#EuroAtletica2024 #Roma2024

#TICBemozioni

Il Palinsesto sportivo di Radio1Rai

VENERDI 14 GIUGNO 2024
Radio1Rai
ore 8:20, 13:20, 19:20, 00:20 Gr1 Sport
ore 20:00 Tutto l'Europeo minuto per minuto
*ore 21:00 GERMANIA-SCOZIA
Radio1Sport
ore 11:05 Palla al centro
ore 13:30 Pop Sport
ore 14:05 Numeri primi (replica)
ore 14:30 Pop Sport
ore 17:05 Tempi supplementari
ore 19:30 Pop Sport
ore 20:00 Simulcast con Radio1Rai
lunedì 3 marzo 2014
14:13

La Radio-Pagella 2013-2014 Puntata 27

#tuttoilcalcioblog
di Francesco Furlan

Vincitore di giornata: Antonello Brughini. Mi sono accorto che, finora, non avevo ancora mai premiato quello che è forse il più continuo fra tutti i regionali che ogni tanto vanno in trasferta. Rimedio subito, dato che la doppia cronaca settimanale di Brughini è stata sui suoi soliti alti livelli. Ottimo nel derby toscano di sabato, inserito peraltro in quella che è stata forse la migliore puntata stagionale dedicata alla serie cadetta, si è ripetuto anche nella partita di Bergamo. Ultimo campo in collegamento, è riuscito a farci pervenire comunque, pur nella dovuta stringatezza, le emozioni che arrivavano dal Brumana. Come sempre preciso, si è anche distinto per gli ottimi interventi in occasione dei tre gol. Non mi dispiacerebbe vederlo (e sentirlo) nella squadra di Radio Uno che andrà in Brasile.

Top
Massimo Zennaro: torna nella colonna dei “buoni” anche Zennaro dopo qualche settimana non proprio all’altezza della sua fama. Al Tombolato la partita si ravviva dopo un primo tempo piuttosto sonnolento (nel quale comunque era riuscito a fare il suo) e lui la racconta benissimo, unendosi all’altalena di emozioni che si alterna si tutti i campi collegati (peccato solo per il Lopez lasciato fuori scaletta…). Eccede forse un po’ troppo in entusiasmo sul pareggio cittadellese di Surraco (che ha peraltro l’onore di andare praticamente in integrale durante il blob di sabato sera), ma visto il momento in cui il gol arriva ci può anche stare. Molto bene anche da secondo campo in una puntata domenicale piuttosto sedativa, in cui riesce a gestire molto bene una partita comunque divertente come quella del Bentegodi. Anche per lui, un impiego ai Mondiali non sarebbe affatto sgradito.

Daniele Fortuna: chi invece, molto probabilmente, ai Mondiali finirà per andarci è Fortuna. Il quale, nelle ultime settimane, sta convincendo sempre di più anche come cronista calcistico. Dopo l’eccellente integrale della scorsa settimana, un’altra doppietta davvero riuscita. Ottimo nell’emozionante Cesena-Trapani di sabato (dove coglie molto bene il non-gol di Rodriguez), si conferma anche nel derby del Mapei Stadium. Ha la fortuna di beccare subito il gol in diretta (raccontato bene, anche nel temporeggiare sul nome del marcatore fino a quando non l’ha evidentemente individuato con sicurezza) e per tutti i novanta minuti prosegue con buona scioltezza in tutta la cronaca. Auspico che la prossima settimana possa tornare al basket (visto che sarà verosimilmente una puntata di Palasport con parecchi campi collegati), ma indubbiamente sappiamo che per Tutto il Calcio si può contare anche su di lui.

Roberto Gueli: ricordo qualche puntata in cui gli era toccato il campo principale e si era trovato un poco a disagio. Niente di tutto questo nella puntata di sabato, dove, al contrario, è stato davvero molto bravo. Splendido nelle sue consuete interruzioni a tutto volume sui tre gol, molto buono anche nel racconto di tutta la partita, del resto emozionante e tirata fino alla fine. Un Gueli d’annata, in buona sostanza.

Flop
Giovanni Scaramuzzino: intendiamoci, non era facilissimo (anzi, era proprio difficile) fare la cronaca di Avellino-Pescara nel clima da tregenda del Partenio. Però, onestamente, i due gol presi uno con il the in mano ed uno in modo incredibilmente dimesso (tutto il contrario di quello che, talvolta, addebitiamo a Scaramuzzino) sono state due pecche piuttosto gravi ed inattese. Inappuntabile, invece, nella partita del Franchi in alternanza con Repice.

Francesco Repice: solito discorso, che purtroppo sono ancora costretto a rifare. Oramai il suo stile sui gol è quello caressian-argentino e passi (peccato, perché, come sentito anche sul gol di Tevez, il suo “rrrete” resta sempre emozionante). Ma che adesso lo faccia passare anche sui pali (vedi Palacio due settimane fa) o sui salvataggi sulla linea (vedi Kaka ieri) è davvero eccessivo. Anche perché chi non guarda la partita (come il sottoscritto), magari potrebbe essere portato ad esultare anzitempo (come il sottoscritto…). Con gravi ripercussioni sulla durata della sua prossima permanenza in Purgatorio.

Paolo Zauli: caro Paolo! MILAN: ROSSONERI. GLI ALTRI: NERAZZURRI. Chiaro ? E’ la seconda volta che succede, quest’anno e sarebbe simpatico che non capitasse più…a meno che il buon Zauli (come presumeva l’amico Stefano Stradotto) non sia uno dei fautori della fusione fra le due milanesi…

0 commenti:

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

TICB TV