#TICBemozioni

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

GIOVEDI 23 MAGGIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 16:35  SULLE STRADE DEL GIRO, 17a tappa (C.Piccinelli, S.Martinello, M.Codignoni, M.Ghirotto)
ore 20:25 Zona Cesarini
*ore 20:30 Serie B - Playout TERNANA-BARI (A.Brughini)
*ore 20:45 Serie A - Anticipo CAGLIARI-FIORENTINA (D.Carmignani)
Radio1Sport
ore 10:05 Tutto il calcio minuto per minuto STORY
ore 11:05 Palla al centro
ore 13:30 Pop Sport
ore 14:05 Numeri Primi (replica)
ore 14:30 Pop Sport
ore 15:00 Il caffè di Radio1Sport
ore 16:05 Simulcast con Radio1Rai
ore 18:05 Tutto il calcio minuto per minuto STORY
ore 19:30 Pop Sport
ore 20:25 Simulcast con Radio1Rai 

VENERDI 24 MAGGIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 16:35  SULLE STRADE DEL GIRO, 18a tappa (C.Piccinelli, S.Martinello, M.Codignoni, M.Ghirotto)
ore 20:25 Zona Cesarini
*ore 20:30 Serie B - Plaoff VENEZIA-PALERMO (D.Giordo)
*ore 20:45 Serie A - Anticipo GENOA-BOLOGNA (R.Lucido)
                  Basket - Playoff scudetto. semifinale VIRTUS BOLOGNA-VENEZIA, gara 1 (M.Barchiesi)
Radio1Sport
ore 10:05 Tutto il calcio minuto per minuto STORY
ore 11:05 Palla al centro
ore 13:30 Pop Sport
ore 14:05 ExtraTime (replica)
ore 14:30 Pop Sport
ore 15:00 Il caffè di Radio1Sport
ore 16:05 Simulcast con Radio1Rai
ore 18:05 Tutto il calcio minuto per minuto STORY
ore 19:30 Pop Sport
ore 20:25 Simulcast con Radio1Rai 
martedì 12 aprile 2011

Il punto sulla Lega Pro 56

di Daniele Mosconi

Prima divisione
Solo 5 partite alla fine, poi ci sarà chi farà festa e chi dovrà
rimandarla di circa un mese. Protagonista di questa giornata, senza
ombra di dubbio: la zona cesarini.

Girone A
Se ormai il primo posto del Gubbio è lì inamovibile, la notizia è che
gli umbri si sono adagiati e con il pari interno contro il Bassano
guadagnano punti sul Sorrento, sconfitto per 5-4 in quel di Pavia in
un incontro che ha regalato tante emozioni e che è stato deciso da un
super Ferretti. Annata a fasi alterne per il bomber pavese ma che ha
scelto l'incontro più difficile per scatenarsi. Vittoria che in chiave
salvezza nella cittadina lombarda non avevano messo in preventivo ed è
manna dal cielo per Carbone che ora, complice anche la sconfitta del
Sud Tirol e del Pergocrema, vede la salvezza molto più vicina.
La sconfitta per i sorrentini è dolorosa perchè l'Alessandria si
avvicina nuovamente a meno 3. Fortuna per loro che il Verona gli ha
fatto il piacere di vincere lo scontro diretto contro la Salernitana
altrimenti a quest'ora i rossoneri dovevano iniziare a preoccuparsi
non poco. Mancano 5 partite e 3 punti di margine sono niente, specie
se guardando il calendario scopriamo che Domenica l'Alessandria gioca
all'Arechi mentre il Sorrento ospita il Verona. Sarà una sfida nella
sfida tra un Paulinho che ormai viaggia vicino alle 30 reti e Ferrari
che ha deciso l'incontro contro la squadra di Breda. Da leccarsi i
baffi al solo pensiero.
Dicevamo del Gubbio. Ormai la serie B è a un passo ma fa notizia il
fatto che non vincono da 3 partite, effetto dei 3 pareggi consecutivi.
Contro il Bassano si decide tutto in un minuto e per i ragazzi di
Iaconi il punto fa morale e regala un'altra soddisfazione ad una
squadra partita a fari spenti che però ha saputo togliersi le sue
soddisfazioni in un campionato non semplice come quello di 1a
Divisione, specie con colossi come Verona Salernitana Cremonese e
Reggiana.
Lo scontro diretto del "Bentegodi" premia la tenacia del Verona che
batte la Salernitana e continua a credere in un piazzamento play off.
Ovviamente nella città di Romeo e Giulietta sperano che sia la volta
buona negli spareggi promozione. Decide un gol di Ferrari proprio nei
minuti finali. La sconfitta non penalizza tanto la Salernitana che ora
Domenica ha l'opportunità di giocarsi molto nello scontro diretto
contro l'Alessandria. Viceversa la vittoria regala alla compagine di
Mandorlini quella convinzione che serve per provare il colpaccio sul
campo del Sorrento.
Si riaffaccia prepotentemente la Reggiana in zona play off e lo fa con
un convincente, sia nel punteggio che nel gioco, 3-0 ai cugini del
Ravenna. Una Reggiana finalmente libera da quelle tormente che la
stavano riportando talmente indietro in classifica che per qualche
Domenica si è temuto nei play out. Ora i ragazzi di Mangone tornano a
sorridere e a 5 Domeniche dalla fine hanno tanto entusiasmo utile per
affrontare le prossime partite in maniera giusta.
Brutto pareggio tra Spezia e Spal. Un pareggio che non serve a nessuno
e mantiene i liguri vicini, anche troppo, alla zona play out.
D'Adderio avendo in squadra gente come Buzzegoli e Vannucchi,
difficilmente si farà sfuggire la salvezza. Partito con altre
ambizioni, come la Spal del resto, lo Spezia sta vivendo una fase di
flessione che se non viene tamponata da una bella vittoria rischia
seriamente di farsi pericolosa.
Vittoria in rimonta per l'Alessandria che sotto di un gol contro il
Pergocrema, trova la forza per trovare il pari e il gol vittoria tutto
in un minuto. Dal 67' al 68' decidono i gol di Scappini e Marchesetti,
quest'ultimo non molto abituato alle gioie del gol (negli ultimi 4
campionati disputati ha segnato solo 1 gol prima di questo contro il
Pergocrema).
Zona Cesarini che premia anche la Paganese. Capuano sta facendo un
vero miracolo e con Tortorì nel finale batte il Lumezzane e mantiene
il vantaggio di un punto sul Monza.
Brianzoli che sfruttando l'effetto nuovo allenatore vincono sul campo
del Sud Tirol e tornano a regalare un sorriso alla propria tifoseria..
Ormai per la squadra altoatesina è un cadere costante e sarà difficile
vederne la fine.
La Cremonese, suo malgrado, deve dividersi la posta contro il Como.
Neanche sopra di 2 gol la squadra di Acori riesce a vincere e il Como
riesce a pareggiare con un gol di Zullo a poco più di un quarto d'ora
dalla fine. Stagione maledetta per la Cremonese e guardando la
classifica attuale, i 3 punti sarebbero stati davvero utili per loro.

Girone B
Anche in questo girone l'ha fatta da padrone la zona Cesarini. La
Nocerina, ormai rassegnata ad un pareggio interno contro una bella
Lucchese, trova il gol della vittoria proprio nel recupero con un gol
di Petrilli che si è fatto un enorme regalo di compleanno. Il
centrocampista il 13 compie 24 anni e quale miglior regalo di una
vittoria con un suo gol? Auguri!
Facendo 2 conti se il Benevento nel posticipo contro il Barletta
dovesse perdere e la Nocerina Domenica mantiene invariato il suo
vantaggio, può già dirsi in B con ben 4 Domeniche di anticipo. A
Nocera c'è voglia di festeggiare un sogno che sono 30 anni che
aspettano di vedere avverato.
La Juve Stabia ormai nel suo stadio è un rullo compressore, 8 vittorie
di seguito (l'ultima squadra a fare punti al "Menti" è stata la
Nocerina) che danno alla truppa di Braglia la certezza che il
traguardo è ormai vicino, però meglio non abbassare la guardia.
Il Foggia strapazza come suo solito anche il Pisa e con un 3-1 rotondo
si rilancia per essere una delle protagoniste per i 3 posti rimanenti
per i play off. Le squadre che ormai si giocano questi 3 posti si
assottigliano sempre più. Ultime defezioni sono quella del Lanciano,
che in casa perde contro un velenoso Cosenza che affidandosi
all'esperienza di Fiore e Biancolino, consegue una vittoria importante
in chiave salvezza, e del Siracusa che perde il derby contro il Gela e
per i biancoazzurri di Di Mauro il gol di Bigazzi vale davvero tanto.
Mancava da una vita la vittoria per il Gela e questo può essere un
ottimo segnale anche per il futuro più immediato.
Ora le squadre coinvolte sono 4 in soli 4 punti. Taranto-Lanciano e
Nocerina-Juve Stabia sono partite adatte per scremare ulteriormente le
pretendenti. Proprio il Taranto si mangia le mani e impreca per
l'imprecisione delle sue punte e fa solo 0-0 sul campo del Foligno. Un
punto guadagnato o 2 punti persi? Propendiamo per la seconda ipotesi
perchè gare come quella contro i falchetti umbri si possono e si
devono vincere. Conforta il fatto che continua la serie positiva ma
certe occasioni non si possono sciupare.
L'Atletico Roma è vittima dei minuti finali e subisce il gol del pari
contro l'Andria, che con De Simone al 92' rivede la salvezza.
La Cavese ci aveva iniziato a fare la bocca in un colpaccio sul campo
del Viareggio ma il rigore segnato da Fiale ha spento le speranze di
vittoria. Per i bianconeri il punto conquistato è un ottimo punto
perchè permette loro di tenere a distanza proprio i metelliani e
pensando che davanti a loro solo Cosenza e Gela hanno vinto, possono
ancora dire la loro in chiave salvezza diretta. In 6 punti ci sono
ancora 6 squadre. Campionato apertissimo, se non fosse per le
penalizzazioni vivremo un finale degno di un gran campionato.

Secondaa Divisione Girone A
In questo girone oggi è successo di tutto e di più, segno che questo
finale di stagione sarà avvincente come sempre. Speriamo solo che il
campionato mantenga questa regolarità, stiamo parlando di combine,
senza che nessuna "conceda" punti alle altre in maniera a dir poco
dubbia.
La Tritium aveva un impegno non semplice sul campo del pericoloso
Rodengo Saiano. Avevamo avvisato la truppa di Vecchi che partite come
queste, con squadre che non hanno più nulla da dire al campionato,
nascondono insidie ben maggiori di quelle con squadre ancora in corsa
per qualcosa.
Il 3-2 finale premia lo spirito del gruppo di Piovani che sotto di 2
gol non si è arreso e con un gol nel finale di Yuri Cannarsa riapre i
giochi in chiave promozione diretta.
La sconfitta degli abduani viene subito sfruttata da una Pro Vercelli
che torna a vincere anche tra le mura amiche (non accadeva dal derby
contro il Casale) con un gol, tanto per cambiare, in zona Cesarini con
Ranellucci. Il derby contro la Canavese si era messo male per i
ragazzi di Braghin. Il gol di Beretta su rigore a meno di un quarto
d'ora dalla fine avrebbe ammazzato un toro. Ma questa Pro Vercelli
sarà anche brutta da vedere ma ha un cuore enorme. Il gol di Santoni
anticipa il gol nel recupero e ora la Pro Vercelli è di nuovo in testa
alla classifica, seppur in coabitazione con la Tritium. Qui mancano
solo 4 partite e Domenica ci sarà Sanremese-Pro Vercelli. Un altro
esame di quelli tosti per la neo capolista, mentre la Tritium gioca in
casa contro la Sambonifacese. Ma non precorriamo i tempi perchè dietro
di loro vincono Feralpi Salò e Pro Patria.
I bresciani si impongono sul campo della diretta concorrente Lecco e
chiudono i sogni di gloria dei lecchesi. Netto 3-1 che non ammette
repliche e ora il 4° posto è ancora lì a loro disposizione. Fino a
qualche settimana fa si parlava di una Feralpi in caduta libera ma
questo finale ci sta regalando una Feralpi sopra le righe.
La Pro Patria regola con un classico 2-0 la Virtus Entella e torna a
vincere in casa dopo parecchie brutte figure dinanzi al proprio
pubblico.
Non ne approfitta il Savona che pareggia, nell'unico 0-0 di giornata,
contro il Casale. Pareggio che in prospettiva futura può risultare
fatale ai liguri.
Il Renate, sconfitto in maniera incredibile settimana scorsa contro la
Sanremese, si rifà con gli interessi vincendo sul campo della già
salva Sambonifacese per 2-0 ridando fiato alle proprie ambizioni play
off. Boldini merita un plauso per come sta conducendo questa
formazione a inserirsi in un contesto, quello della alta classifica,
che ad inizio stagione per loro era pura utopia.
La Valenzana batte il tranquillo Montichiari e conquista 3 punti
fondamentali per la sua rincorsa alla permaenza in categoria.
A Mezzocorona oggi è andato in onda il "Kabine show". Tripletta per
l'attaccante della Sacilese e probabile addio delle speranze di
salvezza per i gialloverdi. Solo un miracolo può rimettere il
Mezzocorona in corsa. Di rincorse improbabili ne abbiamo viste tante,
ma ci credono ancora i giocatori bolzanini?

Secondaa Divisione Girone B
In questa Domenica quasi estiva anche qui non ci siamo fatti mancare
niente. Il Carpi giusto per non restare fuori dal coro, decide di
accodarsi alla nutritissima compagnia di squadre che hanno deciso di
concludere i propri incontri nel finale. Sotto di un gol contro una
agguerritissima Giacomense, che molti davano già con la testa in
vacanza, per opera di Valentini, la capolista trova il pareggio con,
chi altri sennò, bomber Cesca al 92'! un pareggio che nessuno alla
vigilia avrebbe pronosticato ma la truppa di Gadda ha dimostrato che
la professionalità viene prima di tutto.
La Carrarese era impegnata sul campo di un redivivo Giulianova, che
veniva da 2 vittorie di seguito. Partita tosta e pareggio anche qui
per 1-1 con la squadra di Monaco che si mangia le mani per la grande
occasione sciupata, l'ennesima che gli è capitata in questa stagione
per affiancare il Carpi. Fortuna per loro che Cori gli ha tolto le
castagne dal fuoco, perchè il gol di Margarita aveva fatto sognare i
tifosi giuliesi.
Dietro le 2 battistrada come sempre c'è una folle rincorsa agli altri
3 posti per i play off. Ormai sono sempre 6 le squadre in 4 punti e
questa incertezza rende il tutto tremendamente affascinante e ricco di
pathos. Aspettiamoci scontri decisivi fino all'ultima giornata.
L'Aquila che ospitava il Bellaria, squadra che ha tolto punti alla
Carrarese, quindi meritava rispetto, vince con una grande prova di
carattere. 4-3 il risultato finale con il gol di Galli che fa
esplodere il "Fattori". Ora nella città abruzzese si sente forte la
voglia di salire in 1a Divisione.
Sulla loro strada però dovranno fare i conti con un San Marino sempre
più deciso a vendere cara la pelle. Altra vittoria di misura e 4a
vittoria nelle ultime 5 partite per i titani. Nella partita contro il
Celano decide Del Sole. Abruzzesi che ormai sono in caduta libera.
Ne approfitta di questo momentaccio del Celano il Fano che torna alla
vittoria vincendo per 4-2 contro il Poggibonsi. Toscani che hanno
confermato la loro indole di squadra volubile e sempre pronta a cadere
quando è il momento dell'esame di maturità.
Il Prato nello scontro diretto contro il Chieti non si fa prendere
dall'ansia e vince riportandosi a ridosso della zona che conta.
LA Villacidrese nonostante sia ormai spacciata, non si fa intimidire
da questa situazione e vince sul campo del Crociati Noceto. Vittoria
più per l'orgoglio che altro.
Il Gavorrano perde il derby contro la Sangiovannese e rischia di
essere risucchiato in zona play out. Mentre la squadra di Fraschetti,
nel vuoto societario in cui continua a giocare, si toglie la
soddisfazione e torna in corsa per la salvezza. Motivo di grande
orgoglio per la città di San Giovanni Valdarno avere una squadra così.

Secondaa Divisione Girone C
Il Latina e il Trapani continuano la loro corsa, con i nerazzurri di
Sanderra che scollinano dopo aver vinto contro il Campobasso con un
gol per tempo. Nei primi 45 minuti segna Tortolano su rigore, mentre
nella ripresa segna Mancosu.
Il Trapani vince anche lui di rigore, segna Filippi, battendo l'ostico
Isola Liri. Adesso nella città siciliana si aspettano molto dalla
prossima giornata: Trapani-Fondi e Neapolis-Latina.
Mentre i siciliani giocheranno contro una squadra relativamente
tranquilla, il Latina se la vedrà contro un avversario che ha molto da
chiedere ancora a questo campionato. Domenica o c'è l'aggancio oppure
sarà improbabile che tutto possa poi cambiare nelle ultime 3 partite.
Dietro di loro il Milazzo continua a fare il bello e il cattivo tempo
vincendo per 1-0 lo scontro diretto contro l'Aversa Normanna,
ovviamente nei minuti finali, con un gol di Quintoni. Visti anche i
risultati delle altre crediamo che la squadra di Venuto sia ormai
saldamente 3a in classifica.
Gli altri 2 posti se li giocheranno, oltre al citato Aversa Normanna,
anche Avellino e Neapolis. 3 squadre per 2 posti.
I lupi si mangiano le mani, ma è una costante della loro stagione, per
il pareggio contro la penultima della classe. La Vibonese getta il
cuore oltre l'ostacolo e nonostante il pari non gli serva a nulla si
toglie una bella soddisfazione. Avellino che deve meditare molto su
questo dato: contro ultima e penultima ha preso un solo punto. A cosa
serve fare 6 gol al Matera se poi non si riesce a battere la Vibonese?
Il Catanzaro si toglie un'altra soddisfazione vincendo per 1-0 contro
il Brindisi. Vero che i pugliesi ormai non hanno più nulla da dire al
campionato ma il Catanzaro sta dimostrando di avere più credibilità di
parecchi imprenditori che hanno lasciato morire questa squadra in
maniera indegna.
Il Fondi continua la sua idiosincrasia alle partite interne e anche il
Pomezia, recentemente penalizzato di 16 punti, ringrazia ed espugna il
"Purificato".
Il Matera conferma che ha la testa tra le nuvole e perde in casa
contro il Neapolis.
Il Melfi passa sulle macerie della Vigor Lamezia e vince per 4-1.
Nell'ambiente lametino è una resa incondizionata che non gli fa onore.

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV