#EuroAtletica2024 #Roma2024

#TICBemozioni

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

DOMENICA 15 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 8:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 10:05 ExtraTime
ore 14:05-14:45 Domenica Sport
ore 14:45-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 POLONIA-OLANDA
*ore 18:00 SLOVENIA-DANIMARCA
*ore 21:00 SERBIA-INGHILTERRA
Radio1Sport
ore 10:30 Pop Sport
ore 14:05 Simulcast con Radio1Rai
domenica 22 gennaio 2012
00:01

Stadi d'Italia: ADRIATICO-CORNACCHIA di Pescara

Cari amici di Tuttoilcalcioblog.it, nuova puntata della rubrica dedicata agli stadi d’Italia. Dopo aver visitato due stadi della Toscana ci spostiamo in Abruzzo per parlarvi dello Stadio Adriatico di Pescara. 

Lo Stadio Adriatico - Giovanni Cornacchia è lo stadio principale della città di Pescara, inaugurato nel 1955. L'impianto è nato come struttura polivalente ed è un centro del CONI. L’impianto è destinato principalmente al calcio, vi si svolgono infatti le partite del Pescara, e all'atletica leggera. 

Lo stadio, ristrutturato nel 2009, è stato usato come sede principale dei Giochi del Mediterraneo, ospitati a Pescara per la loro sedicesima edizione. Nel passato ha ospitato varie partite della nazionale italiana di calcio ed è stato selezionato come stadio di riserva per i mondiali di calcio Italia 1990. 

Il progetto iniziale è stato ideato dell'architetto Luigi Piccinato. La struttura è ovale ed è stata disegnata seguendo le linee dello Stadio Olimpico di Roma. Dal punto di vista architettonico, è di interesse la soluzione ad archi adottata per il sostegno delle tribune. 

Inizialmente, lo stadio si presentava con un solo livello di spalti e poteva ospitare solamente 10.000 spettatori. In occasione della prima promozione del Pescara in serie A, nel 1977, la struttura è stata oggetto di interventi di ampliamento delle curve e delle tribune con l'innesto di un secondo anello sulla tribuna aumentando la capienza fino a 34.000 spettatori. 

In alcune occasioni, prima del 1985 (anno della strage dell'Heysel), quando le norme sulla sicurezza erano meno stringenti, lo stadio ha dato posto a 40.000 spettatori come durante l'amichevole Italia-Polonia disputata l'8 dicembre 1984 e vinta dalla nazionale italiana 2-0. 

A seguito della ristrutturazione dello Stadio in vista dei XVI Giochi del Mediterraneo, la capienza è stata ridotta agli attuali 20.681 posti. 

Nell'ottobre 2009 lo stadio è stato intitolato all'atleta pescarese Giovanni Cornacchia. 

Lo stadio, dopo vari interventi di messa in sicurezza, l'ultimo dei quali è stato compiuto nel marzo del 2007 (con il completamento dell'installazione dei tornelli), è stato ristrutturato tra la seconda metà del 2008 e la prima metà del 2009. Infatti è stato effettuato un grande intervento di ampliamento, restyling e modernizzazione delle strutture terminato nel mese di maggio del 2009. Alla fine degli interventi, costati un importo complessivo di quasi 15 milioni di euro, lo stadio Adriatico rinnovato ha raggiunto la capienza di oltre 20.000 posti a sedere. La tribuna Maiella è coperta con una struttura in legno lamellare e, sempre nella stessa tribuna, sono state create un'area vip climatizzata, una nuova tribuna stampa, un piano intermedio, sedili in alluminio con caratteristiche antivandalo con schienali reclinabili. All'esterno sono stati costruiti due ascensori che servono la tribuna vip e la sala stampa. Il piano terra è stato completamente demolito e ristrutturato, ma nel rispetto della struttura originale dell'architetto Luigi Piccinato. Nella tribuna Adriatica è stato realizzato un piano nel quale sono collocati uffici e due palestre. Sempre dai distinti parte il tunnel che porta gli atleti in campo. La pista d'atletica è stata completamente ricostruita con i materiali più moderni ed è di colore azzurro. 

Nello stadio sono anche stati inseriti dispositivi per la formazione e l'uso di energia rinnovabile per integrare l'impianto di riscaldamento. 

Con questo è tutto. Appuntamento a Domenica prossima.
Emanuele Pinto

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV