#TICBemozioni

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

DOMENICA 21 LUGLIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 14:00-18:30 Domenica Sport 
* ore 15:00 F1 - GP Ungheria (Gara)
ore 18:30-20:00 Sulle Strade del Tour 

LUNEDI' 22 - GIOVEDI' 25 LUGLIO 2024
Radio1Rai
ore 08:25, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport

Radio1Sport
In simulcast solo le trasmissioni sportive di Radio 1 Rai.
ore 00:00-24:00 Pop Sport



lunedì 23 aprile 2012

Il pagellone: Il tricolore viaggia verso Torino....

di Davide Serusi- Gentili lettori ben ritrovati, ritorna il pagellone per commentare la giornata di campionato appena trascorsa che ha visto segnare uno spartiacque fondamentale nella corsa allo scudetto dopo la vittoria della Juve sulla Roma e il pareggio casalingo del Milan. In coda si fa disperata la posizione del Genoa, ostaggio degli ultras, e speranzosa quella del Lecce.

Partiamo subito dalla JUVENTUS (10), è giunto il momento di dare a Cesare ciò che è di Cesare e dunque il 10 non è certo regalato o campato per aria, comunque vadano a finire i giochi questa squadra merita solo applausi per la stagione, per la continuità e per la ferocia agonistica messa in campo. Anche ieri ha vinto in modo più che convincente devastando l'avversario, fulminandolo in soli 8 minuti. La bellezza di rendersi conto dopo soli 8' che si può stare tranquilli, che il primo posto è sempre più una realtà, che il sogno è oramai a un passo. E' inutile soffermarsi sui singoli perché meritano tutti voti alti nella loro perfezione, nella compattezza di squadra, nella voglia di vincere racchiusa nella grinta di Vidal (8) uomo partita, uomo da legna a centrocampo, uomo dallo spirito di Antonio Conte (9) che ha saputo dare alla sua squadra la giusta impronta, una Juventus camaleontica in grado di schierarsi con moduli diversi e di ottenere sempre lo stesso risultato. Il tutto in una sola stagione e con due finali conquistate di scudetto e coppa Italia, un anno per rivoltare la squadra, per darle rabbia, serenità e compattezza che sembravano smarrite, un anno per integrare i nuovi acquisti che hanno fatto fare il salto di qualità. Ci sembra assai improbabile vedere questa Juventus perdere lo scudetto contro Cesena, Novara, Lecce, Cagliari e Atalanta con 3 punti di vantaggio sul Milan. Sarebbe un suicidio alquanto improbabile e il viaggio del tricolore da Milano a Torino è già iniziato con biglietto solo andata e senza nessuna sosta.

Chi ha iniziato a scucirselo di dosso definitivamente è il MILAN (4) che oramai vede allontanarsi la prospettiva scudetto, solo 1-1 contro il BOLOGNA (7), solo un vittoria nelle ultime 4 partite per una squadra veramente stanca, al collasso delle energie fisiche e nervose. Il Bologna che sembrava dovesse soccombere sotto i ripetuti colpi di Ibra ha giocato con intensità e precisione al cospetto di un Milan completamente in bambola, quasi surreale rispetto alla squadra che eravamo abituati a vedere. Difesa che non ci capisce più nulla, centrocampo molle, attacco spento o Ibra dipendente. Solo nel finale, quando era troppo tardi, si è visto il vero Milan che prende e vince le partite. Aggiungiamo anche la svista arbitrale che avrebbe portato i rossoneri sul pari anzitempo. Resta il fatto che calendario alla mano il cammino non è tosto, escluso il derby, ma sfortuna rossonera nemmeno quello della Juve.

La corsa al terzo posto è sempre di più un rebus di una mediocrità assurda. La LAZIO (5) continua a rimanere seduta sulla sua poltrona nonostante la stanchezza e la rosa ridotta all'osso, adesso due trasferte di fila per tastare definitivamente il polso. Diciamola tutta, i laziali sono ancora terzi grazie alla mediocrità altrui come quella dell' UDINESE (5) che se non segna Di Natale non segna mai, del NAPOLI (7) che ha vinto contro il Novara (ci mancherebbe!) e che mostra stanchezza e testa alla Coppa Italia o come direbbe Mazzarri è colpa delle fatiche di Champions!. Per non parlare della povertà della ROMA (1) umiliata dalla Juve, questa squadra perde a ogni trasferta e lo fa dai tre gol in su, più probabile 4 e con l'uomo in meno. Luis Enrique (3) ha toccato il fondo, non c'è una minima traccia della sua mano in positivo eppure è ancora in lizza per la Champions come l'INTER (5), secondo la versione dei media e di Stramaccioni, nerazzurri alla frutta, fortunati, noiosi e imprecisi. Chi riuscirà a prendersi il terzo posto? Difficile dirlo, forse sarebbe meglio chiedersi chi di queste 5 riuscirà a vincere una partita?

In coda ci si gioca un posto salvezza tra LECCE (7), GENOA (1), FIORENTINA (5) e CAGLIARI (4). Il Lecce sta risalendo contro ogni pronostico e potrebbe lasciare la zona rossa al Genoa ostaggio degli ultras in quello che è stato un teatrino di una vergogna unica che è meglio passarci sopra. Squadra affidata a De Canio e mercoledì a Milano, non gli resta che sperare nelle imprese di Bologna e Fiorentina che se la vedrà contro la Roma. Sulla carta sconfitte per entrambe mentre il Lecce ospiterà il Napoli che in trasferta fatica. Cagliari a Trieste contro il Catania in forma. La sensazione è che si vada verso gli ultimi 90' per decidere l'ultimo posto verso l'inferno. In attesa del campionato estivo in procura.

MIGLIOR SQUADRA: JUVENTUS
PEGGIOR SQUADRA: GENOA
SPECIAL ONE: VIDAL
SPECIAL FLOP: ULTRAS GENOA
SPECIAL GOL: GOMEZ

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV