#Euro2024

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

VENERDI' 21 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:30-17:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 SLOVACCHIA - UCRAINA
ore 17:50-20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 18:00 POLONIA - AUSTRIA
ore 20:50-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 OLANDA - FRANCIA 
Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

#TICBemozioni

venerdì 11 marzo 2011

Il punto sulla Lega Pro 50

di Daniele Mosconi

Primadivisione
L'ultima sosta, da Domenica allacciate le cinture perchè non ci ferma
più. Sarà un lungo viaggio, dove accadrà di tutto. 2 mesi e mezzo
incandescenti, dove con l'aumento delle temperature climatiche accadrà
anche l'aumento delle temperature in classifica.

Girone A
In questo girone il Gubbio ha fatto il vuoto. 8 punti di margine sul
Sorrento e 16 sulla 5a poltrona, ora occupata dal Lumezzane, sono un
vantaggio rassicurante per i rossoblù di Torrente. In questi 15 giorni
il gruppo si è allenato in vista dell'incontro di Reggio Emilia, dove
li attende una Reggiana con il mal di pancia dell'ambiente che non
riesce a digerire una stagione che era partita con presupposti
diversi. Mangone ha fatto di tutto e la società gli ha anche messo a
disposizione giocatori di categoria superiore, vedi Lanna, ma non è
bastato, questa Reggiana nelle ultime settimane ci è parsa priva di
mordente e l'ambiente che è di palato fine non ci sta.
Domenica la Reggiana ha l'occasione per rialzarsi e provare a dare un
senso alla stagione. Per gli umbri ormai siamo arrivati quasi al
traguardo, basta non perdere la bussola.
Il Sorrento, che nell'ultima di campionato è tornato alla vittoria
contro l'Alessandria, quando ad un certo punto era sotto per 3-1, ha
dato la netta impressione di essersi risollevato dopo il periodo buio
coinciso con la sconfitta di Reggio Emilia, dopo ha conquistato solo 4
punti prima della vittoria contro i grigi. Lì è stato il momento clou
della stagione, perchè il Gubbio ha innestato la 4a mentre il Sorrento
ha avuto il motore in panne. Nella Domenica in cui hanno rischiato di
perdere anche il 2° posto, si sono trovati dinanzi ad un bivio e da lì
ne sono usciti più forti di prima. A Ferrara Domenica in un certo qual
modo, i rossoneri si troveranno ad avere a che fare con un'altra
malata come la Reggiana. La Spal sta vivendo un momento molto negativo
che ha portato all'esonero di Notaristefano. Neanche l'arrivo di
Remondina è servito a tanto, perchè il nuovo allenatore in 2 partite
ha potuto ben poco. Vero che sono mancati gli attaccanti titolari
Fofana e Cipriani, ma è altresì vero che l'apporto di Locatelli e
Volpe è stato fin qui molto scarso. Domenica dovrebbe rientrare
Fofana, mentre Cipriani continua a lavorare a parte. Il ritorno della
punta di colore è già qualcosa, ma non basta, perchè questa Spal ha
assoluto bisogno di una iniezione di fiducia che gli verrebbe da una
bella prestazione contro i sorrentini. Optiamo per un non pareggio,
visto che non servirebbe a nessuna delle 2.
Il vero big match della giornata si gioca al "Moccagatta" tra
Alessandria e Verona. Per entrambe la partita che potrebbe mettere le
ali per un finale di stagione da vera protagonista.
I gialloblù sembrano un'altra squadra. Nel momento topico Mandorlini
ha trovato la chiave per scardinare le angosce di una squadra che ha
tutto per andare in B. 3 vittorie consecutive dopo la sconfitta
interna contro il Gubbio, ma soprattutto la vittoria prima della sosta
contro il Ravenna ci ha fatto capire che il Verona ha svoltato.
Vincere in Piemonte significherebbe inserirsi prepotentemente anche
per un eventuale 2° posto. Vero mancano ancora parecchie giornate e i
punti di ritardo dei gialloblù sono tanti, ma il Verona se ingrana poi
non ce ne per nessuno. I grigi hanno avuto 2 settimane di tempo per
riprendersi dallo choc di Sorrento. Sopra per 3-1 i grigi non sono
riusciti a fare quel famoso salto di qualità che si attende da loro.
Sarri deve lavorare soprattutto su questo fattore, perchè la sua
squadra ci sembra da sempre una eterna incompiuta. Domenica li attende
il peggiore degli avversari possibile, ma loro non devono perdersi
d'animo, anche perchè una sconfitta avvicinerebbe pericolosamente
un'altra concorrente hai play off.
Al "Picco" lo Spezia si gioca una bella fetta di futuro contro la
Cremonese. Per i liguri una vittoria sarebbe un buon viatico per un
finale da protagonista. La Cremonese ha sprecato troppe opportunità
per poter reinserirsi in un discorso promozione. Per i grigiorossi
ormai c'è soltanto da finire degnamente questa stagione e preparare
fin da ora la nuova. La dirigenza non può sbagliare un'altra volta
perchè sarebbe davvero una maledizione. Acori sa di giocarsi la
propria permanenza sulla panchina in questo finale.
Il Bassano, pesantemente sconfitto a Lumezzane Domenica scorsa nel
recupero, ha un incontro sulla carta favorevole per rialzarsi subito
dopo che nelle ultime 2 partite ha conquistato un solo punto, contro
il Sud Tirol. I biancorossi ospiti non stanno attraversando un momento
particolarmente felice ma il punto conquistato contro la Cremonese
sembra aver ridato fiducia hai ragazzi di Sebastiani. Il finale di
stagione si prevede tribolato per i tirolesi e un risultato positivo
li aiuterebbe non poco.
La Salernitana, penalizzati nuovamente dalla disciplinare di un punto,
in attesa di conoscere il proprio futuro a livello societario continua
la sua preparazione in vista dell'incontro contro il Monza al
"Brianteo". Per i granata di Breda un incontro non facile, perchè è
vero che i brianzoli non vincono da 6 giornate ma è vero anche che
continuano a giocare bene e solo per sfortuna non portano a casa punti
preziosi.
Il Monza ora è ultimo in coabitazione con la Paganese, per loro la
vittoria è d'obbligo per evitare ulteriori guai in classifica. La
tifoseria giustamente è delusa, anche a livello societario non c'è
chiarezza, ma crediamo che per il bene del Monza ora ci sia bisogno di
stringersi intorno alla squadra e fare di tutto per la salvezza. I
conti si devono fare a fine stagione, perchè perdersi in polemiche non
porta a nessun risultato.
La Paganese si gioca una bella fetta della propria salvezza a Crema
contro un Pergocrema che non vorrà fare regali. Capuano ancora non è
riuscito a fare punti fuori casa e l'occasione c'è stata parecchie
volte ma ha sempre fallito. Per i gialloblù di Maurizi un ostacolo
difficile da oltrepassare nel viatico che porta alla salvezza.
Il Ravenna ospita il Pavia sperando di ricominciare quella corsa che
si è interrotta in malo modo a Verona. Contro i veneti il Ravenna ci è
piaciuto e se la squadra dovesse giocare come ha fatto 2 Domeniche fa
allora ci sono buone prospettive per loro. Attenzione però al Pavia
che è squadra tosta che non regala nulla a nessuno.
Chiudiamo questo girone con il derby tra Como e Lumezzane. Si
affrontano 2 squadre in ottima forma. I lariani hanno cominciato a
vincere anche in casa e vengono da 5 risultati utili consecutivi e
prima della sosta hanno imposto il pareggio alla capolista Gubbio.
Mentre i rossoblù di mister Nicola, oltre ad aver vinto il recupero
contro il Bassano in modo netto e autoritario, vengono da una serie di
6 risultati utili consecutivi che li hanno riproiettati nuovamente in
zona play off.

Girone B
La Nocerina ormai conta alla rovescia le Domeniche che la tengono
lontana dalla serie B. I rossoneri di Auteri hanno fatto il vuoto
dietro di loro e ormai solo l'aritmetica non gli impedisce di
festeggiare. Campionato da autentici mattatori quello dei nocerini che
hanno meritato a pieno la promozione.
Intanto Domenica si gioca a Cosenza e per i calabresi, ora invischiati
in una zona pericolosa di classifica, la partita diventa quasi
fondamentale. Sanno, i ragazzi di De Rosa, di giocarsi tanto contro la
capolista e un'altra sconfitta avrebbe conseguenze irreparabili per
una squadra che doveva lottare per la B.
Il Benevento, rimasto ormai l'unico baluardo contro lo strapotere
della Nocerina, gioca nel big match della giornata a Taranto contro un
avversario in piena corsa, come i giallorossi impegnato per un posto
in B. Taranto corsaro prima della sosta in quel di Lucca e sa che
un'altra vittoria contro una diretta concorrente sarebbe davvero un
viatico dove i rossoblù si possono inserire per poi spiccare il volo
verso la B. Taranto che ha dimostrato di aver acquisito quella
maturità necessaria per il grande salto. La vittoria a Lucca ha visto
un Taranto davvero tosto che sa soffrire. Ingredienti indispensabili
per chi vuole ambire alla promozione in B.
Derby tra Andria e Foggia, con le 2 squadre che giocano per obiettivi
diametralmente opposti. I ragazzi di Papagni dopo un bel periodo di
risultati positivi è incappato, prima della sosta, in una sconfitta
pesante sotto il punto di vista del morale in quel di Lanciano. Le 2
settimane di sosta sono servite al tecnico dei biancoazzurri per dare
alla squadra le motivazioni giuste per affrontare al meglio il Foggia
di Zeman. Rossoneri che proveranno a fare il colpaccio per continuare
a coltivare il sogno di un salto in B, categoria che manca da troppi
anni in un ambiente caldo e passionale come quello foggiano. La scelta
di Zeman ci è sempre parsa azzardata, ma al momento i risultati gli
stanno dando ragione.
L'Atletico Roma spera di tornare alla vittoria, che manca da queste
parti da 5 giornate, contro il Viareggio, ma dovrà sudare le fatidiche
7 camicie, perchè la squadra di Scienza è un collettivo che sa farsi
rispettare ovunque, vedi pareggi a Foggia e la vittoria di Lanciano.
La Cavese ospita il Barletta e deve assolutamente trovare i 3 punti,
perchè un pareggio o peggio ancora, una sconfitta non servirebbero a
nulla. L'ambiente metelliano è deluso e Melotti spera di trovare in
questo sconforto un pungolo per risollevare una squadra che sembra
abbia perso la fiducia in se stessa. I pugliesi sanno di giocare per 2
risultati su 3 ma non possono permettersi di fare calcoli, perchè poi
rischiano di farsi del male da soli. Giordano deve mantenere la
squadra in riga per evitare cali di tensione.
La Juve Stabia va a Gela con la consapevolezza di aver dimostrato di
voler far sul serio. La scelta di affidare l'organico delle vespe a un
tecnico scafato come Braglia sta dando i suoi risultati. La presenza
di un giocatore come Corona da quel giusto mix di esperienza per far
crescere al meglio giovani come Mbakogu. I siciliani confidano nella
propria tenacia per fermare un avversario così importante. Già che ci
sono squarci di sereno a livello societario già è qualcosa.
Derby da far tremare i polsi quello tra Pisa e Lucchese, Per i
nerazzurri di Pagliari, esordio con vittoria a Cava, la possibilità di
ripetersi in una partita molto sentita dalla tifoseria.
Per Indiani, che ha dichiarato che la mazzata contro il Taranto si è
fatta sentire eccome, una partita difficile che viene dopo la
sconfitta contro il Taranto che ha raffreddato un po l'umore della
tifoseria che già sognava un doppio salto dalla D alla B.
La Ternana gioca in casa contro il Lanciano e spera di conquistare una
vittoria che risolleverebbe non poco la classifica deficitaria. Per i
ragazzi di Camplone un impegno ostico ma hanno le carte in regola per
fare il colpo. Una vittoria sarebbe davvero un biglietto da visita per
le altre contendenti molto fastidioso.
Il Siracusa spera di battere il Foligno per riaccendere la speranza di
arrivare ai play off. La stagione di per sé è già da incorniciare ma
l'arrivo negli spareggi porterebbe mister Ugolotti nell'olimpo dei
siracusani, quasi al livello di Panitteri, bomber che a Siracusa
ancora oggi rimpiangono. I falchetti di mister Giunti sanno di
affrontare un avversario mica da ridere ma vanno con la consapevolezza
di non aver nulla da perdere e quello che verrà poi, sarà tutto di
guadagnato per loro.

Seconda divisione

Girone A
Lo scontro al vertice tra Pro Vercelli e Pro Patria non ha visto ne
vincitori né vinti. Una occasione sprecata dalla squadra di Braghin
che con questo pareggio conferma che è in un periodo di forma
approssimativo. Peserà molto questo pareggio a fine stagione ne siamo
certi, perchè partite del genere che si giocano tra le mura amiche e
si vuole puntare alla 1a Divisione, si devono vincere e basta, senza
fare tanti calcoli. Per la squadra di Novelli invece il punto è
importantissimo perchè scollinano dopo una trasferta non agevole
uscendo imbattuti. Con questo pareggio appaiano la Tritium al 1° posto
e già di per sé la cosa è positiva, specie se si pensa in che
condizioni la squadra sta lavorando.
Domenica mancheranno alla fine della stagione 9 partite e tutto è
ancora in bilico. Può succedere di tutto, anche che la Pro Vercelli,
impegnata in casa contro la Sambonifacese, riesca nell'impresa,
dobbiamo iniziare a chiamarla così, di una vittoria contro una squadra
che è pur vero che non ha da chiedere più nulla al campionato, ma di
certo non arriverà al "Piola" con il tappetino abbassato per far
vincere i bianchi. Questa Pro Vercelli deve ritrovare quello smalto
perduto che nelle ultime Domeniche li ha visti molto appannati.
La Pro Patria affronta nel derby il pericoloso Rodengo Saiano. La
vittoria di settimana scorsa contro la Feralpi Salò li ha rilanciati e
la voglia di fare lo sgambetto alla squadra di Novelli è talmente
forte che i ragazzi di Piovani proveranno a gettare il cuore oltre
l'ostacolo.
Il Lecco in casa contro il Casale vorrà riscattare il pareggio beffa
subito al 94° contro la Sambonifacese. La vittoria gli serve per non
perdere ulteriore contatto dalle prime 3 e respingere gli assalti di
un Savona superstar in questo ultimo scorcio di campionato. Mentre i
piemontesi vorranno uscire dal campo con un risultato positivo. Hanno
la possibilità di farlo perchè ultimamente sono in netta crescita.
I liguri sono riusciti a tornare in piena lotta per i play off dopo
una rincorsa che è arrivata anche a -8. In casa contro il velenoso
Renate la squadra di Mister Foschi ha un bell'esame di maturità da
passare. Vincere significa che il Savona di inizio stagione è tornato
e il clima intorno alla squadra diventerebbe entusiasmante.
I nerazzurri di Boldini stanno andando anche oltre e ora sono lì a
giocarsi i play off. Quello che verrà di più per loro sarà sempre
meglio. Stagione da incorniciare per le pantere.
Il Mezzocorona non può più fare conti e contro la Feralpi Salò, un po
ammaccata dopo le ultime sconfitte, ci vuole solo la vittoria. I
bresciani sperano di risollevarsi per non perdere definitivamente il
treno play off. Rastelli e i suoi hanno subito il sorpasso del Savona,
ma sanno che la corsa non è finita di certo Domenica scorsa.
La Tritium, sconfitta inaspettatamente Domenica in casa dalla
Canavese, va in Friuli a Sacile. Padroni di casa che vivono nei
bassifondi della classifica e sanno che ci vorrà una prova di squadra
da parte di tutti per riuscire nell'impresa di battere i ragazzi di
Vecchi. Le ultime voci di mercato che vogliono il tecnico abduano
vicino all'Albinoleffe non possono che far piacere, visto che lui,
insieme a Scienza e pochi altri, sono i tecnici emergenti che ci
regala questa fantastica Lega pro.
Montichiari-Virtus Entella con l'aria di un pareggio che alla fine può
far comodo a tutte e 2 le squadre, che ormai hanno raggiunto il loro
obiettivo stagionale.
Solo i 3 punti per la Sanremese che deve battere la Valenzana. Solo la
vittoria potrebbe ridare ossigeno alle loro speranze di salvezza.

Girone B
Il big match è passato e il Carpi ha passato questo Tourmalet chiamato
Carrarese e ora all'orizzonte vede il traguardo promozione molto più
vicino.
Romagnoli che sanno di non aver ancora vinto il campionato, ma sanno
bene che la partita contro i toscani era lo spartiacque tra un finale
tribolato e un finale più rilassato ma senza perdere di vista
l'obiettivo. Ormai solo un suicidio può impedire alla squadra di
Sottili il salto in 1a Divisione.
A Poggibonsi ci sarà anche il tifo dei tifosi della Carrarese, che
sperano nei cugini per fermare i biancorossi. Trasferta difficilissima
che può riaprire il campionato in caso di sconfitta del Carpi. Il
Poggibonsi del nuovo corso Soda in casa ha fatto sfracelli finora. 2
partite e 2 vittorie con 6 gol segnati e 1 subito. I toscani sono in
corsa per arrivare nei play off e sanno che una vittoria contro il
Carpi è una molla invitante. Conosciamo il Carpi e sappiamo che
conosce le insidie di questa trasferta e con un Cesca superlativo,
nulla gli è precluso. Vincere a Poggibonsi sarebbe la fine del
campionato e Sottili sa che c'è questa possibilità.
La Carrarese ospita il Celano con l'obbligo di tenere o magari
accorciare il distacco dalla capolista. Il Celano, non meno di 2
settimane fa stava per fare il colpaccio a Chieti e ha battuto tra le
mura amiche il Poggibonsi, ma non riusciamo a pensare che gli
abruzzesi escano imbattuti da questa trasferta.
Scontro tra terze forze quello che si giocherà a Chieti tra i
neroverdi e la Giacomense. Chi vince allunga e da una bella sgranata
alla classifica che vede sempre le stesse 6 squadre in 4 punti. Tutto
è in bilico e anche le sfide di Domenica saranno probanti per tutti.
Il Prato, finalmente convincente contro il Poggibonsi, va a Fano sul
campo di una squadra in pericolo e che si gioca la salvezza. Queste
sono le partite che ti possono cambiare la stagione. Una vittoria dei
ragazzi di Bellini sarebbe un colpo di quelli che ti fanno capire la
reale forza della squadra.
Altro scontro al vertice quello che si giocherà a L'Aquila tra i
rossoblù di Bitetto e il San Marino. L'Aquila che continua a vivere la
sindrome di chi può fare il salto di qualità ma non ha nessuna
intenzione di farlo, più che altro per incapacità della squadra di
farlo. San Marino che non può perdere per non distaccarsi dalle altre
pretendenti.
La salvezza in palio nella partita tra Bellaria e Giulianova. I
giuliesi sono sempre più disperati e la sconfitta nel derby contro il
Chieti ha gettato nello sconforto squadra e ambiente. Neanche una
vittoria potrebbe bastare per raggiungere una salvezza senza evitare i
play out, mentre il Bellaria ha dimostrato di meritarsi la salvezza
conquistando punti su campi anche impossibili, vedi Carrara.
La Sangiovannese continua a battersi per avere un futuro più degno
gioca contro il Crociati Noceto e spera di vincere per allontanare gli
spettri di una retrocessione che potrebbe addirittura significare
sparire dal calcio. I parmensi ormai hanno quasi raggiunto la salvezza
e mister Torresani ha dimostrato di avere un gruppo che ha sempre
creduto in lui.
Il Gavorrano ospita la Villacidrese per bissare il colpo di Celano di
settimana scorsa. I sardi ormai sono pronti per retrocedere, ma
vorranno farlo con estrema dignità.

Girone C
Ormai la lotta per il 1° posto in questo girone si è ristretta a 2
squadre: Latina e Trapani. Non meno di un mese fa pensare che i
nerazzurri potessero riaprire il campionato sarebbe stata solo utopia,
ma la tenacia e la vittoria nello scontro diretto proprio contro i
nerazzurri, hanno permesso alla squadra siciliana di riaprire un
campionato a detta di tutti già chiuso da un bel po. Il passaggio a
vuoto che stanno avendo i nerazzurri rischia di produrre sconquassi
pesanti specie se si pensa che questo momento arriva nel clou della
stagione. Domenica li aspetta l'avversario peggiore per loro: il
Fondi. Un derby che assume un significato duplice, perchè i rossoblù
sono squadra che in trasferta quest'anno ha già vinto 5 volte e non
perdono fuori casa da 4 trasferte consecutive (1-0 a Campobasso). Un
Latina irriconoscibile che anche a Melfi, nonostante la buona volontà
è riuscito a subire altre 2 reti. Un enormità per una squadra che in 2
quarti del campionato aveva subito solo 10 reti. Sembrava un dominio
nerazzurro e invece ora il Latina non può più fare passi falsi e la
vittoria significa tenere a bada il Trapani. Tortolano e Giannusa
devono caricarsi sulle spalle una squadra comunque prima ma non più
certa come un mesetto fa.
Il Trapani avrà un compito non facile andando a Lamezia contro un
avversario che è riuscito nell'impresa di perdere contro il Catanzaro.
Certo la Vigor non dovrebbe essere avversario insormontabile per il
ciclone granata ma meglio andarci con i piedi di piombo in certe
trasferte.
Avellino in casa contro i cugini del Melfi per continuare a sognare.
L'arrivo di Vullo ha coinciso con 7 punti su 9 e la voglia inedita
della squadra di vincere ovunque. Il cambio di allenatore ha giovato e
Domenica vincendo l'Avellino può continuare nella sua rincorsa alla 1a
Divisione. I gialloverdi vengono da un eccellente pareggio contro il
Latina e Ciullo conosce le insidie di una partita come quella del
"Partenio".
L'Aversa Normanna gioca in casa contro il Catanzaro e i 3 punti non
dovrebbero sfuggire loro. I giallorossi Domenica hanno vinto la loro
prima partita di campionato e meritano rispetto per la dignità che
gettano ogni Domenica su tutti i campi di questo girone.
Il Neapolis in casa contro l'Isola Liri per bissare la vittoria di
Domenica scorsa, seppur di rigore, contro il Brindisi. Ospiti in calo
ultimamente ma sempre da prendere con le molle perchè sanno che su
ogni campo i punti salvezza pesano sempre tanto.
Il vero big match comunque si giocherà in riva allo stretto, dove il
Milazzo ospita il Matera. La squadra di Cadregari sarà anche
incostante in campionato ma è l'avversario peggiore per un Milazzo che
continua a sognare il doppio salto di categoria.
Campobasso-Vibonese con in palio punti pesanti per la salvezza. I
molisani devono sfruttare il fattore campo, ma la Vibonese vista
Domenica scorsa a Matera ha dato segnali che vuole salvarsi e non
vuole lasciar nulla di intentato.
Il Brindisi contro il Pomezia spera di conquistare la vittoria per
regalare alla propria tifoseria un sorriso dopo una stagione grama
come questa. I laziali ormai non hanno più nulla da chiedere al
campionato se non provare a finirlo in modo diverso dalla piega che
sta prendendo.

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV