#Euro2024

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

DOMENICA 14 LUGLIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:00-19:00 Domenica Sport
* ore 17:00-17:45 Sulle Strade del Tour
ore 19:30-00:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
* EURO 2024 Finale SPAGNA-INGHILTERRA (Francesco Repice e Daniele Fortuna)

LUNEDI' 15  LUGLIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 07:30-09:00 Radio anch'io sport

MARTEDI' 16 - VENEDI' 20 LUGLIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 17:00-17:45 Sulle Strade del Tour (aggiornamenti durante il palinsesto di Radio 1 Rai dalle 14 alle 17)

Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport



#TICBemozioni

martedì 23 agosto 2011

Quando Delfino e Repice raccontarono, alle nove, tre minuti e tre secondi dell'8 Ottobre 2000...

di Marco D'Alessandro - Il prossimo weekend non sarà solo quello in cui dovrebbe tornare il nostro campionato di calcio, infatti riprenderà anche il Mondiale di F1. E sarà l'appuntamento di Spa a farla da padrona e in Belgio si celebrerà una ricorrenza non da poco: nel tracciato "Università della Formula 1", proprio 20 anni fa, nell'edizione del 1991, il mondo dovette cominciare a fare i conti con un certo Michael Schumacher. Debuttò con la Jordan, con un settimo posto in qualifica che attirò subito le attenzioni di Flavio Briatore, il quale lo portò subito alla sua Benetton, laddove vincerà poi i suoi primi due titoli mondiali di una carriera che a livello di numeri, nessuno può vantare.
20 anni dal debutto, di cui 10 al volante della Ferrari, con cui è diventato un Barone Rosso.
Ora ha scelto altre strade, ma nessuno potrà mai cancellare un connubio mai così vincente nella storia delle corse.
E' stato l'uomo che ha cambiato la storia del Cavallino Rampante, dopo due decenni di beffe, di delusioni, di bocconi amari, di cassa-integrazione, di crisi, di baratro, di tragedie, di grandi lutti.
Domenica 8 Ottobre 2000 è il giorno sacro che tutti i ferraristi hanno scolpito nel proprio cuore, perchè fu la mattina in cui veniva spezzato il filo di un terribile maleficio durato 21 anni che sembrava davvero non finire mai.
Il primo titolo di Schumi con la Ferrari, per la prima volta iridata dopo la morte del Drake, di Enzo Ferrari. Il Gran Premio di Giappone, a Suzuka, ha inaugurato un ciclo che verrà seguito da altri quattro titoli Piloti, scrivendo la leggenda dell'automobilismo. "Niente sarà più come prima", sussurrò Jean Todt a Schumacher, sul podio di quella gara..

Noi, in omaggio a quell'indimenticabile mattina e a questo immenso Campione, vogliamo ripercorrere le ultime curve di quella corsa con la perla dell'estratto radiofonico del GR1 delle ore 9 dell'8 Ottobre 2000.
Conduce in studio Pierluigi Ferrari (un cognome, un programma), Giulio Delfino narrò gli ultimi giri descrivendo ogni curva che ci separava dalla bandiera a scacchi e raccontando di un Hakkinen che stava rinvenendo, sempre più minaccioso: ma quel traguardo sognato per due decenni, finalmente arrivò. Delfino lo annuncia come uno scudetto, più di uno scudetto, in un segnale orario che comprese anche i secondi. E non c'è nient'altro da aggiungere, nient'altro da aggiungere. L'apoteosi tanto sognata era stata raggiunta.
La piazza ed il popolo avevano da urlare la propria gioia liberatoria: da Maranello, subito dopo la cronaca diretta, prese la linea Francesco Repice da una carrozzeria di Maranello, proprio lui, per farci avvertire "il trionfo di tutto il popolo della Ferrari".
E ora riascoltiamo, senza dover aggiungere altro.

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV