#EuroAtletica2024 #Roma2024

#TICBemozioni

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

DOMENICA 15 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 8:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 10:05 ExtraTime
ore 14:05-14:45 Domenica Sport
ore 14:45-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 POLONIA-OLANDA
*ore 18:00 SLOVENIA-DANIMARCA
*ore 21:00 SERBIA-INGHILTERRA
Radio1Sport
ore 10:30 Pop Sport
ore 14:05 Simulcast con Radio1Rai
venerdì 24 febbraio 2012

Cucchi, Ameri, Maradona, Cavani....

di Marco D'Alessandro - Festeggiano Napoli e Udinese, le due italiane che hanno colorato il calcio italiano in questa settimana di Coppe Europee.
Il Napoli continua a non svegliarsi dal suo straordinario sogno di Coppa dei Campioni. I quarti di finale non sono più un'utopia e prima di pensare al ritorno di Londra, vale ancora la pena di godersi questo meraviglioso 3-1 inflitto ai Blues del Chelsea.
Gli inimitabili tifosi partenopei lo fanno e a grandissimi numeri sul web, che continuano a lasciare stupiti. Non ci era mai capitato che a poco più di 60 ore dalla fine di una partita, la radiocronaca di quell'evento sia già stata cliccata da 148mila navigatori su Youtube. Ai napoletani piace, eccome, riemozionarsi e riemozionarsi ancora. La voce di Riccardo Cucchi, ottimamente affiancato dal simpatico Gianfranco Coppola, riscalda i cuori e ricorda la magia dei bei tempi di qualche decennio passato, quando i "Reteeee! Reteee!" dal San Paolo li scandiva un certo Enrico Ameri.
Nel secondo gol azzurro firmato da Edinson Cavani, ci è sembrato di risentire proprio un racconto di Ameri, quando narrò una leggendaria punizione a due, in area, di Diego Maradona contro la Juventus: "Reteee! Retee! Maradona!" - "Reteee! Retee! Cavani!". E ci pare anche di sentire la stessa "sorpresa" nei toni di voce.
Bellezza della radio, della maestria e dello stile. Con un "Rete!" si possono scatenare ricordi, nostalgie, brividi, emozioni.


E avendolo evocato, ritorniamo indietro nel tempo per un momento e..



E tanti applausi anche all'Udinese, unica italiana rimasta ancora in lizza nell'Europa League. Unica italiana a giocarla e bene, dando la possibilità al grande Emanuele Dotto (voce quasi fissa per la "formazione friulana") di sfoderare grandi radiocronache e sciorinare pezzi di cultura e storia ellenica, dall'antica Tessalonica. Viva Dotto e "Fuarce Friul".

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV