#Euro2024

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai


MERCOLEDI' 19 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:30-17:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 CROAZIA-ALBANIA
ore 17:50-20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 18:00 GERMANIA - UNGHERIA
ore 20:50-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 SCOZIA-SVIZZERA
Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

GIOVEDI' 20 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:30-17:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 15:00 SLOVENIA - SERBIA
ore 17:50-20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 18:00 DANIMARCA - INGHILTERRA
ore 20:50-23:30 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 SPAGNA - ITALIA (Repice - Fortuna)
Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport

#TICBemozioni

giovedì 12 aprile 2012

Il pagellone: ALEX DEL PIERO, IL GENIO!

di Davide Serusi-Gentili lettori ben ritrovati, ritorna il pagellone per commentare la 32esima giornata di campionato che ha visto la Juventus battere la Lazio confermandosi in testa alla classifica. Ok anche Milan, Roma e Inter. Ko Udinese e Napoli. In coda bene il Lecce con il Genoa che rischia grosso.

Quando le cose stavano andando nella direzione della rogna, della sfortuna, del Milan nuovamente avanti ecco spuntare Alessandro Del Piero (8) dalla panchina, lui il capitano vincente che ha tolto le castagne dal fuoco con una punizione velenosa, perché lui di vittorie pesanti se ne intende, l'esperienza non gli manca dall'alto delle 700 presenze bianconere. Tutto perfetto nella serata dello Juventus Stadium, nel giorno del capitano ecco la rete del 10, del genio che tra il 13 e il 20 Maggio vorrebbe alzare uno o due trofei come merita la sua storia e il palmares. Il capitano che non può abbandonare questa squadra a fine anno perché lui è la Juventus, perché per i tifosi Alex non è il vecchio fuoriclasse in declino da salutare con nostalgica compassione, perché lui è ancora in grado di decidere. 4 reti stagionali e tutte assai pesanti, Roma e Milan in coppa Italia a spinare la strada verso l'Olimpico, Inter e Lazio in campionato a segnare una svolta verso il tricolore. Quel magico triangolino che la vecchia signora incomincia a toccare per mano, a vedere la realtà di un sogno cullato in tutti questi mesi, sicuramente insperato. Sì, comunque vada la Juventus merita solo applausi per la sua stagione, per il suo gioco, per i suoi record (32 risultati utili, record nei campionati a tre punti), per la riorganizzazione tecnica dopo anni di buio. Ieri una JUVENTUS (8) in grande serata soprattutto nel primo tempo contro una Lazio coriacea e difensiva, un Pirlo travolgente, Pepe pirotecnico, il solito Vucinic distratto, qualche strega all'orizzonte ma il mago Alex ad esorcizzare tutte le paure e a regalare tre punti meritati per una squadra che non vince mai casualmente, l'avversario lo sfida fino alla fine, lo attacca, lo sfinisce, nulla è mai casuale in questa Grande squadra, nemmeno l'ingresso di certi campioni.

Il MILAN (6,5) ha battuto il CHIEVO (5,5) per 1-0 al termine di una gara tranquilla e sofferta al tempo stesso. La squadra rossonera ha fatto fruttare al meglio la rete di Muntari in avvio, poi solo gestione della palla, qualche patema d'animo clivense e via con i tre punti. Un Chievo più motivato avrebbe creato maggiori problemi a una squadra afflitta dalla stanchezza e falcidiata dagli infortuni. Per il morale saranno molto importanti questi tre punti.

Nel prossimo turno Milan-Genoa e Cesena-Juventus, da tre punti per entrambe, più tosta per i rossoneri contro i genovesi affamati di salvezza.

Velocemente la corsa Champions che vede sempre la LAZIO (5) al terzo posto, sicuramente grazie alla pochezza di chi le sta dietro, i biancocelesti sono stanchi e nervosi ma hanno un cuore enorme, domenica contro il Novara non sarà semplicissimo. L'UDINESE (5) è rimasta a meno 3 punti dopo la sconfitta contro la ROMA (7,5) per 3-1. Due squadre da psicologo, una bella altalena per entrambe, i giallorossi hanno meritato la vittoria trascinati da Totti e dovrebbero mangiarsi le mani per le innumerevoli occasioni sprecate nelle ultime giornate, la squadra romana non è certo affidabile anche se domenica affronterà la Fiorentina in casa mentre i friulani incontreranno l'INTER (6,5) che a fatica ha superato il Siena grazie a un rigore generoso. Infine il NAPOLI (3) umiliato in casa dall'Atalanta per 3-1, azzurri in vacanza pre Coppa Italia, allo sbando più totale, forse si va verso la fine di un ciclo per Mazzarri e per molti big.
La Lazio è certamente favorita visti i 3 punti di vantaggio che non sono pochi considerando il forte squilibrio tra le gare in casa e quelle in trasferta di tutte le aspiranti all'Europa e forse nessuna meriterebbe di rappresentarci in Champions. Sabato ci sarà anche Udinese-Inter e potrebbe dare risposte molto importanti soprattutto ai nerazzurri di Stramaccioni.

In coda, salutiamo Cesena e Novara, mentre dobbiamo attendere per la dipartita del LECCE (8) che ha rimontato il Catania e così ha portato a sole 2 lunghezze la quota salvezza rispetto a un GENOA (4) irriconoscibile che rischia di far compagnia alla Sampdoria. Male anche la FIORENTINA (5) a -3 dal baratro, non sono tranquille nemmeno Bologna e Cagliari che si affronteranno oggi. Il Lecce di Cosmi ha rimescolato tutte le carte quando i giochi sembravano fatti, forse merito del carattere del suo tecnico e della caduta libera di due squadre di livello. Calendario misto per tutte e tre ma con lo scontro diretto tra viola e salentini alla penultima.

MIGLIOR SQUADRA: JUVENTUS
PEGGIOR SQUADRA: NAPOLI
SPECIAL ONE: DEL PIERO
SPECIAL FLOP: MAZZARRI
SPECIAL GOL: PEPE

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV