venerdì 28 gennaio 2011

Il punto sulla Lega Pro 38

di Daniele Mosconi

Seconda divisione
Con la 1a Divisione che riposa, questa settimana i riflettori della Lega Pro si spostano sulla 2a Divisione.

Girone A:
La Pro Patria settimana scorsa ha riposato ma nessuno se ne accorto.
Nessuna delle inseguitrici ne ha approfittato per farsi sotto. Tutte
hanno pareggiato e così i tigrotti, sempre impegnati con il dramma
societario, hanno potuto vivere una Domenica "tranquilla".
Sul fronte societario si rincorrono le riunioni, con quella di Giovedì
che vedeva il sindaco incontrarsi con il Prefetto e Pattoni,
interessato alla società. Siamo in attesa di sapere quanto ci vorrà
per dare un minimo di tranquillità ad una tifoseria che nella prima
gara interna di quest'anno, contro il Casale, si è autotassata
raccogliendo 2500€ che sono stati dati ai giocatori come aiuto, seppur
piccolo, concreto. Crediamo che Busto non abbia bisogno di ulteriori
umiliazioni e se c'è qualcuno realmente interessato alla Pro Patria
faccia in fretta. Però non vorremmo che dietro questo Pattoni ci sia
un gioco delle 3 carte che farebbe solo avvicinare prima del previsto
la fine del calcio a Busto. Il mercato stringe e i bustocchini sono
molto richiesti sul mercato.
Notizia di queste ore la partenza di Sarno per Reggio Calabria. Su
Ripa al momento tutto tace. Si parlava di un forte interesse della
Nocerina ma poi non se ne fatto nulla. Adesso è spuntata da un paio di
giorni la proposta dello Spezia, che vuol fare le cose in grande e non
bada a spese.
In tutto questo turbinio di notizie e smentite l'unica cosa certa è
che la squadra Domenica andrà in quel di Valenza contro la Valenzana.
La squadra di Rossi è un cliente scomodo perchè attua un modulo di
gioco, il 5-3-2 molto fastidioso da aggirare. Ci vorrà l'ennesima
prova di carattere dei ragazzi di Novelli per aver ragione di una
squadra che sta disputando un campionato dignitoso. Senza dimenticare
che il 3 Febbraio ci sarà la decisione della disciplinare che dovrebbe
penalizzare la squadra di Novelli. Ormai questi campionati li sta
decidendo la disciplinare, che per carità fa il suo mestiere, però è
anche vero che in questo modo non si può andare avanti. Si parla tanto
di riforme dei campionati e a fine mese qualcosa si dovrebbe muovere
verso una riduzione dei campionati. Comunque vada sarà sempre troppo
tardi. Tornando alla partita di Domenica, la Pro Patria mancherà nelle
file dei bustocchi Cristiano, squalificato dal giudice sportivo.
Un'assenza importante che mette il tecnico in condizione di dover
scegliere se far giocare Nocciola o Cortesi. Alla Valenzana invece
mancherà il difensore Arrigoni. Dovrebbe giocare dal 1° minuto
l'attaccante Cisterni, di cui si parla un gran bene. Ha giocato
pochissimo finora e non ha avuto modo di mettersi in mostra.
Rossi si aspetta dai suoi una prova importante, perchè sa bene che un
risultato positivo contro la capolista è di buon auspicio per i
prossimi match che vedranno i rossoblù piemontesi giocare contro il
Rodengo Saiano in trasferta, in un match che sa tanto di scontro
salvezza.
La Tritium dopo il bel pareggio sul campo della Feralpi Salò, dove i
ragazzi di Vecchi hanno dimostrato tutto il loro valore, giocherà in
casa contro la Virtus Entella. Liguri che lottano con tenacia per
evitare la retrocessione e vorranno gettare il cuore oltre
l'ostacolo. Lombardi però che in casa, dopo l'esordio con sconfitta
contro la Feralpi Salò, in casa poi hanno infilato un impressionante 7
vittorie su 7. Per Bacci e i suoi ci vorrà davvero un impresa per
uscire indenni dal campo di una delle rivelazioni di questo
campionato. Nella squadra ligure mancherà il difensore Merlin, mentre
nei padroni di casa mancherà Riva. Crediamo che la squadra di Vecchi
non dovrebbe avere problemi a conquistare i 3 punti anche se il
collettivo di Bacci non è una pasta morbida, soprattutto se avrà un
Ciarcià in gran forma come quello visto Domenica contro la Valenzana.
Derby piemontese tra decadute quello che si svolgerà al "Piola" tra
Pro Vercelli e Casale. Insieme queste 2 società hanno 8 scudetti
(anche se la vecchia società della Pro Vercelli non esiste più) e
pensare che giocano in 2a Divisione fa riflettere non poco.
La formazione di Braghin ultimamente non sta dando il meglio di se.
Anche contro il Montichiari settimana scorsa tante occasioni ma poca
lucidità sotto porta. Nota positiva il gol all'esordio in maglia
bianca di Malatesta. Contro i cugini la partita sulla carta non
dovrebbe riservare problemi, visto che il Casale ha il peggior attacco
del girone e le punte Vegnaduzzo e Uccello ancora non si sono
sbloccati e la vittoria serve per non farsi scavalcare da un Lecco che
dopo 8 vittorie consecutive ora è lì a 1 punto. 2 punti nelle ultime 3
partite meritano un cambio di rotta se si vuole ancora ambire ad un
posto al sole. Buglio sta facendo quello che può, ma crediamo che una
grossa responsabilità dietro questa stagione fallimentare la abbia
anche la società.
Il Lecco gioca in casa contro il Mezzocorona e l'imperativo per la
squadra di Roselli è la vittoria. Domenica si è fermata la serie che
vedeva il Lecco vincente nelle ultime 8 partite, il Renate ha
dimostrato molta compattezza e il pareggio è stato più che meritato.
Con gli arrivi di Petri dalla Lucchese Del Sante dal Varese e Tabbiani
dal Pisa, il Lecco ha mostrato i muscoli. 3 acquisti solidi che
aiuteranno Roselli a cercare di raggiungere la Pro Patria, anche
perchè ci sarà una penalizzazione che potrebbe accorciare di molto le
distanze tra le 2 squadre e il Lecco non deve farsi trovare
impreparato. Lecco che vorrà anche vendicare la sonora sconfitta
dell'andata, quando il Mezzocorona vinse per 3-0. Altri tempi e altro
Lecco. Quello di oggi è un Lecco che non vuole fermarsi. Negli
allenamenti settimanali l'attaccante ex Varese è stato inserito nella
formazione che dovrebbe scendere Domenica contro i trentini. Ospiti
che continuano la loro campagna acquisti e cessioni. La società sta
cercando di liberarsi di 2 3 elementi in esubero, Coppiardi e Mondini
sicuramente e con queste cessioni prendere la punta di peso che
Domenicali ha chiesto per tentare una difficile salvezza.
La Sambonifacese affronta il Rodengo Saiano e vorrà vincere per
alimentare ulteriormente i propri sogni di gloria. Completato uno
scambio con il Siena con Faccini che arriva in Veneto e percorso
inverso lo farà Montagnani. Il pari sul campo del Mezzocorona non è
dispiaciuto al tecnico Valigi anche se c'erano le condizioni per una
vittoria. Il Rodengo Saiano, dopo un momento di euforia con Piovani in
panchina e le 4 vittorie consecutive, ha poi imboccato una serie di
risultati negativi che l'hanno ripiombata nell'incubo della zona play
out. 2 punti nelle ultime 3 partite hanno fatto suonare un bel
campanello d'allarme nell'ambiente rodigino. Intanto la società ha
preso Yuri Cannarsa dal Savona; il giocatore 34 anni è un elemento che
può tornare utile alla squadra di Piovani. La società ha preso anche
Meduri dal Monza, Ligori punta dalla Sacilese e Bergamelli dal
Pergocrema. Piovani voleva degli uomini nuovi perchè vedeva delle
carenze nell'organico e la società nei limiti del possibile ha anche
fatto un ottimo lavoro. Adesso sta alla squadra dimostrare di valere
la categoria. La partita di Domenica sarà utile per capire se questi
acquisti saranno utili alla causa o meno.
Rilanciandosi Domenica scorsa con una vittoria in rimonta contro la
Sanremese, il Savona ha riacceso la fiamma della speranza di una
propria candidatura agli spareggi play off.
Savona che Domenica in casa giocherà contro la Sacilese e con
l'ambiente gasato dalla vittoria di Sanremo vorrà bissare quel
colpaccio. Arriva sul fronte mercato un bel colpo di Oggianu che
prende dal Rodengo Saiano Briotti. Difensore di 24 anni. Mentre per
quanto riguarda le cessioni, rescinde il contratto Piccioni che è dato
molto probabilmente in partenza per L'Aquila. Sacilese che ultimamente
è in seria difficoltà e sta provando a trovare sul mercato gli uomini
giusti per dare una svolta al proprio campionato. Domenica in Liguria
la Sacilese, non mancando i problemi, mancherà del tecnico Costantini
e i giocatori Segato e Fantin. Piove sul bagnato per la squadra cara
al presidente Presotto.
Canavese-Renate partita tra squadre che vogliono salvarsi. Si spera
che la posta in palio non faccia desistere le 2 squadre dal lottare in
campo e accontentarsi di un pari. Canavese che viene da una bella
vittoria sul campo della Sacilese e con il fattore campo a proprio
favore cercherà di allontanarsi ulteriormente dalle sabbie mobili
della classifica. Il Renate di Boldini sta attraversando un ottimo
momento di forma e vorrà continuare su questa strada. Da applaudire il
lavoro del tecnico brianzolo che con una squadra di giovani sta
facendo un ottimo lavoro.
La Sanremese gioca la seconda partita consecutiva in casa e affronta
un avversario non semplice come il Montichiari. La dirigenza della
Sanremese ha fatto di tutto e di più in sede di calcio mercato e
continua a prendere elementi che devono servire al tecnico Mango per
salvarsi. Ultimo in ordine di tempo è Andrea Panico che lascia la Juve
Stabia e va in riviera. A Sanremo non hanno digerito, sono da capire,
la sconfitta del derby e chiedono alla squadra una pronta riscossa
contro i bresciani. La situazione non permette calcoli e il tempo
passa e la classifica non permette più errori.
Montichiari che dal canto suo ha la tranquillità di chi può giocare
per 2 risultati su 3, anche se nelle ultime 3 trasferte ha fatto un
solo punto. In casa contro la Pro Vercelli la squadra di Ottoni ha
fatto una buonissima figura anche se i valori in campo erano
abbastanza netti.

Girone B
In questo girone si è riaperto tutto Domenica scorsa, con il pari del
Carpi e la vittoria della Carrarese. 3 punti dividono ora le 2
squadre, quando poco più di 15 giorni fa i punti di ritardo della
Carrarese erano addirittura 8. Adesso tutto può accadere e la cosa può
solo far piacere perchè ravviva un girone monotono che vede solo 2
squadre in fuga da inizio campionato e un gruppo di squadre che
lottano tra loro per gli altri 3 posti play off.
Il Carpi va a Noceto in un derby inedito tra i professionisti.
Giocherà quasi sicuramente dall'inizio Cesca, pietra miliare di una
campagna acquisti giudiziosa. Nelle ultime 2 partite la squadra di
Sottili ha fatto un solo punto e la cosa preoccupa non poco la
tifoseria. Quello che maggiormente ci fa pensare è la tenuta della
difesa che fino a 2 Domeniche fa aveva subito solo 5 gol, mentre nelle
ultime 2 ha subito 3 reti. A Noceto mancherà anche l'esperienza di
Cioffi. La sua assenza si sentirà ma crediamo che giochi Dascoli al
suo posto a meno che Sottili non sposti Laurini centrale. La partita
contro i parmensi è importante perchè un altro passo falso
significherebbe l'inizio della crisi. Sottili in conferenza stampa ci
è parso molto sereno e convinto dei mezzi della sua squadra.
Il Crociati a Prato ha sciupato una grossa occasione per prendere 3
punti importantissimi. Le sue punte, Pietranera e Miftah, avevano
fatto sognare la tifoseria ma non avevano fatto i conti con la
reazione dei toscani che in meno di 10 minuti ha ristabilito la
parità. Il pareggio non è da buttare, ma Torresani deve pretendere
dalla propria squadra maggiore concentrazione se vuole raggiungere
l'obiettivo stagionale. Fa specie vedere che il bomber del girone è la
punta Pietranera che gioca in una squadra che lotta per non
retrocedere. I gol dell'esperto attaccante devono aiutare questo
Crociati che non sarà una squadra di fenomeni ma ha dimostrato di
voler restare attaccato al calcio che conta.
La Carrarese giocherà in casa contro il Poggibonsi. Giallorossi che
stanno disputando un campionato fatto di molti vorrei ma non posso e
la discontinuità è stato un grosso tallone d'achille per la squadra di
Firicano, che ha un collettivo invidiabile per la categoria. 4 punti
nelle ultime 4 partite sono lì a dimostrarlo. La società ha messo a
disposizione di Firicano anche Marasco e Bodano, con il primo che
molto sicuramente farà coppia in attacco con Dal Rio, formando una
coppia di attaccanti di assoluto valore. La squadra di Monaco dopo una
lunga rincorsa è lì, ad una incollatura dal primo posto e cercherà in
tutti i modi di far sentire il proprio fiato sul collo del Carpi. Però
per far ciò deve vincere contro i cugini e sperare in un passo falso
del Carpi. Le ultime 2 prestazioni degli apuani hanno dato la
sensazione che la squadra ora ci creda e non voglia più mollare la
presa. Monaco sarà in difficoltà perchè mancheranno Cori e Mariotti, 2
elementi importanti per lo scacchiere gialloblù.
La Giacomense gioca in trasferta sul campo del Bellaria con la
sensazione inebriante di essere nuovamente 3a in classifica. Il
campionato della Giacomense è strepitoso e Gadda merita, dopo una
stagione del genere, di essere preso in considerazione anche da
società di 1a Divisione o di B.
Il Bellaria, nonostante un sito internet poco aggiornato ed è un vero
peccato che in tempi di internet una società di 2a Divisione non abbia
un sito aggiornato (non solo loro, anche Giacomense e Sambonifacese,
per dirne alcune, hanno questo enorme problema), in trasferta è
temibile come pochi e Campedelli sta plasmando un gruppo di giovani
che può dare filo da torcere a tutti per la salvezza.
Gavorrano-Chieti scontro tra squadre che ambiscono a giocarsi una
chance per salire in 1a Divisione. La squadra maremmana dopo aver
battuto il Carpi dava l'impressione di aver imboccato la via giusta
per un campionato degno della propria rosa e invece arriva una
sconfitta netta contro la Giacomense a dimostrazione che questa
squadra non è ancora matura per un campionato di vertice. Il Chieti ha
la possibilità di fare un colpaccio in maremma e dare una bella scossa
al campionato.
L'Aquila in casa contro la Sangiovannese per riscattare la sconfitta
di Carrara e tornare a sognare. La società cara al presidente Gizzi si
sta muovendo in modo frenetico e ha preso Franciel dal Gela e Piccioni
dal Savona. La punta brasiliana conosce molto bene la categoria
avendoci giocato per 3 anni e mezzo e segnando anche 27 reti. Bitetto
adesso ha molto materiale per provare a far sognare la città che si
aggrappa alla squadra per dimenticare i drammi di un paio di anni fa.
La Sangiovannese da quando ha cambiato proprietà e ha iniziato a
elargire gli stipendi dei mesi scorsi ha iniziato un nuovo campionato
e ora la classifica sorride, anche se non bisogna mai dirsi sicuri in
un campionato infernale come la 2a Divisione.
Il Celano dopo il bel pareggio in casa del Carpi cercherà i 3 punti
contro il Fano in uno scontro salvezza che rischia di fare male a chi
perde. Modica con una squadra di buoni giocatori sta facendo un
autentico miracolo. Una vittoria contro il Fano sarebbe un ottimo
viatico verso la salvezza. Mancherà Marfia in difesa mentre nel Fano
mancherà Schiavini.
Villacidrese-San Marino con i sardi con l'acqua alla gola che hanno
bisogno di una vittoria per tornare a sperare in una salvezza
problematica ma non impossibile. Titani che con una vittoria possono
rilanciarsi in classifica dopo un periodo non certamente positivo (3
punti nelle ultime 4 partite).
Il Prato gioca ancora in casa contro il Giulianova. L'ambiente dei
giuliesi è rinfrancato dopo la vittoria interna Domenica scorsa contro
il Poggibonsi che mancava dal 28 Novembre. I toscani possono
riprendersi i punti persi contro il Crociati Noceto, ma occhio alla
voglia di rivalsa del Giulianova, che ha cambiato tecnico con l'arrivo
di Di Meo.

Girone C
Il Latina continua ad essere l'unica imbattuta nel panorama
professionistico e Lunedì nel posticipo contro il Milazzo davanti ai
riflettori della Rai vorrà regalare un'altra gioia alla propria
tifoseria che ora vede avvicinarsi il sogno 1a Divisione ogni Domenica
di più. La vittoria di Catanzaro era preventivabile vista la
situazione dei calabresi, ma contro i siciliani sarà tutta un'altra
musica, perchè la squadra dello stretto sta disputando un campionato
incredibile. Come dimenticare le prime giornate con il Milazzo che era
dato già per spacciato. Poi dopo la partita contro il Fondi persa per
2-1 in modo rocambolesco, arrivano 5 risultati utili consecutivi che
portano in dote 13 punti su 15. Al tecnico Venuto Lunedì mancherà la
punta di diamante della sua squadra Lasagna, mentre il Latina sarà in
formazione tipo.
Il Trapani, che dopo la sconfitta del Pomezia, è rimasta l'ultimo
baluardo allo strapotere del Latina, giocherà Domenica pomeriggio
contro la Vibonese e sulla carta ha la possibilità di avvicinarsi per
qualche ora al Latina. La squadra di Boscaglia Domenica scorsa ha
vinto in modo molto fortunoso sul campo del Melfi e ora non vuole
mollare la presa. Ricordiamo che la partita contro il Latina ci sarà
tra poco meno di un mese e se a quella data le distanze saranno queste
o anche minori, Boscaglia e i suoi hanno a disposizione un vero match
point. La Vibonese Domenica ha sofferto le pene dell'inferno contro un
ottimo Fondi, rischiando parecchie volte la capitolazione, salvato
sempre dal proprio portiere Mengoni, va in Sicilia con l'obiettivo
primario di non prenderle e si affiderà a Pasca e Grillo per pungere
la difesa trapanese.
Il Neapolis gioca in casa nel derby contro l'Avellino. Marra e i suoi
hanno l'ennesima opportunità per rilanciarsi in classifica. Il
Neapolis in casa ha già perso 3 volte e l'Avellino non può più
permettersi di fare passi falsi in trasferta. Troppo pochi 4 punti
fuori dal "Partenio" per ambire ad un ruolo da protagonista. La
squadra del presidente Moxedano può ancora ambire ad un campionato di
vertice.
Derby anche tra Isola Liri e Pomezia con i romani che vorranno
riscattare il passo falso di Domenica contro il Milazzo. Ovunque è
andato, il Pomezia ha ricevuto applausi per il suo gioco mai
sparagnino. L'Isola Liri in casa deve costruire la sua salvezza e non
può sprecare punti. La partita contro il Pomezia è difficilissima, ma
in questo ultimo mese e mezzo ha fatto 11 punti su 15 nelle ultime 5
partite e questo fa ben sperare per la gara di Domenica.
La Vigor Lamezia gioca in casa contro il Campobasso e se dovesse
arrivare la vittoria contro i molisani i calabresi si rilancerebbero
alla grande. Abbiamo sempre detto fin dall'inizio che la Vigor Lamezia
per come gioca è una delle squadre che può ambire ad un posto nei play
off. La squadra di Cosco deve cercare di sfruttare il contropiede per
uscire indenne dalla partita in terra calabrese.
Brindisi-Aversa Normanna con i pugliesi in mezzo ad un vortice
societario che devono invertire la rotta se non vogliono evitare una
discesa senza freni. L'Aversa Normanna in trasferta gioca molto meglio
che in casa e cercherà di sfruttare questa sua peculiarità per mettere
in difficoltà i biancoazzurri.
Fondi-Matera è la partita che può dare l'opportunità al Fondi per fare
un grosso salto che lo potrebbe portare alle porte della zona play
off. Trillini dopo un inizio shock con la sconfitta contro l'Isola
Liri ha infilato 4 partite utili consecutive con 8 punti su 12 a
disposizione. Attenzione però al Matera che è squadra molto pericolosa
e può fare il colpaccio contro chiunque.
Chiudiamo con Melfi-Catanzaro, che vedrà la squadra di Ciullo sicura
vincente, ma chi continua a perdere non è tanto il Catanzaro, ma il
calcio in generale. La situazione dei calabresi è sotto gli occhi di
tutti, chi ha perso è chi non ha fatto nulla per evitare tutto ciò. La
vergogna per una situazione del genere non finisce con i libri in
tribunale.

0 commenti:

TICB TV

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Palinsesto #Radio1Sport