete. Il Siena prova a reagire, ma i rossoblù non indietreggiano il proprio baricentro. Nella ripresa il Bologna inizia il 2° tempo con la voglia di chiudere il match ed il raddoppio arriva già al 59° ad opera di Osvaldo. I bolognesi a questo punto controllano il match con facilità anche quando all'87° Calaiò accorcia le distanze. La sconfitta costa la panchina, per altro già trabballante, a Giampaolo. Per il Bologna primo successo dopo tre sconfitte consecutive. Per il Siena sesto ko nelle ultime otto partite.
Catania-Chievo Vr 1-2: Vittoria importantissima del Chievo Vr a Catania in chiave salvezza. I clivensi di Di Carlo centrano la terza vittoria esterna della stagione, la seconda consecuitva, al termine di un match vibrante. Parte forte il Chievo, anche se gli ospiti non riescono a creare grosse occasioni. Il Catania imbastisce una buona manovra, ma neppure gli etnei arrivano alla conclusione. Al 32° vantaggio ospite con Mantovani. Il Chievo ha la possibilità immediata di raddoppiare, ma al 36° Marcolini manda sul palo un tiro dal dischetto. Il Catania invece non fallisce al 42° il rigore concesso dal sig. Valeri, Mascara pareggia per i siciliani. Nella ripresa le due squadre si affrontano a viso aperto ed è il Chievo che ancora una volta si porta in vantaggio con la rete decisiva di Marcolini al 72°. Gli etnei finiscono in 10 uomini per l'espulsione di Morimoto all'82°. Il match si chiude qui.
Genoa-Fiorentina 2-1: Partita bellissima al Luigi Ferraris. Il primo tempo si gioca a ritmi altissimi dopo una piccolissima fase di studio iniziale. Nessuna delle due squadre domina sull'altra, persiste un piacevole equilibrio. Al 43° però Palladino sigla il vantaggio genoano al termine di un'azione ben costruita dai rossoblù. Colpo di tacco vincente. Nella ripresa è la Fiorentina che si lancia alla ricerca del pareggio, ma il Genoa resta pericoloso nelle ripartenze. Viola sfortunati al 61° ed al 62° con i legni colpiti da Montolivo prima e Marchionni dopo. Ma al 63° lo stesso Marchionni insacca alle spalle di Amelia il gol del meritato pareggio. Il Genoa però non demorde e riprende a macinare gioco. Al 73° arriva il gol partita di Mesto. Per i liguri segnali di ripresa dopo i due ko consecutivi. La Fiorentina nel finale di gara paga un pò di stanchezza per gli impegni ravvicinati tra campionato e coppa, ai toscani la vittoria manca da quattro turni.
Inter-Palermo 5-3: Che spettacolo a San Siro. La gara sembrava chiusa alla fine del primo tempo, visto il parziale di 4-0. Ma il Palermo, anche per un calo di concentrazione dei nerazzurri, rimonta fino al 4-3 provvisorio, tenendo viva la partita fino all'ultimo gol dei milanesi. In avvio buon Palermo, ma l'Inter al primo affondo si procura un calcio di rigore che Eto'o trasforma, siamo al 7°. I siciliani subiscono il colpo, ma continuano a sviluppare una buona manovra. Al 34° raddoppio interista con Balotelli. Rosanero storditi. Negli ultimi tre minuti del primo tempo gli uomini di Zengavanno nel pallone e subiscono un micidiale uno-due, prima Balotelli al 42° e poi Eto'o al 43°. Nella ripresa l'Inter gioca un pò con sufficienza ed il Palermo ne approfitta, Miccoli al 49° apre le marcature per i siciliani. A metà tempo accade l'impensabile, prima Hernandez al 62° e poi Miccoli al 67° riaprono il match, siamo sul 4-3. L'Inter torna a far pressione ed all'83° Milito chiude i conti siglando il 5-3 finale. Partita bellissima, l'Inter dovrà rivedere la gestione del risultato però.
Juventus-Sampdoria 5-1: La Juventus disputa una partita perfetta e la Samp ne fa le spese. Bianconeri perfetti per tutti i 90 minuti, il risultato finale non lascia spazio ad ulteriori commenti. La Juventus chiude il primo tempo in vantaggio di due reti grazie ai gol di Amauri al 26° e di Chiellini al 42°. La Samp praticamente non costruisce azioni di rilievo. Nella ripresa i torinesi mettono subito al sicuro la partita con il 3-0 siglato da Camoranesi al 50°. La Samp prova ad impenserire la difesa juventina, ma i padroni di casa sono in serata di grazia e giocano sul velluto. Al 62° Amauri sigla il poker. La Sampdoria trova il gol con Pazzini al 63° che anticipa in area Cannavaro, unica pecca della serata nella sua prestazione. All'88° c'è gloria anche per Trezeguet che sigla il definitivo 5-1. Splendida la prova di tutti gli uomini di Ferrara che centrano il secondo successo consecutivo. Per i doriani secondo ko di fila.
Lazio-Cagliari 0-1: La sorpresa di questo turno infrasettimanale arriva dall'Olimpico di Roma, dove la Lazio perde in casa ad opera del Cagliari. La Lazio mette in campo una prestazione opaca. Gli uomini di Ballardini fanno un buon possesso palla, ma non riescono ad impensierire Marchetti. Il Cagliari, di contro, è ben messo in campo e non arretra il proprio raggio d'azione. Nella ripresa, al 50°, vantaggio ospite con Matri che sfrutta una papera del portiere Muslera. La Lazio non riesce a pareggiare e paga una manovra lenta e prevedibile. Per i biancocelesti periodo nero, nelle ultime otto gare, 4 pareggi ed altrettante sconfitte. La contestazione dei tifosi aumenta. Per il Cagliari terzo successo esterno nelle ultime quattro trasferte.
Livorno-Atalanta 1-0: All'Armando Picchi, il Livorno vince un potenziale scontro salvezza. Per i livornesi guidati da Cosmi si tratta del secondo successo consecutivo. Nel primo tempo sostanziale equilibrio in campo, ma l'Atalanta gestisce meglio il possesso palla anche se non riesce a produrre azioni di rilievo, anzi è il Livorno ad avere le migliori occasioni. Nella ripresa toscani più concreti ed il vantaggio livornese, siglato al 68° da Miglionico, ne è la prova concreta. L'Atalanta prova a pareggiare il punteggio, ma il Livorno occupa bene tutti gli spazi e porta a casa tre punti importantissimi per la propria classifica. Per Conte, prima sconfitta sulla panchina dei bergamaschi dopo cinque risultati utili consecutivi.
Napoli-Milan 2-2: Epilogo incredibile al San Paolo di Napoli. Il Milan butta al vento una vittoria quasi acquisita a cinque minuti dal fischio finale. I rossoneri partono subito a mille all'ora portandosi in vantaggio di due reti nei primi 5 minuti. Al 2° minuto Inzaghi, bravo a giocare sul limite del fuorigioco, insacca alle spalle di De Sanctis. Passano appena tre minuti e Pato trafigge ancora una volta il portiere partenopeo. Sul San Paolo cala il silenzio anche perchè la manovra del Napoli è abbastanza contratta. Nella ripresa gli uomini di Mazzarri si rianimano ed anche la spinta del pubblico si fa più convincente. I campani giocano meglio e provano ad accorciare le distanze. Il Milan subisce e rimane in 10 uomini per l'espulsione di Abate all'86°. Al 90° Cigarini segna un gol bellissimo da fuori area. E' il preludio al pareggio. I napoletani spingono in avanti a testa bassa e trovano il pareggio al 95° con Denis! Questa volta il San Paolo esplode di gioia, il Milan ha molto di cui rammaricarsi.
Parma-Bari 2-0: Altri tre punti preziosi per il Parma che continua a stanziare nelle parti alte della classifica. Gli uomini di Guidolin disputano una buona gara anche se nel primo tempo devono fare i conti con un buon Bari, che conferma di essere una squadra ostica in trasferta. Nella ripresa però il Parma gioca meglio ed il tecnico Guidolin indovina i cambi. Bojinov, entrato da poco in campo, al 57° porta in vantaggio gli emiliani con un bellissimo tiro da fuori area. Al 66° gli fa eco Paloschi, giovane interessante del nostro vivaio calcistico, che porta il punteggio sul 2-0 finale. Il Bari nella ripresa è poco lucido e scoraggiato dallo svantaggio subito in avvio di ripresa. Per il Parma secondo successo consecutivo in casa. Il Bari invece subisce la prima sconfitta esterna della stagione.
Udinese-Roma 2-1: Ad Udine, l'altra compagine romana della massima serie conferma di non attraversare un buono stao di forma pure lei. L'Udinese non offre una buona prestazione ma è molto cinico e spietato. Al 22° friulani in vantaggio con Floro Flores. La Roma non riesce a sviluppare una buona manovra e riesce a pareggiare solo in mischia con De Rossi al 42°. Nella ripresa avvio in salita per i giallorossi che al 48° restano in dieci uomini per l'espulsione di Taddei. L'Udinese ne approfitta anche se la rete della vittoria arriva solo all'84° ancora grazie a Floro Flores. Per gli uomini di Marino, anche per lui panchina a rischio, primo successo dopo tre ko di fila. Per Ranieri invece terza sconfitta consecuitva e pessima posizione in classifica.
Classifica dopo la 10^ giornata: Inter 25; Juventus 21; Sampdoria 20; Parma 17; Milan e Genoa 16; Palermo e Fiorentina 15; Bari, Napoli, Chievo Vr ed Udinese 14; Cagliari 13; Roma 11; Lazio 10; Atalanta, Bologna e Livorno 9; Catania 7; Siena 5.
Prossimo turno, 11^ giornata 31/10-1/11/2009 ore 15.00: Cagliari-Atalanta, Chievo Vr-Udinese, Fiorentina-Catania, Juventus-Napoli (31/10 ore 18.00), Livorno-Inter, Milan-Parma (31/10 ore 20.45), Palermo-Genoa (ore 20.45), Roma-Bologna, Sampdoria-Bari, Siena-Lazio.
Cari lettori, scusandoci ancora per il ritardo nella pubblicazione legato a problemi tecnici, Vi diamo appuntamento a lunedì prossimo con gli highlights dell'11^ giornata. Buon campionato a tutti.

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Palinsesto #Radio1Sport