#Euro2024

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

DOMENICA 23 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:00-19:00 Domenica Sport
*ore 15:00 F1 - GP Spagna - Gara
ore 19:15-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 SVIZZERA-GERMANIA e SCOZIA-UNGHERIA

Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

LUNEDI' 24 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 07:30 Radio anch'io sport
ore 20:00-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 CROAZIA-ITALIA e ALBANIA-SPAGNA

Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

#TICBemozioni

domenica 20 novembre 2011
00:01

Stadi d'Italia: ENNIO TARDINI di Parma

Cari amici di Tuttoilcalcioblog.it, continuiamo il nostro giro in Italia alla scoperta della storia degli stadi italiani. Oggi parleremo dell’Ennio Tardini di Parma. 

Lo Stadio Ennio Tardini di Parma è stato costruito dall'idea di Ennio Tardini. Questi si è laureato in Giurisprudenza, il suo lavoro era la politica però la sua passione era lo sport. Infatti fu suo il progetto dello stadio, che si trova vicino al centro di Parma, tra il quartiere Centro e quello Cittadella. L’impianto fu finito nel 1923 e il nome iniziale era Stadio Comunale. Dopo la morte di Ennio Tardini, il quale non ha nemmeno visto realizzato il suo progetto, lo stadio prese il suo nome. 

La struttura ha subito molte modifiche importanti iniziando dagli anni ‘90. Fino agli anni ‘80 nello stadio non si svolgevano importanti gare sportive e perciò non c’era bisogno di ristrutturarlo. Nel 1990 il Parma Associazione Calcio S.p.A è promosso per la prima volta nella massima serie del campionato italiano, la Serie A. Lo stadio fino ad allora poteva contenere solo 13.500 spettatori, ma per legge doveva contenerne almeno 30.000 e per questo si è iniziato a pensare ad impianto alternativo. 

La prima proposta fu di costruire lo stadio fuori Parma, a Baganzola. Successivamente, però, l'idea fu accantonata e il 29 maggio del 1991 fu deciso di ristrutturare il vecchio impianto. La tribuna Petitot quella più importante, è la prima parte dello stadio che venne ristrutturata, poi toccò alla Curva Nord, dopo la vittoria della squadra del Parma in Coppa Italia. È uno degli stadi italiani più antichi ancora in funzione, dopo il Luigi Ferraris (Genova, 1911) e l'Arena Garibaldi (Pisa, 1919). 

L'8 luglio 1989 lo stadio ospitò un evento sportivo extra calcistico, vi si giocò infatti il IX° Superbowl Italiano di Football Americano, vinto dai Frogs Legnano sui Seamen Milano per 39 a 33. 

In uso attualmente alla locale compagine calcistica, il Parma Football Club, in passato lo stadio fu utilizzato anche dalle due squadre di rugby cittadine, il Rugby Parma e l'Amatori, prima che ad esse venisse destinato lo stadio Sergio Lanfranchi. 

Il completamento dello stadio, come detto, risale a inizio anni novanta, quando il Parma fu promosso in serie A per la prima volta. 

Nell'estate 2006 è stata rimossa la parte superiore della Tribuna Est (i cosiddetti distinti), fatta di tubi Innocenti, per una nuova tribuna anch'essa provvisoria. La parte inferiore della tribuna ha i sedili gialli e la parte superiore ha i sedili blu. Durante gli incontri del Parma la tifoseria di casa occupa abitualmente la curva Nord, dedicata dai tifosi stessi alla memoria di Matteo Bagnaresi, tifoso della squadra ducale morto in un incidente stradale, mentre quella ospite siede in curva Sud. Ci sono ancora dei progetti per ampliare la tribuna Est, grazie alla quale si potrebbero raggiungere i 30.000 posti. Alla fine dei lavori negli anni ‘90 la superficie totale dello stadio era di 36.725 m² e misurava 105x65 metri con 14 metri di altezza, le dimensioni per adesso sono rimaste invariate. 

A fine agosto nel 1997 i posti a sedere erano 29.200 e sempre nello stesso anno sono state rimesse le sedie gialle e blu, i colori della squadra del Parma. 

Attualmente lo stadio è la sede ufficiale della Parma Football Club S.p.A., ma ci sono alcuni problemi di parcheggio e di gestione del traffico, che si cerca di risolvere al più presto. 

Posizionato in Viale Partigiani d'Italia, a pochi minuti dal centro cittadino, lo stadio Tardini ha una capienza di 27.906 posti, ma è stata autorizzata una capienza di 22.885 persone. 

L’impianto, nell'arco della sua storia, ha ospitato diversi incontri casalinghi della Nazionale Italiana. Iniziò ad essere considerato dopo la promozione del Parma in Serie A e le ultime ristrutturazioni eseguite nei primi anni novanta. Se l'Italia fosse stata scelta come sede del Campionato europeo di calcio 2012, probabilmente il Tardini sarebbe stato preso in considerazione per ospitare qualche partita della fase a gironi. Tuttavia, l'ingresso storico ne limita l'accesso a grandi confluenze di tifosi. 

Le partite che l’Italia ha finora giocato in quest’impianto sono state: 
Italia-Finlandia 2-0, 27/5/1994, amichevole 
Italia-Paraguay 3-1, 22/4/1998, amichevole 
Italia-Ungheria 1-0, 6/10/2001, qualificazioni mondiali 2002 
Italia-Bielorussia 4-3, 13/10/2004, qualificazioni mondiali 2006 
Italia-Cipro 3-2, 14/10/2009, qualificazioni mondiali 2010 

E con questo è tutto. Appuntamento a Domenica prossima. 
Emanuele Pinto

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV