lunedì 25 maggio 2020

In memoria di Claudio Ferretti: Galdos/Bertoglio e lo Stelvio che diventa leggenda

#tuttoilcalcioblog



di Fabio Stellato

Concludiamo questa nostra rassegna/omaggio alla memoria di Claudio Ferretti, con quella che, per sua stessa ammissione, è stata la radiocronaca più bella, l'unica in cui ha osato pronunciare "Un uomo solo al comando" (Claudio ha sempre avuto un ossequioso rispetto per papà Mario), ovvero quella tappa del giro entrata nella leggenda con il duello tra Galdos e Bertoglio sullo Stelvio innevato.
L'anno è il 1975, è il giro orfano di Eddie Mercx e  che tra i favoriti vede Baronchelli, Galdos, Panizza, Battaglin, Gimondi. Fausto Bertoglio è uno dei tanti, non ha mai vinto una corsa in carriera, lui fa semplicemente parte del gruppo. Da semplice Signor Nessuno ad un certo punto però, dopo aver vinto la quattordicesima tappa (cronometro di 13 km a Il ciocco), si trova clamorosamente in maglia rosa con sei secondi di vantaggio su Battaglin, che da li in avanti andrà in crisi.
Nell'ultima settimana Bertoglio riesce a mantenere la testa della classifica generale, ad alla partenza dell'ultima tappa ha quarantuno secondi di vantaggio sullo spagnolo Galdos; l'arrivo finale è in cima allo Stelvio, ed i due hanno dato vita ad un duello diventato epico.
Nei giorni scorsi su queste pagine vi avevamo gia proposto le fasi finali di quella tappa, ora ve ne proponiamo una sintesi molto più ampia, con la quasi integrale radiocronaca  di Claudio Ferretti dalla moto, che ha accompagnanto e seguito come un ombra i due corridori per tutta la terribile ascesa dello Stelvio innevato.
Le voci dal postazione cornaca al traguardo sono di Rino Icardi e Giacomo Santini


0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.